Halloween, 3 consigli per una festa senza allergie

Halloween è una festa divertente ma molto particolare da vivere se si soffre di alcune intolleranze o allergie: ecco alcuni consigli per evitare problemi legati alle stesse e celebrare in maniera ottimale e senza problemi. La parola d’ordine in questo caso è “attenzione“.

Yogurt, 5 benefici del consumo

Ecco 5 benefici del consumo dello yogurt. Questo alimento di origine casearia può aiutare l’organismo a stare in forma ed a funzionare al suo meglio: vediamo come.

Allergie alimentari, yogurt soia Granarolo ritirato dal mercato

E’ allarme allergie alimentari per chi ha comprato lo yogurt di soia Granarolo, convinto che non contenga latte, e invece si è ritrovato a consumare un prodotto che contiene tracce di questo elemento e che dunque è potenzialmente pericoloso per la salute di chi è allergico o intollerante al lattosio.

5 benefici del latte d’avena

Ecco i 5 benefici del latte d’avena. Il suo consumo è esponenzialmente cresciuto negli ultimi anni perché considerato un’alternativa più salutare e vegana al classico latte vaccino. Scopriamo insieme quali siano gli effetti positivi dello stesso sul nostro organismo.

Mangiare sano, ecco le 4 principali fobie (FOTO)

E’ importante mangiare sano, ma è altrettanto basilare non farsi catturare da quelle che sono le principali “fobie” che possono arrivar a caratterizzare uno stile alimentare corretto, portando lo stesso di conseguenza a non esserlo più. E’ questo l’avvertimento che giunge a margine di “Nutrimi“, il forum di Nutrizione pratica conclusosi a Milano.

Test intolleranze alimentari per la pancia gonfia

Richiesta di Consulto Medico
Buonasera, sono una ragazza di 22 anni. Oggi ho eseguito un test Elisa per le intolleranze alimentari e sono risultata intollerante al latte vaccino. Volevo gentilmente chiederLe se è affidabile questo test o se mi consiglia di fare altri esami. Poi vorrei sapere cosa ne pensa Lei delle intolleranze, se esistono o meno. Ultimamente, sempre più frequentemente, noto la pancia gonfia, ho dolori, mi tira e borbotta: a cosa potrebbe essere dovuto? Che esami dovrei fare per accertamenti? La ringrazio per la Sua disponibilità Cordiali Saluti.

 

Intolleranza a lievito e latte, durata astinenza e reintroduzione

Richiesta di Consulto Medico
Salve, ho effettuato un test leuco-citotossico per intolleranze alimentari su 120 alimenti oltre celiachia. Il risultato celiachia è stato: anti transglutaminasi IgA 3,3 ; anti gliadina IgA 2,8. Per quanto riguarda il test citotossico è risultata: intolleranza grado 1 lievito di birra e cacao (astinenza 2 mesi) e grado 2 latte vaccino (astinenza 2 mesi). E’ già un anno che ho eliminato latte e prodotti del latte poichè avevo notato che la loro assunzione mi provocava colite, episodi di diarrea e altri disturbi…………

 

Allergie alimentari, ristoranti obbligati ad indicare gli allergeni nei menù

I principali alimenti che causano allergie ed intolleranze dovranno essere indicati nei menù dei ristoranti. Un decalogo degli allergeni o un bugiardino delle allergie se vogliamo chiamarlo così, che ogni ristoratore dovrà presentare a causa di una legge comunitaria che entrerà in vigore il prossimo 13 dicembre.

Intolleranza al lattosio: cosa mangiare e alimenti da evitare

L’intolleranza al lattosio è un disturbo molto comune, che colpisce quasi il 70% della popolazione del sud Europa. Si manifesta con l’incapacità da parte dell’organismo di digerire il lattosio, uno zucchero contenuto nel latte. L’intolleranza al lattosio si presenta spesso nell’infanzia, in genere durante la crescita tenda a risolversi, oppure in età adulta ed è determinata dalla carenza dell’enzima lattasi (ha il compito di metabolizzare questo zucchero). I sintomi sono gonfiore, tensione addominale, meteorismo, flatulenza e diarrea.

Allergia al latte vaccino, nel neonato, bambino e negli adulti: come si manifesta?

L’allergia al latte vaccino, è meno diffusa  tra i neonati di quel che comunemente si pensa.  Può manifestarsi anche nei bambini in età scolare e negli adulti. E’ necessario distinguerla dall’intolleranza al lattosio. Quando si parla di questa patologia in particolare infatti, bisognerebbe parlare di allergia alle proteine contenute nel latte vaccino.

I sintomi dell’allergia al latte vaccino e ai suoi derivati

L’allergia al latte è una delle allergie più comuni in quanto il latte e i suoi derivati sono presenti in una gran quantità di cibi e possono così venire in contatto molto facilmente in quasi tutti i tipi di diete, tranne che in quella vegana, tanto che si calcola che tra il 3 ed il 7% dei bambini in età scolare ne soffra. Un aspetto da sottolineare è la differenza tra allergia al latte ed intolleranza al lattosio, due condizioni diverse ma che, per sintomi e cause simili, possono essere facilmente confuse.

Intolleranza al lattosio: tutto nella nostra testa?

L’intolleranza al lattosio, almeno in alcuni casi, potrebbe essere causata soltanto da un fattore psicologico. Ne sono convinti i ricercatori della Fondazione IRCCS-Ca Granda di Milano, i quali riferiscono che alcune persone che pensano di essere intolleranti al lattosio possono in realtà soffrire di una condizione psicologica nota come disturbo somatoforme.

Con l’intolleranza al lattosio vera, una persona è carente di lattasi, enzima che scompone il lattosio. Coloro che ne soffrono, provano gonfiore, gas, dolori intestinali e nausea quando mangiano o bevono i prodotti contenenti lattosio, lo zucchero del latte. I disturbi somatoformi descrivono invece un gruppo di condizioni in cui il dolore fisico e i sintomi di una persona sono fortemente legati a fattori psicologici.