Come preparare dei sali da bagno contro la stanchezza e le gambe gonfie

L’inverno è oramai alle porte e l’idea di un bel bagno caldo e rilassante, ammesso che abbiate una vasca, inizia a farvi gola. Cosa c’è di meglio per far scivolare via la stanchezza dopo una giornata stressante di lavoro? Inoltre, con i sali profumati, da preparare facilmente in casa e scelti in base alle nostre necessità, l’effetto sarà ancora più piacevole.

Bagno russo, il vapore che depura

Per purificare l’organismo e ritrovare il benessere psico-fisico, il bagno russo è un vero toccasana. Erbe balsamiche, bagni caldi e freddi, tisane depuranti e massaggi sono gli “ingredienti” di questa pratica dalle origini antiche.

Piscine portatili, possono essere pericolose per i bambini

Le piscine portatili non sono sempre così sicure per i bambini. A lanciare l’allarme, è una ricerca condotta da Gary Smith, direttore del Center for Injury Research and Policy del Nationwide Children’s Hospital di Columbus, in Ohio, pubblicata sulla rivista Pediatrics.

La vostra casa è sicura? Scopritelo con questi consigli utili

Si dice che la casa sia il posto più sicuro del mondo. Ovviamente è il posto che psicologicamente ci fa sentire più sereni e rilassati, ma siamo certi che sia davvero sicuro? Soprattutto per quanto riguarda i bambini, il rischio di incidenti domestici è molto più alto rispetto a quello che avviene fuori dalle mura domestiche.

Questo avviene molto probabilmente perché fuori casa si presta più attenzione al mondo che ci sta attorno, e magari si evita di “abbassare la guardia“, come magari può accadere nella propria stanzetta. Qui di seguito vi diamo una serie di consigli utili per mettere la vostra casa in sicurezza e poter stare davvero tranquilli, anche se si hanno dei figli scatenati che non stanno un attimo fermi.

Cominciamo con il pavimento. Se si amano i tappeti, evitare quelli con la gomma antiscivolo inferiore. Essi facilitano molto le cadute non solo quando si corre, ma si può inciampare anche semplicemente camminando. Non lasciare mazzi di chiavi in giro. Oltre ad essere uno degli oggetti che più facilmente si possono perdere, tra le mani di un bambino diventano pericolose perché potrebbe chiudersi dall’interno in qualche stanza, senza riuscire più ad uscire.

Il bagno un momento di relax: ma è sempre stato così?

Quando un’amica, un medico, uno psicoterapeuta o semplicemente un blog come il nostro deve consigliare un metodo per rilassarsi, la prima cosa che viene in mente è un bel bagno caldo. Ma è stato sempre così? Ecco una breve storia del bagno.

  • Il secolo A.C: Più che il bagno, i romani avevano le terme, vasche nelle quali socializzavano e si dedicavano ai piaceri edonistici. E certo, si lavavano pure!
  • XIV secolo: Farsi il bagno con troppa frequenza era considerato pericoloso perché si riteneva aprisse i pori e contribuisse a facilitare la contrazione della peste
  • XV secolo: Isabella di Spagna si vantava di essersi fatta il bagno due volte in vita sua, alla nascita e prima del suo matrimonio. Sarà per questo che Colombo se ne è andato per mari?

Occhio a spazzolini e rasoi: l’epatite è nel nostro bagno!

Se qualcuno tra voi ha l’abitudine di scambiare con il partner spazzolino e rasoio, sta correndo inconsapevolmente il rischio di contrarre l’epatite C.
Finora avevamo additato come responsabili piercing e tatuaggi in centri che non rispettavano le norme igieniche, come principali responsabili della diffusione di questa malattia. Ma nessuno ci aveva mai fatto riflettere che il pericolo potrebbe derivare anche dagli oggetti quotidiani, che usiamo per l’igiene personale.
Probabilmente è proprio sull’aggettivo personale che dovremmo fermarci a riflettere: non bisogna assolutamente condividere rasoio, spazzolino e quant’altro è destinato alla pulizia del nostro corpo.

A metterci in guardia dai pericoli di un uso promiscuo degli oggetti per l’igiene personale è Savino Bruno, direttore della struttura complessa di Medicina interna ed epatologia dell’ospedale Fatebenefratelli di Milano.
Nel corso di un convegno dell’Easl, associazione europea per lo studio del fegato, l’esperto ha elencato le principali cause di epatite C:

  • Trasfusioni effettuate prima degli anni Novanta
  • Scambi di siringhe con sangue infetto
  • Centri estetici e body painting non certificati
  • Mancata osservanza delle norme igieniche basilari

Quando il solo legame a letto sono le connessioni wireless…

Ancora una volta sotto accusa la tecnologia. Sembrerebbe che smartphone, personal computer e connessione wi-fi stiano distruggendo l’intesa sessuale di molte coppie.
Eh si, perchè a letto si porterebbe…il computer. Secondo un recente sondaggio, il 37% dei proprietari di un pc portatile, lo utilizzano spesso in camera da letto.

Recenti notizie e rapporti di ricerche diverse, potrebbero portare alla conclusione che stiamo spendendo una montagna di soldi…per uccidere la nostra vita sessuale. Già, perchè a quanto pare le spese in oggetti high-tech sono aumentate vertiginosamente negli ultimi anni. Palmari, cellulari multifunzione, maxi schermi ultrapiatti da posizionare in camera da letto.