Riduzione dimensione tiroide ed analisi del sangue

Richiesta di Consulto Medico su Riduzione dimensione tiroide ed analisi del sangue
Salve, alcune settimane (fine ottobre 2018) fa ho fatto delle analisi di controllo per i valori della tiroide, risultati: FUNZIONE TIROIDEA . FT3 (TriIodotironina Libera) Beckman-Coulter 4.29 ? pg/mL 2.50 – 3.90 _ _ _ FT4 (Tiroxina Libera) Beckman-Coulter 0.79 ng/dL 0.61 – 1.12 _ _ _ TSH Beckman-Coulter 2.6 µUI/mL 0.3 – 5.6 Il mio medico di famiglia mi ha prescritto una ecografia alla tiroide per vedere se ci fossero noduli, essendo la FT3 un poco più alta. Ho eseguito l’ecografia alla tiroide (Inizio dicembre 2018) ed il risultato è stato questo: “Tiroide in sede, mediana, simmetrica, con morfologia, volume ridotto mm 9 e 8, ed ecostruttura e vascolarizzazione colordoppler regolare. Trachea in asse e fascio vascolo-nervoso non deviato nè dislocato” In seguito a mia richiesta è stato specificato che le due dimensioni si riferiscono ai diametri antero posteriori. L’ecografista inoltre suggerisce di fare “ab anti tpo” e ripetere ecografia a 12-18 mesi. Le immagini digitali dell’ecografia sono visibili a questo link,(……..). Avevo già fatto altre analisi ed ecografia alla tiroide alcuni anni fa, mentre mi trovavo all’estero, ed i riusltati sembrerebbero in qualche modo comparabili: TSH ed FT4 normali ed FT3 al limite alto. Nel 2013: ft3 normal: 1.8-4.6 4.5 pg/ml ft4 mormal: 0.93 – 1.71 1.14 ng/dl TSH normal: 0.27-4.2 2.470 uUI/mL pth normal: 15-65 pg/ml 29.7 pg/ml Nel 2016: TSH reflex 0.35-5.5 1.900 Ecografia Tiroide del 2013, il referto è scritto a mano ed in un lingua straniera, per cui non riesco a trascrivere tutte le parole correttamente: LD = 11,2/ 20,3/ 43,3 mm Istro= 2 mm LS 14,3/ 18,4/ 40,1 mm LC Bilat. adenopatie infiammatorie Conclusione: Tiroide normale, con ecostruttura omogenea e senza “granulari” … (Noduli?) … analisi nei limiti. Di questa ecografia a detta dell’ecografia 2018, ho una tiroide molto più piccola della norma. Inoltra sembra ridotta di molto rispetto a 5 anni fa, quasi dimezzata (LS da 14 mm a 8 mm), ma la struttura è regolare. E’ già possibile azzardare una diagnosi? E’ possibile un errore dell’operatore in una delle due ecografie? Dovrei fare altre analisi-esami, o meglio aspettare un anno e ripetere l’ecografia? Non ho mai preso ormoni per la tiroide. L’ecografista ed il medico di famiglia sembravano sorpresi che nelle analisi fosse solamente l’FT3 ad essere al di fuori dei limiti. Da circa 6 anni ho dei sintomi (indagati anche in altri settori) che per quanto mi è dato di capire su internet sarebbero più simili ad un ipertiroidismo che ipotiroidismo Formicolii anche intensi in varie parti del corpo; Estrema debolezza a periodi; Struttura corporea molto esile (56 kg, 173 cm) con molta difficoltà ad ingrassare; Sensazione di palpitazioni al cuore Sbalzi d’umore Ansia Feci spesso molli Grazie e buona giornata”

Tiroide, 5 falsi miti

Quando si parla di tiroide spesso non vi è molta chiarezza: le persone tendono a credere a falsi miti che è bene sfatare una volta per tutte. Facciamolo in questa occasione chiamando in causa quelli più comuni, sottolineando che possono essere di vario tipo le cause di patologie legate a questo organo.

Settimana della tiroide, iniziative in farmacia

Un test online per comprendere se si soffre di disfunzioni tiroidee. E’ questa una delle componenti della campagna “Tiroide: RIFLETTIAMOCI!” creata dalla Fondazione Cesare Serono e coinvolgente, grazie a Federfarma, un discreto numero di farmacie aderenti nella penisola.

Tiroide, esame TSH gratis 27 e 28 maggio

In occasione della Settimana Mondiale della Tiroide sarà possibile, il 27 ed il 28 maggio, eseguire gli esami gratuiti per la tiroide (il controllo del valore del TSH) presso i centri aderenti all’iniziativa nelle città di Roma, Torino e Milano. Si tratta di un progetto molto importante volto alla preservazione della salute.

Selenio e tiroide autoimmune

Selenio e tiroide autoimmune: quale è il rapporto che intercorre tra i due? Scopriamolo insieme, in modo tale da comprendere come i livelli di questo minerale possano influire sulla salute dell’organo in questione.

