Latte materno richiesto per neonati prematuri

Latte materno per i neonati prematuri. E’ questo che ciò che si chiede con l’inaugurazione a Milano della Banca del latte umano donato presso la clinica Mangiagalli-Ospedale Maggiore Policlinico. Questo alimento può rivelarsi basilare per salvare loro la vita.

Neonato morto a Roma era nato sano

Il neonato deceduto in seguito alla somministrazione di una flebo di latte al posto della soluzione fisiologica era nato sano e sarebbe sopravvissuto. Sono queste le principali novità apportate al caso dall’autopsia tenutasi ieri sul piccolo morto all’ospedale San Giovanni di Roma in seguito ad un tragico errore. Al momento sono venti le persone iscritte nel registro degli indagati.

Neonati prematuri: le femmine sopravvivono più dei maschi

La nascita prematura per un neonato è una condizione di rischio per la salute: a partire da problemi fisici, fino ad arrivare a problematiche relative allo sviluppo. La medicina con i suoi progressi ha fatto in modo tale di ampliare a largo spettro la sopravvivenza dei bambini nati in anticipo sul periodo di gestazione, anche in casi limiti. Una scoperta ci insegna ora che le femmine premature sopravvivono più dei maschi.

Parto prematuro: gli organi si sviluppano correttamente con la giusta alimentazione

Migliorare la funzione polmonare nei neonati prematuri con una grave malattia polmonare può essere possibile grazie al corretto regime alimentare, secondo un nuovo studio dell’Università del Michigan. I ricercatori hanno studiato 18 bambini affetti da una moderata o grave displasia broncopolmonare (BPD), ed hanno scoperto che quelli con l’aumento di peso superiore alla media avevano migliorato significativamente i volumi polmonari, rivelando una possibile associazione tra la crescita del polmone ed una migliore alimentazione.

La BPD di solito si sviluppa nei bambini prematuri che necessitano di ventilazione prolungata o ossigeno terapia dopo la nascita, portando ad una significativa riduzione del flusso d’aria e gonfiaggio eccessivo del polmone rispetto ai bambini nati a termine. I neonati con BPD spesso sviluppano anche l’asma più tardi nella vita.

Semaforo anti-schiamazzi nei reparti di neonatologia di Indianapolis

Singolare invenzione negli States che ancora una volta ci sorprendono con le loro trovate tecnologiche.
E’ stato ideato un dispositivo che protegge dal rumore i neonati che si trovano nel reparto di terapia intensiva. Un indicatore di livello sonoro del sistema Sonicu pende infatti dal soffitto del reparto di terapia intensiva neonatale del Riley Hospital di Indianapolis.

L’apparecchio, proprio come un semaforo, indicherebbe le variazioni di decibel, passando dal colore verde al giallo al rosso. Lo scopo è avvertire il personale medico di quando i visitatori e le chiacchiere dei parenti stanno diventando troppo molesti. Il personale dovrebbe dunque intervenire per mettere a tacere gli schiamazzi che turberebbero, a quanto pare, la riabilitazione e la crescita dei neonati in cura.