Tumori, si muore per povertà

La ricerca contro il cancro va sempre più avanti ma in Europa e nel resto del mondo si continua a morire a causa dei tumori: per via della povertà i numeri dei decessi crescono invece di diminuire. E la colpa va data a diagnosi tardive dettate sempre di più dalla mancanza di soldi della popolazione.

Carcinosi del peritoneo, nuova terapia chirurgica

Una nuova terapia chirurgica per il trattamento della carcinosi del peritoneo. O meglio un approccio multimodale messo a punto da una squadra di scienziati dell’Aoup coordinata da prof. Piero Lippolis. Ancora una volta Pisa appare essere all’avanguardia nello gestire patologie difficili da curare.

Cancro del retto, cura passa per la robotica

Curare il cancro del retto attraverso la robotica. E più nello specifico con il robot “Da Vinci XI” nella sua rinnovata composizione. Un intero studio in merito alla sua applicazione in questo caso è stato pubblicato di recente sull’International Journal of Colorectal Disease.

Contro il cancro trifoglio e soia come i gorilla

Contrastare il cancro mangiando come i gorilla: trifoglio e soia. E’ questo il risultato di una ricerca condotta da un gruppo di ricercatori dell’università della California. Le abitudini alimentari del primate, infatti, sarebbero in grado di aiutare il corpo umano a prevenire i tumori dipendenti dagli estrogeni come il cancro al seno e quello al colon retto. Lo studio è stato pubblicato sull’American Journal of Physical Anthropology.

Cancro? Un’aspirina al giorno ne riduce l’incidenza

L’aspirina cura il cancro? E’ quello che sostengono tre diversi studi inglesi pubblicati sulle riviste di settore The Lancet e The Lancet Oncology condotti dai ricercatori dell’Università di Oxford. I dati estrapolati sembrano davvero dimostrare come l’assunzione di una minima dose di questo farmaco ogni giorno sia in grado non solo di abbassare l’incidenza dello sviluppo del tumore ma anche lo sviluppo di metastasi.

Tumore al polmone: c’è chi ancora non rinuncia alla sigaretta

Il tumore, in ogni sua accezione, è una patologia che prevede un certo cambiamento nelle abitudini di vita delle persone, specialmente per ciò che concerne i comportamenti a rischio. Fumare una sigaretta rientra tra questi. Eppure vi è chi continua a fumare nonostante una diagnosi di tumore al polmone o al colon retto, pur conscio che azioni di questo genere risultino estremamente deleterie per la propria salute.

I cereali integrali proteggono l’intestino dal cancro

I cereali integrali sono alleati preziosi dell’intestino, una dieta ricca di fibre, infatti, può aiutare a ridurre il rischio di sviluppare il cancro del colon-retto. A sostenerlo, è un nuovo studio revisionale condotto da un team di ricercatori dell’Imperial College London, dell’Università di Leeds, e del Wageningen University & Research centre.

Colonscopia virtuale, cos’è e a cosa serve

Una nuova procedura diagnostica chiamata colonscopia virtuale utilizza dei raggi-X “potenziati” per l’individuazione di tumori e lesioni pre-cancerose quasi come le colonscopie standard, senza utilizzare una fotocamera inserita nel corpo umano. La procedura è stata ideata da dei ricercatori italiani.

La procedura virtuale avviene utilizzando la tomografia computerizzata (TAC), che potrebbe offrire un’alternativa per le persone che si vergognano o hanno paura di una colonoscopia standard (la quale consiste in una procedura invasiva molto scomoda), incoraggiando così il paziente a sottoporsi all’esame, spiega il dottor Daniele Regge dell’Istituto per la Ricerca e Cura del Cancro di Torino.

Il loro studio, pubblicato sul Journal of the American Medical Association, si aggiunge ad un crescente corpo di prove che dimostrano che le procedure di tomografia computerizzata sono sicure ed efficaci quasi quanto le colonscopie standard.