Tumore rene, immunoterapia aumenta sopravvivenza

L’immunoterapia si rivela lo strumento più efficace per combattere il tumore al rene: sono i dati che emergono da cinque recenti studi che hanno sperimentato una nuova molecola immuno-oncologica, il Nivolumab, che si è rivelata capace di aumentare la sopravvivenza dei pazienti affetti da questo tipo di cancro. Nel solo 2015 sono stati oltre 10mila i casi di tumore al rene diagnosticati in Italia ma purtroppo, a rendere difficili le cure per questo tipo di malattia, è la diagnosi che molto spesso arriva tardiva.

Giornata Mondiale del Rene, il 12 marzo

Il 12 marzo si celebra la Giornata Mondiale del Rene che mira a sensibilizzare tutti sulla importanza della prevenzione per poter combattere in modo più efficace tutte le malattie legate a un non corretto funzionamento di questo organo. E lungo l’Italia saranno moltissime le iniziative studiate ad hoc e che prevedono incontri con esperti e la distribuzione di materiale informativo.

Malattie rare: scoperto gene responsabile della Sindrome di Perlman

La sindrome di Perlman è una malattia talmente rara che negli ultimi trent’anni in Italia se ne sono registrati soltanto due o tre casi. Come per molte malattie difficili da diagnosticare per carenza di pazienti, la scienza ha brancolato nel buio per molto tempo, fino alla scoperta di questi giorni effettuata in uno studio internazionale a cui hanno partecipato l’Università Cattolica di Roma e quella di Birmingham. Pare sia stato individuato il gene responsabile della malattia.

Sandra Mondaini: il suo impegno contro il cancro

Sandra Mondaini: la donna che ha sconfitto il cancro, se ne è andata. Ha raggiunto il suo Raimondo dopo 5 mesi di dolore per la perdita. Era stata ricoverata 10 giorni fa in gravi condizioni a causa di una seria insufficienza respiratoria presso il San Raffaele di Milano.

Soffriva da tempo di vasculite, una patologia dei vasi sanguigni che le aveva provocato dolori atroci ed una progressiva atrofia muscolare. Per questo già da qualche anno era costretta su una sedia a rotelle. Eppure sempre meravigliosa: nonostante i suoi 79 anni, la malattia e la perdita del caro compagno di vita. Mi piace ricordarla come Sbirulino, con questo personaggio che aveva creato quando già non era più una ragazzina. Eppure lo sembrava.

L’obesità aumenta il rischio di tumore al rene

L’obesità aumenta il rischio di sviluppare una forma comune e virulenta di cancro al rene, ha scoperto un nuovo studio effettuato negli Stati Uniti.

I ricercatori hanno esaminato 1.640 pazienti, età media 62 anni, affetti da tumori renali, ed hanno rilevato che i pazienti obesi avevano il 48% in più di probabilità di sviluppare un carcinoma a cellule chiare al rene (RCC), rispetto a quei pazienti con un indice di massa corporea (BMI) inferiore a 30, il valore considerato soglia per l’obesità. Le probabilità di sviluppo di RCC è inoltre aumentata del 4% per ogni punto in più di BMI.