Sindrome dell’intestino irritabile: cosa mangiare?

Cos’è la sindrome dell’intestino irritabile?

La sindrome dell’intestino irritabile o colite spastica è un disturbo cronico e ricorrente dell’apparato gastrointestinale, caratterizzato da dolore e gonfiore addominale associati a stipsi o diarrea o ad una alternanza tra le due. È una condizione molto comune, che interessa il 10 % della popolazione tra i 20 e i 50 anni e colpisce prevalentemente le donne.

intestino irritabile

Vaginosi batterica, cosa mangiare e cosa no

In presenza di vaginosi batterica anche l’alimentazione riveste un ruolo principale. Essendo questo un disturbo legato a uno squilibrio della flora batterica vaginale, è infatti consigliabile puntare sui cibi che possano in qualche modo ripopolare la flora di batteri buoni combattendo quelli cattivi. Cosa mangiare e cosa no, quindi, quando si è alle prese con la vaginosi?

Nutripiatto Nestlé, guida al menù corretto di bambini e ragazzi

 

Si chiama Nutripiatto ed è il progetto Nestlé nato nel 2018 come supporto ai genitori per l’alimentazione dei figli, bambini e ragazzi. 

In sostanza si tratta di un piatto intelligente che offre la possibilità di poter supportare i genitori nella gestione delle porzioni e dei pasti: è un vero e proprio piatto ‘intelligente’ che offre la possibilità di poter migliorare il menù dei propri figli con porzioni corrette e cibi giusti, ma senza dimenticare mai il gusto e la creatività. 

Dieta e alimentazione, 4 falsi miti

Quando si parla di dieta e alimentazione se ne sente dire di tutto e di più. Ma cosa è vero e cosa, invece, si basa su affermazioni molto spesso prive di fondamenta? Scopriamo quali sono i 4 falsi miti da sfatare quando si parla di regime alimentare e necessità di perdere peso.

Dieta ideale per andare bene a scuola

Esiste una dieta ideale per andare bene a scuola: è quella messa a punto dai ricercatori della University of Nebraska-Lincoln e della Pennsylvania State University i quali hanno condotto un interessante studio sugli alimenti per capire quelli che possono rivelarsi maggiormente indicati per gli studenti. I risultati della ricerca sono stati poi pubblicati sul The Journal of Nutrition.

Alimentazione corretta? Test delle urine per scoprirlo

Un test delle urine per scoprire se si segue una alimentazione corretta. L’idea arriva dalla Gran Bretagna, messa a punto da alcuni ricercatori che potrebbero renderla concreta a breve. Il test delle urine sarebbe indicato non solo per chi deve seguire una determinata dieta ma anche contro le malattie più diffuse e pericolose per la salute: quelle cardiovascolari, diabete, obesità e tumori. Facile da eseguire a casa, si presenterebbe dunque come un alleato sicuro ed efficace per mantenersi in salute.

Tumore al pancreas ed alimentazione in terapia

L’alimentazione riveste un ruolo di fondamentale importanza per chi è in terapia per un tumore al pancreas. Le cure infatti sono spesso causa di nausea, vomito, diarrea e inappetenza. Ecco perché è importante di cercare di andare incontro ai bisogni dell’organismo, già duramente provato dalla malattia.

Cosa mangiare con il ferro basso?

Chi ha il ferro basso soffre di sintomi ben precisi: debolezza, affaticamento, fiato corto e battito cardiaco irregolare sono tra questi. L’alimentazione in questo caso svolge un ruolo fondamentale per cercare di ripristinare i corretti valori di questo elemento, indispensabile per la buona salute dell’organismo. E allora cosa mangiare in caso di ferro basso? Dove è contenuto il ferro? E quali sono gli eventuali alimenti di evitare in caso di carenza di questo elemento?

Cosa mangiare e cosa no prima di un allenamento

Cosa mangiare e cosa no prima di un allenamento? L’alimentazione riveste un ruolo importante nella vita di tutti giorni ma a maggior ragione quando si fa attività fisica. Non a caso prima di fare sport bisognerebbe affidarsi solo ad alcuni cibi in grado di fornire energia immediata all’organismo mentre sarebbe opportuno evitarne altri.

Gastroenterite virale, cosa mangiare e cosa no

La gastroenterite virale è una infiammazione che interessa stomaco e intestino e che può colpire bambini e adulti (addirittura anche i cani). Sapere cosa mangiare e cosa no, quando il virus è in corso, è molto importante per accelerare la guarigione e tornare in forma in breve tempo, anche se occorre dire che la gastroenterite generalmente lascia i suoi strascichi per qualche giorno e l’unica cosa da fare è quella di avere pazienza e procedere con la cura prescritta dal medico. Ecco però un elenco di alimenti che è meglio evitare e una lista invece di quelli che possono essere tranquillamente mangiati anche quando stomaco e intestino non sono in perfette condizioni.