Perdere peso, Draino Slim, pillole per dimagrire, funzionano? Nutrizionista risponde

Perdere peso dopo i 40 anni, soprattutto per una donna non è cosa semplice, nonostante i tentativi di diete ed i regimi alimentari rigidi ed ipocalorici a cui tendiamo a sottoporci. Per questo spesso per dimagrire ci facciamo attrarre dalla pubblicità o dai consigli di un’amica circa pillole dimagranti in grado di fare “miracoli” in pochi giorni. Le ultime di cui abbiamo sentito parlare sono le Draino Slim, per le quali abbiamo ricevuto una richiesta di Consulto Online. La risposta, con consigli pratici su come dimagrire, è affidata alla nostra nutrizionista, la Dottoressa Maria Assunta Coppola.

Qsymia, nuovo farmaco per dimagrire

La Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha approvato Qsymia (fentermina e topiramato a rilascio prolungato) quale nuovo farmaco per combattere l’obesità: ovviamente da utilizzare in aggiunta ad una dieta ipocalorica personalizzata e ad esercizio fisico adeguato. Dopo più di un decennio in un poche settimane è il secondo farmaco che viene approvato dalla FDA per contrastare l’epidemia di obesità che minaccia lo stato di salute degli americani (e non solo), come pure i conti pubblici legati alle conseguenze di questa malattia che sappiamo, si accompagna spesso ad ipertensione, diabete o colesterolo alto.

Pillole per dimagrire: la fendimetrazina può uccidere

Non esistono pillole dimagranti miracolose, che agiscano senza un regime alimentare ipocalorico correlato ad un minimo di attività motoria: i farmaci per dimagrire possono essere un coadiuvante, un supporto importante, ma non decisivo. E’ il caso degli anoressizzanti, che però vanno utilizzati sotto rigoroso controllo medico. La fendimetrazina è una molecola di questo tipo,  che negli anni è stata ampliamente utilizzata. In realtà era prescrivibile solo a pazienti obesi, ma di fatto veniva utilizzata anche da persone che avevano solo qualche chilo di troppo, anche e soprattutto all’interno di preparati galenici in farmacia, regolarmente prescritti da medici (non sempre specialistici).

Integratori e pillole per dimagrire: i consigli della FDA per scegliere quelli giusti e sicuri

Ecco la pillola magica che fa dimagrire, che scioglie i grassi mentre dormite, senza stressanti attività fisiche o dieta ipocalorica da svenimento. Quale è? Dove acquistarla? La Fda (Food and Drug Administration) statunitense lancia l’allarme e spiega: pillole ed integratori alimentari di questo tipo non esistono, occorre diffidare dalle pubblicità che promettono tutto ciò,  ma soprattutto bisogna prestare attenzione a cosa queste compresse o tisane, spesso spacciate per “naturali”, contengono. Michael Levy, direttore della divisione per i nuovi farmaci e le etichette conformi per la Fda spiega nel sito governativo:

Quattro grandi bufale spacciate per metodi di guarigione miracolosi!

Farebbe piacere a tutti, soprattutto a chi è ammalato, credere nelle cure miracolose, in pillole o in gocce che, come per incanto, fanno svanire malesseri ed acciacchi, grasso e nevrosi.
Ed è proprio sulla falsa ingenuità di chi vuole a tutti i costi credere di poter guarire, che fanno leva i millantatori di pseudofarmaci dai potenti effetti guaritori.

E purtroppo prendono in giro anche persone affette da gravi patologie, come il morbo di Alzheimer. Niente di più vergognoso che suscitare false speranze ed illusioni negli ammalati gravi.

Slim ball: pillole per dimagrire o farmaci pericolosi?

Le pillole dimagranti (slim ball) sono farmaci della categoria degli anoressanti. Gli anoressanti sono sostanze bruciagrasso che diminuiscono la sensazione di fame e che vengono somministrate sotto consiglio e monitoraggio medico ai pazienti obesi.
Da qui a miracolose pillole magiche per dimagrire brevemente c’è di mezzo un abisso, colmato da milioni di messaggi pubblicitari e pseudoditte farmaceutiche come la European2 labs (tra l’altro non ha nemmeno un sito web, diffidate!), che promettono una cura dimagrante veloce e senza sacrifici con le slim ball. Ovviamente non è così.
Le pillole dimagranti che circolano sono composte principalmente da fentermina. Insiema a orlistat e sibutramina, la fentermina è il farmaco anti-obesità più commercializzato negli Stati Uniti. L’uso continuato di queste sostanze, senza controllo medico, può provocare non pochi rischi per la salute.