Dieta Smartfood e cibi per la nostra salute

La Dieta Smartfood è un regime alimentare basato sul consumo di cibi “intelligenti per la nostra salute. Il consumo di questi specifici elementi sarebbe infatti perfetto per proteggere i nostri organi e favorire la nostra longevità. Conosciamoli da vicino.

Prevenzione cardiovascolare: l’agenda 2012 con i consigli quotidiani

Prevenire le malattie cardiovascolari è possibile, anche e soprattutto a tavola, con una sana alimentazione. E’ con questo principio che è nata l’Agenda per la prevenzione cardiovascolare 2012, da oggi in distribuzione gratuita in numerose farmacie su tutto il territorio nazionale. L’iniziativa nasce dalla volontà della SIPREC (Società Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare) ed è stata realizzata con il supporto della TEVA, azienda farmaceutica leader nella produzione dei farmaci equivalenti. Cosa ha di particolare questa agenda 2012 e come aiuta a mangiare bene?

Cuore, mantenerlo in salute con la “pappa al pomodoro”

A quanto pare quando Rita Pavone cantava “viva la pappa al pomodoro” aveva proprio ragione. Questo ortaggio non solo fa bene al nostro organismo in generale per le vitamine e le sostanze nutritive che contiene, ma in particolare , come spiega Guidalberto Guidi, cardiologo e medico della squadra calcistica della Juventus, sarebbe un toccasana per il nostro cuore. Ed un ottimo alleato contro diversi disturbi ad esso correlati.

Tumori e malattie cardiovascolari: rischio ridotto grazie agli Omega 3 contenuti nel pesce

Omega 3, ovvero acidi grassi polinsaturi: li conosciamo già perché famosi per le loro caratteristiche protettive nei confronti del cuore: ne è ricco il pesce, che nella dieta mediterranea si consiglia di assumere almeno 3-4 volte la settimana. Non tutti sanno però che oltre a proteggere dalle malattie cardiovascolari, gli omega 3 sono importanti anche in caso di tumore. Ce ne spiega caratteristiche e proprietà benefiche la dottoressa Maria Assunta Coppola, Biotecnologa medica e nutrizionista.

Progetto Melograno salvacuore

Ogni anno in Italia si registrano circa 60mila decessi per infarto: nonostante la diffusione di cam­pagne di prevenzione, le malattie cardiache restano una delle princi­pali cause di morte. Federfarma Como ha aderito al progetto “atuttocuore” dell’associazione Comocuore onlus: a partire dal mese di marzo nelle farmacie si vende il succo di melograno, be­nefico per le arterie, e il ricavato è impiegato dall’associazione per fi­nanziare le campagne di educa­zione sanitaria. Ne parliamo con Attilio Marcantonio, presidente di Federfarma Como. Dottore, in che cosa consiste questa iniziativa?

Per ogni confezione di succo di melograno acquistata dal farmaci­sta una percentuale verrà destina­ta dal produttore al progetto “atuttocuore”, nato per sostenere le attività educazionali di Co­mocuore. Il melograno non è scel­to a caso: protegge le arterie, fa­vorisce la corretta attività del cuore, combatte i radicali liberi e abbassa il colesterolo. È un’oppor­tunità importante per sostenere una onlus seria, che ha bisogno di fondi per continuare a far preven­zione, ed è anche un’occasione per parlare in farmacia delle pato­logie cardiovascolari, dei fattori di rischio e delle abitudini salutari.