Panipopituarismo e perdita di peso

Richiesta di Consulto Medico
Buonasera, nel 2002 sono stata operata per craniofaringioma (con conseguente panipopituarsmo ndr.) e da allora assumo cortisone e compresse per la tiroide (tra cui il valore di TSH è molto basso 0.006). Come mai non riesco a perdere peso pur facendo attività fisica e avendo un’alimentazione adeguata?

Valori tiroide alti, ipotiroidismo subclinico?

Richiesta di Consulto Medico
Buongiorno dottore, sono una donna di 46 anni e dall’ultimo prelievo fatto 2 settimane fa sono risultati un po’ alti i vari valori della tiroide TSH,FT3 e FT4. Di seguito le riporto i vari parametri: TSH 6,34 VALORI DI RIFERIMENTO 0.25-4.50 FT3 4,03 VALORI DI RIFERIMENTO 2.0-4.0 FT4 1,18 VALORI DI RIFERIMENTO 0.7-1.7 Premetto che non ho sintomi significativi a parte un po’ di agitazione interna e intolleranza al caldo soprattutto in estate, infatti in inverno quando le temperature sono basse io mi sento molto meglio. Aggiungo anche che mia madre in gioventù ha avuto problemi di ipertiroidismo (con gozzo) che ha curato. I parametri degli altri valori sono nella norma tranne il colesterolo che è leggermente alto 210. Il mio potrebbe essere ipotiroidismo subclinico o latente? La ringrazio in anticipo.

 

 

Problemi alla tiroide? I 5 sintomi più comuni

I problemi alla tiroide lanciano campanelli d’allarme importanti che molto spesso però possono essere confusi con altre patologie. La tempestività della diagnosi in questi casi è fondamentale ed ecco perché è necessario consultare subito un medico qualora notiate uno o più sintomi sospetti. Ma appunto, quali sono quelli più comuni che possono nascondere un malfunzionamento della tiroide?

Sindrome ovaio policistico ed insulino-resistenza

Richiesta di Consulto Medico
Buongiorno,ho 24 anni,sono alta 1.64 cm x 67 kg al momento. Premetto che fino a 8/9 mesi fa il mio peso è sempre stato attorno ai 57/58 kg,ad aprile dell’anno scorso ho interrotto pillola anticoncezionale e dopo di che nn ho avuto più il ciclo x 5 mesi,poi 2 cicli e poi altri 5 mesi senza,nel frattempo da dicembre ho notato la mia tiroide ingrossata dunque ho fatto analisi varie TSH ecc ma tutti i valori sono risultati nella norma, ecografia tiroidea ha evidenziato qualche piccolo nodulo da tener controllato 1 volta all’anno ma il volume della tiroide è 2X dunque ho effettuato scintigrafia che ha evidenziato un deficit di Iodio……

Carcinoma papillifero (papillare) tiroide e terapia radiometabolica

Richiesta di Consulto Medico
Buonasera. Ho 35 anni, in data 12 febbraio 2015 ho subito un intervento di tiroidectomia completa con asportazione dei linfonodi del comparto centrale. La diagnosi, come da cartella clinica, è la seguente: “1- Esame estemporaneo: compatibile con carcinoma papillifero. La neoformazione giunge al margine chinato (capsulare). Nei preparati definitivi carcinoma papillifero classico infiltrante il parenchima tiroideo e la capsula, in un’area, superandola con iniziale invasione del tessuto fibroadisposo circostante. Margini di resezione (chinati) con tessuto fibroadisposo e muscolare indenni. Nella restante tiroide iperplasia gozzigena. 2- Lobo tiroideo con iperplasia gozzigena. 3 – Tessuto adiposo con ghiandola paratiroidea con iperplasia nodulare e due piccoli linfonodi reattivi”. La dimensione del nodulo subcapsulare è di cm.1,1X1. Vi chiedo se alla luce della superiore diagnosi è possibile evitare la terapia radiometabolica. L’endocrinologo al quale mi sono rivolta ritiene che possa evitarla in quanto, sebbene il dosaggio della tireogloblulina sotto stimolazione ha evidenziato l’esistenza di residuo tiroideo (la stessa, infatti, è di 9.29 ng/ml), ciò, tuttavia, non desta allarme. Vorrei sapere, pertanto, se secondo Voi la terapia radiometabolica è opportuna o può essere evitata. Distinti saluti.

Settimana Mondiale della Tiroide 19-25 maggio 2014

Come ogni anno torna l’appuntamento con la Settimana Mondiale della Tiroide, dedicata all’informazione sulla funzionalità e sulla prevenzione dei rischi per la tiroide. La manifestazione è stata promossa da AIT (Associazione Italiana della Tiroide, AME (Associazione Medici Endocrinologi), SIE (Società Italiana di Endocrinologia) e CAPE (Comitato Associazione Pazienti Endocrini).