Fitness contro nausee mattutine?

Il fitness contro le nausee mattutine? E’ quello che suggerisce Nathalia Melo, una modella brasiliana che nel corso di tutta la sua gravidanza ha continuato ad allenarsi ogni giorno,  mostrando di poter mantenere un corpo in forma, crescere un bambino sano e non soffrire di nausee mattutine allo stesso tempo.

5 cose da sapere sulla nausea in gravidanza

La nausea in gravidanza è una condizione molto comune nelle future mamme e su questo tema è intervenuto il College of Obstetricians and Gynecologists che ha stilato una lista di fattori assolutamente da conoscere su questo disturbo, molto più frequente nei primi mesi di gestazione. Ecco allora le 5 cose da sapere sulla nausea in gravidanza.

Kate Middleton incinta: ricoverata per nausee mattutine

Kate Middleton è incinta: l’annuncio della gravidanza della principessa di Cambridge, moglie del principe William d’Inghilterra è stato dato ufficialmente dalla Casa Reale britannica, in occasione del ricovero in ospedale della giovane, a quanto pare per accertamenti a causa delle forti nausee mattutine.

I primi sintomi della gravidanza

Quali sono i primi sintomi di una gravidanza? E’ la domanda più comune che le donne in età fertile si pongono, sia se stanno cercando di concepire un figlio sia se al contrario non lo vorrebbero. E così, settimana dopo settimana si ritrovano a scrutare i segnali che l’organismo può dare loro al riguardo, anche e soprattutto dopo pochi giorni di ritardo del ciclo mestruale. L’ansia a quel punto prende il sopravvento in positivo o in negativo. Cerchiamo allora di comprendere insieme quali sono effettivamente i sintomi di una gestazione appena iniziata, anche se la cosa migliore è quella di fare un test di gravidanza, anche di quelli acquistabili in farmacia, ormai fortemente attendibili già dopo pochi giorni dal concepimento.

Nausea mattutina in gravidanza: nascituro depresso?

Soffrire di nausee mattutine nel corso della gestazione è un disturbo che ogni donna mette in conto come una sorta di “effetto collaterale” della gravidanza. Ciò che non si sapeva fino ad ora è che questa fastidiosa sensazione di nausea che colpisce alcune donne in attesa potrebbe portare a conseguenze negative sulla vita del nascituro che secondo i ricercatori della Geffen School of Medicine dell’UCLA potrebbero avere maggiore facilità a sviluppare dei disturbi mentali.

Curarsi con gli aghi e con le medicine omeopatiche

 

Dalla fine degli anni Settanta l’agopuntura è indicata, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, per oltre un centinaio di patologie. Ma  è soltanto negli ultimi anni che si è co­minciato a studiarne il meccanismo d’azione. Non senza difficoltà, visto che la medicina occidentale è abituata a testare principi attivi. Malgrado ciò, con tecniche di imaging come la tomografia ad emissione di positroni, alcuni ricercatori hanno documentato che l’applicazione di aghi sui punti indicati nelle “regole” della medicina cinese, infissi secondo tradizione, produce modificazioni precise nelle aree cerebrali che potrebbero essere all’origine dell’effetto terapeutico.

 

Come per esempio il trattamento di nausea e vomito in gravidanza, provocati da chemiote­rapia antitumorale o dall’anestesia. Questo uti­lizzo è stato riconosciuto efficace e sicuro anche dalla Food and drug administration statunitense, l’organismo che autorizza i farmaci e le tecniche terapeutiche. Si è dimostrata effica­ce anche per il dolore indotto da interventi odontoiatrici, per i dolori mestruali, il gomito del tennista, la fibromialgia e alcune forme di cefalea. Controversa è invece la sua efficacia per aiutare a smettere di fuma­re, anche se sono molti anni che viene utilizzata a questo scopo e molti ne hanno ri­portato effetti positivi.