Ictus e riabilitazione

Per chi è stato colpito da ictus, la riabilitazione svolge un ruolo essenziale. Eppure, in Italia ancora oggi sono troppe le persone che convivono con le conseguenze invalidanti di questo disturbo.

Lesione legamento crociato anteriore e terapia conservativa

In cosa consiste la terapia conservativa in caso di lesione al legamento crociato anteriore? In alcuni casi, a seconda della gravità del trauma si può decidere di non operare questo tipo di problema. Vediamo insieme in cosa consiste effettivamente l’alternativa all’intervento.

Lesione crociato anteriore, quando operare

Quando operare la lesione del crociato anteriore? E’ questa la prima domanda che viene sempre posta quando il legamento subisce un brutto trauma con una conseguente rottura. Vediamo di rispondere insieme a questo quesito.

Lesione legamento crociato anteriore e operazione

La lesione del legamento crociato anteriore dipende da una distorsione molto importante del ginocchio. Si tratta di un trauma sportivo molto frequente che può essere sistemato grazie ad un’operazione specifica di riparazione. Vediamo insieme come.

Lesione legamento crociato anteriore sintomi e rimedi

La lesione del legamento crociato anteriore consiste nella rottura parziale o totale di uno dei 4 legamenti più importanti del ginocchio. Scopriamo quali sono i sintomi di questo problema e i rimedi che è possibile mettere in atto per arrivare alla guarigione.

Sostituzione valvola aortica, convalescenza e riabilitazione

Una volta avvenuta la sostituzione della valvola aortica, come bisogna affrontare la convalescenza e la riabilitazione? Scopriamolo insieme, partendo dal momento in cui viene lasciata la sala operatoria dopo l’operazione. Prendiamo come esempio di partenza l’intervento a cuore aperto.

Riabilitazione, parte l’iniziativa #UnaCasaPerChiara

Parte l’iniziativa #UnaCasaPerChiara per garantire la riabilitazione necessaria a Chiara Insidioso Monda, la ragazza aggredita e ridotta in fin di vita dal convivente. La giovane ha infatti bisogno di vivere in una struttura dove possa essere seguita nel modo in cui il suo caso merita.

BPCO, cura a base di incaterolo e glicopirronio

La terapia efficace contro la BPCO a base di indacaterolo/glicopirronio è giunta in Italia. La particolarità di questo medicinale è la sua capacità di fornire una duplice broncodilatazione grazie alla differente azione dei due principi attivi che compongono questo farmaco.

Esoscheletro contro la paralisi

Un esoscheletro contro la paralisi, per aiutare tutti coloro che hanno notevoli difficoltà di movimento a deambulare grazie all’aiuto di un robot elettrico che li sostiene in tutti i movimenti: si chiama Ekso 1.2 ed è stato presentato a Firenze dagli specialisti dell’Istituto Prosperius Benedetta Bigazzi, Marco Caserio e Paolo Milia in occasione della manifestazione Confindustria Firenze per Expo 2015. Da tempo infatti il robot meccanico è stato ideato ma la versione presentata nel capoluogo toscano presenta importanti novità, utili a migliorare la qualità del servizio per i pazienti affetti da paralisi.

Giornata Mondiale della Fisioterapia, l’8 Settembre

Giù le Mani è lo slogan con il quale si aprirà la Giornata Mondiale della Fisioterapia che in Italia sarà festeggiata l’8 Settembre. Una giornata dedicata interamente all’importanza della riabilitazione e, appunto, della fisioterapia per curare i più svariati problemi legati a traumi e infortuni che generano dolore e, in alcuni casi, difficoltà a compiere anche i movimenti più semplici.

Paralizzata, cammina il giorno del matrimonio (VIDEO)

Bloccata su una sedia a rotelle, riesce a camminare lungo la navata grazie ad un esoscheletro robotico. La commovente storia di Irene è la dimostrazione di come la tecnologia messa a punto dall’uomo possa essere effettivamente utile per dare alle persone la possibilità di vivere “nuove occasioni” nonostante le proprie malattie.

Sclerosi multipla, riabilitazione come cura

La sclerosi multipla non deve essere approcciata solo attraverso terapie valide che sappiano fermarne l’evoluzione, ma anche impegnandosi in maniera seria e continua sul campo assistenziale della riabilitazione al fine di migliorare le condizioni di vita dei malati affetti da questa patologia.

Tangoterapia, il ballo come cura riabilitativa

Tangoterapia? Si grazie. L’attività fisica ha sempre mostrato di avere effetti benefici sull’organismo.  Attraverso il ballo si è voluto fare di più: applicare questo assunto alla medicina, contro le malattie che di più contribuiscono a pregiudicare il fisico e la sua resistenza come il Parkinson, le malattie polmonari, la sclerosi multipla ed i disturbi dell’equilibrio. Qui in Italia, tutto ciò, è divenuta una realtà a Milano.