Ritornare al lavoro, consigli per ricominciare

Il ritorno al lavoro dopo le ferie è sempre traumatico: la difficoltà a svegliarsi ed a riprendere il ritmo che si possedeva prima delle vacanze sono le cose più difficili da affrontare. Oggi vi diamo qualche consiglio per riuscirci al meglio. Ovviamente la parte più difficile è quella di svegliarsi la mattina e tornare ad avere a che fare con una sveglia impietosa. 

Stress sul lavoro: si misura con un test

Il lavoro ti stressa? Ora per capirlo è disponibile un test specifico, il Maugeri Stress Index, composto dagli specialisti della Fondazione Maugeri per misurare lo stress sul lavoro. Il questionario composto consente, attraverso cinquantuno domande , di capire se la persona è sottoposta ad un periodo psicologicamente difficile ed a quale comparto della propria vita questo malessere sia correlato.

8 Marzo, la salute e la sicurezza delle donne sul lavoro

L’8 marzo si celebra la festa della donna. Una commemorazione nata per ricordare le 129 operaie della ditta statunitense tessile Cotton arse vive sul luogo di lavoro nel 1908 perché in sciopero contro delle condizioni lavorative prive di sicurezza. Ed è proprio in concomitanza con questa celebrazione che l‘Associazione Nazionale tra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro ha deciso di presentare  le proprie considerazioni sulle attuali condizioni di salute della donna sul lavoro.

Stress, si vince con una pausa ogni 62 giorni

Come si vince lo stress? Con una pausa ogni 62 giorni. A sostenerlo, è una ricerca britannica pubblicata dal quotidiano “Daily Mail”. Secondo gli esperti, infatti, le classiche  ferie estive al mare o in montagna, non bastano più a ricaricare le pile a rinvigorirci dai postumi dello stress dovuto agli orari prolungati e al sovraccarico di lavoro.

Il segreto per restare freschi e concentrati, perciò, sarebbe quello di staccare la spina almeno ogni 2 mesi. Chi non lo fa o rimanda a tempi migliori, invece, può diventare preda dell’ansia e dell’aggressività, ma rischia anche di ammalarsi. Purtroppo, il rimedio che suggeriscono i ricercatori, è più facile a dirsi che a farsi.

Longevità: andare d’accordo con i colleghi allunga la vita

Andare d’amore e d’accordo con i propri colleghi di lavoro, aiuterebbe a vivere più a lungo. A sostenerlo, è lo studio di un gruppo di ricercatori israeliani dell’Università di Tel Aviv, pubblicato su “Health Psychology” per conto dell’American Psychology Association. Che la longevità non fosse legata esclusivamente a fattori di tipo genetico o ambientale, era oramai assodato, ma che i rapporti con i colleghi, improntati alla collaborazione paritaria e alla cordialità, potessero allungare la vita, non era stato ancora dimostrato.

Tuttavia, è emerso più volte come un’ambiente lavorativo ostile, punteggiato da antipatie, pettegolezzi velenosi, e modalità di reazione critiche tra colleghi e superiori, possa influire negativamente sulla salute delle persone, al punto tale da indebolire le difese immunitarie e scatenare malattie. Spesso, infatti, capita di lavorare in condizioni frustranti, dove il nostro operato non viene riconosciuto e il rapporto con i colleghi non è dei più rosei.

Raffreddore: gli uomini si ammalano di più a causa dello stress da lavoro-correlato

Il raffreddore e l’influenza, in quanto infezioni virali colpiscono più facilmente le persone sotto stress: non è un luogo comune, ma ormai un’evidenza scientifica che dichiara come la stanchezza psichica abbia un riflesso sul sistema immunitario. Ebbene alcuni ricercatori coreani sono andati ad indagare per scoprire se anche lo stress da lavoro-correlato può condurre ad una maggiore esposizione ai virus. Il risultato? La risposta è stata sì, ma solo tra gli uomini!

Le modalità e le conclusioni di questa indagine sono state pubblicate sulla rivista scientifica Occupational Medicine.  I volontari coinvolti: 1.241 lavoratori tra colletti bianchi e tute blu, di 40 piccole e medie imprese manifatturiere di un’area industriale della stessa Corea.

Come utilizzare lo stress a nostro vantaggio: qualche consiglio per sopravvivere sul posto di lavoro

La vostra casella e-mail è piena di messaggi contrassegnati come urgenti, un vostro importante cliente ha anticipato la scadenza del termine per un progetto, il vostro capo urla, il computer non funziona di nuovo…
Quanti piccoli eventi nella vita lavorativa di tutti i giorni mettono alla prova i nostri nervi?
Lo stress che ne deriva ha degli effetti negativi non solo sulla vita lavorativa e sull’efficienza professionale, ma anche sui rapporti interpersonali, sulla sfera relazionale e sulla salute.

Si sa che non si rende al meglio quando si è sotto pressione. E se non fosse così? Esistono dei metodi per far tornare una situazione di forte stress psicofisico a nostro vantaggio.