Stress post vacanza, probiotici valido aiuto

Combattere lo stress post vacanza facendosi aiutare dai probiotici: sebbene per molti le vacanze siano ancora lontane, farsi trovare preparati alla fine delle ferie può davvero fare la differenza per ciò che concerne il mantenimento di uno stato di benessere.

Probiotici, 7 alimenti dove trovarli (FOTO)

I probiotici sono organismi vivi che, se assunti in quantità adeguata, apportano diversi benefici per la salute soprattutto dell’intestino (ma non solo). Quando è utile assumerli? In caso di stanchezza ingiustificata, facilità ad ammalarsi legata a un sistema immunitario fragile e laddove ci siano difficoltà digestive e infiammazioni del cavo orale. Si trovano in buone dosi in alcuni cibi che dunque è consigliabile mangiare con una certa frequenza. Ecco i 7 alimenti consigliati.

4 consigli per una buona salute intestinale in vacanza

E’ possibile seguire almeno 4 consigli per mantenere la salute intestinale durante le vacanze d’estate. In questo periodo di solito le persone si rilassano e fanno nuove esperienze. E non sempre si alimentano adeguatamente, sperimentando disturbi legati all’apparato digestivo.

Baciare il cane rafforza le difese immunitarie

Sbaciucchiare il proprio cane avrebbe un effetto benefico sull’organismo: gesti d’affetto nei confronti del nostro amico a quattro zampe, infatti, rafforzerebbero le difese immunitarie e consentirebbero di mantenerci in salute. E’ quanto emerge da uno studio condotto nell’Università dell’Arizona e che individua nei cani la capacità di funzionare come probiotici, rafforzando la flora intestinale e di conseguenza tutto l’organismo. Ci pensa Kim Kelly, una delle ricercatrici che ha condotto questo curioso studio, a spiegare i motivi che hanno portato lei e i suoi colleghi ad affermare che sbaciucchiare il cane fa bene, contrariamente a quanto si è sempre pensato.

Stop all’ansia con i probiotici

I probiotici possono aiutare a combattere l’ansia? Sembrerebbe di sì. Soprattutto una loro particolare preparazione di nuova generazione. A sostenerlo sono gli scienziati del dipartimento di Psichiatria dell’Università di Oxford.

Depressione, una cura nei probiotici?

Una cura alla depressione attraverso i probiotici? Forse i nostri nonni avevano davvero ragione quando in maniera colorita e dialettale sostenevano che la salute del nostro intestino dava modo al resto del corpo e della mente di vivere in modo adeguato e felice. Ora una ricerca scientifica sostiene più o meno lo stesso concetto.

Salmonella, terapia con un probiotico?

Combattere la salmonella con un batterio probiotico comune, uno di quelli che solitamente vengono utilizzati per trattare la sindrome del colon irritabile o colite e aiutare il ripristino della flora batterica intestinale. Lo propongono i ricercatori dell’Università della California e di quella di Washington.

Probiotici: fanno bene ai bambini?

I probiotici sono degli organismi che, secondo la definizione classica, se vengono dati (attraverso l’alimentazione) nella giusta quantità possono apportare qualche genere di beneficio. Per questo oggi sono diventati piuttosto comuni, ad esempio negli yogurt. Ma se per gli adulti con un sistema immunitario già sviluppato i benefici sono indubbi, cosa accade nei bambini che ancora sono in fase di sviluppo? Se lo sono chiesto i pediatri del Meriter Hospital di Madison, negli Stati Uniti.

Probiotici e prebiotici per combattere le malattie croniche

Un buon equilibrio intestinale, sebbene molti non se siano a conoscenza, è basilare per il mantenimento delle nostre difese immunitarie e di un buono stato di salute.  A favorire tale stato di cose concorrono i probiotici ed i prebiotici, rispettivamente dei batteri presenti anche nel nostro intestino allo stato naturale degli alimenti non digeribili che compongono il substrato dove i primi possono crescere e proliferare. SI è parlato di loro alla sesta edizione dell’incontro “Probiotics Prebiotics and New foods”, soprattutto in correlazione con allergie, pelle e malattie croniche.