Glioblastoma e cura con fotemustina

Richiesta di Consulto Medico su Glioblastoma e cura con fotemustina 
“Gentile dr Le scrivo per il mio compagno di 33 anni affetto da glioblastoma talamico destro. È stato operato ad agosto 2016 e sottoposto a radioterapia e chemioterapia secondo protocollo STUPP. Al quinto ciclo di mantenimento con Temodal sono ricomparsi i problemi visivi e di equilibrio. La RMN mostra disseminazione nella zona frontale con comparsa di una nuova lesione e interessamento del tronco, bulbo e midollo spinale. L’oncologo opta per Fotemustina. Cosa ne pensa di questo farmaco per glioma disseminato. Sarebbe indicata anche la radioterapia alla colonna vertebrale? Grazie”.

Tumore al polmone, scoperto gene chiave

E’ stato scoperto un gene chiave dello sviluppo del tumore al polmone. Autori dello studio dedicato gli scienziati dell’Harvard Medical School presso il Beth Israel Deaconess Medical Center (Bidmc) di Boston coordinati da Elena Levantini, ricercatrice dell’Istituto di tecnologie biomediche del Consiglio nazionale delle ricerche (Itb-Cnr) di Pisa.

Glioblastoma 4 grado, quale terapia?

Richiesta di Consulto Medico
Buonasera Il papá di mia moglie ha subito a marzo 2015 l’asportazione di un glioblastoma al lato destro. Ha seguto protocollo Stupp da aprile/maggio fino ad ottobre (6 cicli di chemio dopo radio e chemio concomintante). Purtoppo il quadro clinico é peggiorato da agosto ad ottobre nonostante l’assunzione di temodal. Ad oggi la malattia é progredita notevolmente…a cosa affidarci?? Continuare con temodal (gli effetti fino ad oggi sono stati pessimi)???? Oppure?? Grazie mille

 

Recidiva glioblastoma, continuare con la chemioterapia serve?

Richiesta di Consulto Medico
Buongiorno. Sono la mamma di un ragazzo di 19 anni.. Da maggio 2013 ad ora ha subito già tre interventi al cervello.. L’ultimo intervento, esguito il 28 maggio 2015 sembrerebbe riuscito bene.. Poiche dalla risonanza effettuata a metà Settembre nn si vede nulla.. Ha fatto chemio con il temodal, due tipi di radioterapia, cortisone e tutt’ora prende il keppra ed il vimpat x le crisi epilettiche.. I medici vorrebbero farli fare un altro cilco di chemio,,, Ma il ragazzo è stanco e nn so se riesco a convincerlo.. Ma visto che ha fatto di tutto e nn si è risolto nulla, è il caso di continuare con la chemio? in più il suo tumore nn ha metilazione e lo idh1 e idh2 hanno assenza di mutazione il che significa che nn risponde bene alle terapie.. Poi so che la sola fotemustina nn va bene, si dovrebbe usare anche l’Avastin.. Purtroppo a catania nn la usano..

Tumore al cervello, cura con immunoterapia

Una cura per il tumore al cervello attraverso l’immunoterapia. E’ su questo che punta Zvi Ram, capo del dipartimento di neurochirurgia del Sourasky Medical Center di Tel Aviv, presentando i risultati raggiunti dalla sua equipe nel corso del Congresso Mondiale di Neurochirurgia in atto in questi giorni.

Glioblastoma di 4° grado, ipertemia funziona?

Richiesta di Consulto Medico
“Buongiorno, a mia mamma è stato diagnosticato un Glioblastoma di 4° grado a seguito di disturbi di afasia. Il 14 luglio ha effettuato intervento chirurgico di asportazione della massa più grande (circa 5 cm). In data 21 agosto una nuova RMN ha fatto emergere un quadro clinico peggiore del pre-intervento con recidiva. Attualmente si parla di: “residuo neoplastico (diametro AP, LL e cranio-audale di circa 5 cm) temporo-parietale sx. Aumentato di dimensioni anche l’irregolare nodulo neoplastico insulare posteriore sx (19x23mm), con minuto nodulo satellite di circa 4mm”. Attualmente in corso ciclo di radioterapia (12/13 frazioni). Chiedo se possibile valutare ipertermia. Grazie.”

Glioblastoma, dopo chirurgia, chemio e radioterapia, cosa fare?

Richiesta di Consulto Medico

GBM (glioblastoma) all’emisfero destro; exeresi sub totale a metà aprile 2014; Seguito con radioterapia e concomitante chemio (temozolomide), secondo linee guida; Alla RMN di controllo del 28/08 u.s., nel cratere dell’exeresi si evidenziano ancora alcune lesioni che dimostrano attività metabolica elevata (Cho/NAA = 2,5). Cos’altro si può fare? Grazie”

Glioblastoma (o glioblastoma multiforme – GBM)

Glioblastoma

Noto anche con il nome di glioblastoma multiforme o con la sigla GBM è il tumore del cervello più comune negli adulti ed è anche il più maligno tra le neoplasie della glia (gruppo di cellule, che assieme ai neuroni costituiscono il sistema nervoso). Può insorgere a qualsiasi età, ma nella maggior parte dei casi viene diagnosticato nei pazienti tra i 45 e i 70 anni di età, con un’incidenza maggiore nel sesso maschile.

Glioblastoma con recidiva e chemioterapia con muphoran: oncologo risponde

Alla nostra redazione per la rubrica “Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive” è arrivato un quesito che riguarda gli eventuali effetti collaterali avversi della chemioterapia con il farmaco muphoran e la sua effettiva efficacia in caso di una recidiva di glioblastoma multiforme (una delle tipologie più aggressive di tumore al cervello) La risposta è del dottor Carlo Pastore, oncologo.

Le cellule staminali cerebrali bloccano il glioblastoma

Un gruppo di ricercatori del CNR italiano, del Max Delbruck Institute di Berlino e del Ludwig Maximilians University of Monaco di Baviera hanno individuato in una ricerca congiunta il meccanismo molecolare in grado di bloccare la crescita del glioblastoma, il tumore al cervello più pericoloso che possa colpire il sistema nervoso centrale. Ed hanno scoperto come le cellule staminali portino alla morta di quelle tumorali.