Dieta del rientro a base di pesce

Il pesce fa bene ed è per questo che si consiglia di mangiarlo almeno due volte a settimana. Non sorprende dunque che questo alimento, così salutare, sia contemplato anche nella cosiddetta dieta del rientro, quella che seguiranno buona parte degli italiani da settembre in poi.

Settimana della dieta mediterranea, visite gratuite dal nutrizionista

Dal 6 al 10 giugno in tutta Italia si celebra la Settimana della dieta mediterranea, una importante occasione per riscoprire l’importanza di una dieta bilanciata e i suoi effetti positivi sulla salute. Per questo motivo, in questi giorni, sarà possibile prenotare visite gratuite dal nutrizionista, per raccogliere informazioni e capire quali sono le linee guida da seguire a tavola.

4 errori che si fanno nelle feste e che fanno ingrassare

Quanti errori commettiamo durante le Feste dei quali poi ci pentiamo? Alcune abitudini che prendiamo fino alla Befana ci regalano qualche chilo in più che poi è sempre difficile da buttare giù. Ma quali sono le leggerezze più comuni che si commettono da Natale all’Epifania e che ci fanno sistematicamente ingrassare?

5 documentari sul cibo assolutamente da vedere (VIDEO)

L’alimentazione svolge da sempre un ruolo essenziale nel determinare la salute di una persona e non è dunque così strano che nel corso degli anni il cibo e la qualità di quello che si porta in tavola sia stato oggetto di studio: molti i documentari che sono stati realizzati al riguardo, alcuni dei quali assolutamente da non perdere. Quali i 5 più famosi?

L’alimentazione corretta per chi va a correre

Per chi ama la corsa e non ci rinuncia mai durante la giornata ecco che l’alimentazione riveste un ruolo principale e fondamentale per fare il pieno di energia e canalizzarla poi nel modo migliore attraverso l’attività fisica. E allora, a seconda del momento in cui decidete di andare a correre, occorre fare scelte diverse in materia di cibo.

Tonno, da evitare in gravidanza e nei bambini?

Tonno vietato alle donne incinta e ai bambini perché contiene troppo mercurio: l’allarme viene lanciato dal Consumer Reports che punta il dito contro il consumo di questo alimento che sarebbe fortemente a rischio per queste due categorie di persone.

Acidità di stomaco, cibi in e out

L’acidità di stomaco è un problema che riguarda moltissimi italiani. Stando alle stime, un italiano su cinque ne soffre in modo più o meno frequente almeno una volta nella vita. La prima regola per far fronte a questo fastidioso disturbo? Conoscere gli alimenti che possono aiutarci a prevenirlo e quelli che invece sono da evitare perché possono peggiorare le cose: in altre parole i cibi in e out. In questo articolo daremo alcune importanti delucidazioni in merito.

Intelligenza dei bambini influenzata dai primi pasti

I bambini che non ricevono un’alimentazione adeguata durante i loro primi tre anni di vita potrebbero sviluppare minore intelligenza rispetto ai loro coetanei meglio nutriti, dice un nuovo studio britannico. Secondo i ricercatori dell’Università di Bristol, in Inghilterra, un bambino di otto anni la cui dieta contiene pochi grassi, zuccheri e cibi elaborati sin da prima di aver compiuto 3 anni, registra una media di 1-2 punti in più nei test di intelligenza, al confronto di bambini che sono passati ad una dieta più sana dopo i 3 anni.

I bambini dovrebbero essere incoraggiati a mangiare cibi sani fin dalla tenera età, ed evitare cibi ad alto contenuto di grassi e zuccheri, per quanto possibile. Sappiamo che questo è importante per la crescita fisica e lo sviluppo, ma può essere importante anche per la capacità mentale. Questo studio mostra che la dieta precoce, al di là dell’allattamento al seno, può essere importante, ed è ancor più importante della dieta più avanti nella vita, per ottimizzare lo sviluppo cognitivo

ha spiegato la ricercatrice Kate Northstone della Facoltà di Medicina Sociale e Comunitaria dell’Università britannica.