Smettere di fumare, nuova campagna per i giovanissimi

E’ necessario convincere i giovanissimi a smettere di fumare:  circa il 50% crede che le unica conseguenze di questo vizio siano la tosse ed il mal di stomaco. E’ per questo che l’Associazione Italiana di Oncologia Medica (Aiom) lancia per il secondo anno di seguito “Con le sigarette è meglio smettere”.

Dipendenza e nuove droghe psicoattive tra i giovani

Dipendenza comportamentale e binge drinking. Uso di nuove droghe psicoattive. L’ultimo rapporto del progetto Espad (European School Survey Project on Alcohol and other Drugs) sui giovani europei dipinge una realtà preoccupante. Soprattutto per ciò che concerne i ragazzi di 15-16 anni.

Aids, adolescenti a rischio

Adolescenti a rischio AIDS. Sempre di più rispetto ai primi anni del 2000 quando i casi erano un terzo di quelli attuali. Quindici anni di progressi non hanno portato purtroppo ad una maggiore salvaguardia della salute. In particolare nei giovanissimi.

Dolore all’anca nel bambino e adolescente: cause e rimedi


Il dolore all’anca è un sintomo piuttosto comune tra i bambini e gli adolescenti e può essere correlato a un ampio ventaglio di patologie più o meno gravi. Quando il disturbo è ricorrente, è sempre opportuno rivolgersi allo specialista, perché possa essere effettuata un’indagine approfondita e delineata una diagnosi precisa. Scopriamo insieme cause e rimedi per la cura del dolore all’anca nei bambini e negli adolescenti.

Artrite giovanile idiopatica: sintomi, cure e terapia

L’artrite idiopatica giovanile (AIG) è una malattia autoimmune che provoca un’infiammazione delle articolazioni, ha esordio prima dei 16 anni di età e talvolta può colpire anche bambini di pochi mesi. Si definisce “idiopatica” in quanto non sono note le cause. L’AIG è una malattia piuttosto rara, che interessa tra gli 80 e i 90 bambini ogni 100.000. Scopriamo insieme come si manifesta e quali sono le cure più efficaci.

Tutela della salute psicofisica dei bambini: “Regaliamo futuro”

Regaliamo futuro” ai nostri figli. E’ una frase forte, impegnativa, quasi utopica di questi tempi in cui la disoccupazione giovanile è alle stelle e la crisi economica costringe, come abbiamo visto proprio ieri, a risparmiare anche su alcuni aspetti che riguardano la salute dei nostri bambini. Ed è proprio da questa consapevolezza che nasce il nuovo progetto voluto congiuntamente dalle principali associazioni di pediatri italiani (SIPPS, SIP e FIMP), presentato ieri presso il Ministero della Salute e che proprio sotto il nome di “Regaliamo futuro” annovera una serie di iniziative volte alla salvaguardia della salute psicofisica dei bambini e degli adolescenti, attraverso il coinvolgimento e l’educazione del nucleo familiare tutto.

Depressione: a rischio figli di genitori iperprotettivi

I bambini di genitori iperprotettivi posseggono un maggiore rischio di soffrire di depressione sia in età adolescenziale che adulta. E’ questo il risultato di uno studio condotto dalla Mary Washington University e pubblicato sulla rivista di settore Journal of Child and Family Studies.

I giovani ed il desiderio di sentirsi più adulti: perchè accade

Lo notiamo ogni giorno per le strade, oggi più di qualche anno fa. Lo sperimentiamo all’interno delle nostre famiglie: i giovani ed in particolare i giovanissimi tra i 12  ed i 14 anni di età vogliono apparire più grandi di quello che siano in realtà. E sebbene gli specialisti, tra i quali figurano pediatri, psicologi e sociologi siano uniti nel dire che sia un iter normale, sottolineano che motivazioni e perché possono essere ben diverse a seconda dei contesti.

Volontariato diminuisce rischio di dipendenze negli adolescenti

Che essere altruisti sia un toccasana per l’umore è evidente. Quando aiutiamo gli altri, infatti, la smettiamo, anche se soltanto per poche ore al giorno, di concentrarci sui nostri problemi. Di conseguenza diminuisce l’ansia e quella sensazione di angoscia opprimente viene spazzata via dal desiderio di essere d’aiuto a persone ancora più in difficoltà.

Benessere psicologico: questione genetica o ambientale?

Il benessere psicologico? Questo sconosciuto, mi verrebbe da dire, visto che la maggior parte di noi vive quotidianamente sotto stress. Ma un passo in più verso la conoscenza e dunque la soluzione del caso arriva da una ricerca scientifica condotta dal Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione alla Salute (CNESPS) dell’ISS, Istituto Superiore di Sanità, pubblicata su Psychological Medicine. L’obiettivo era quello di capire quali fattori (ed in quali misure) influenzassero la salute mentale: gli stili di vita, l’ambiente circostante o la predisposizione genetica?

Educazione sessuale, in famiglia è tabù

L’educazione sessuale in famiglia è ancora argomento tabù, con quanto ne consegue per la salute degli adolescenti che spesso arrivano al primo rapporto sessuale impreparati e disinformati, con un correlato aumento delle malattie trasmissibili sessualmente. Pensate che tra le infezioni, il 68% dei casi di clamidia ed il 48% dei contagi di gonorrea si verificano proprio nei giovani sotto i 25 anni.

In una famiglia su tre non si è mai parlato di sesso e prevenzione di malattie e gravidanze indesiderate e la confusione dei genitori relativamente a metodi contraccettivi e vita degli adolescenti non aiuta certo a fare degli adulti interlocutori affidabili per i ragazzi e le ragazze che muovono i primi passi nel mondo del sesso. Dati preoccupanti, quelli che emergono dal recente sondaggio condotto dalla Sigo su un campione di 600 genitori.

Bambini italiani: affetti da obesità e stile di vita errato

La salute dei bambini italiani non è proprio al meglio! A ricordarlo i risultati del progetto “Sistema di indagini sui rischi comportamentali in età 6-17 anni”, presentati ieri. Si tratta del primo monitoraggio nazionale su obesità, alimentazione, attività fisica, fumo e alcol nei giovani dai 6 ai 17 anni.

Sono stati analizzati cioè tutti quei fattori di rischio che tendono a cronicizzarsi con l’età adulta e a provocare patologie serie. Tre sono state le indagini che hanno coinvolto questi bambini ed adolescenti: Okkio alla Salute 2010, Zoom8 e l’Health Behaviour in School-aged Children (HBSC-promosso direttamente dall’Organizzazione mondiale della sanità). Vediamone i dati nel dettaglio.