Tac dopo tumore al polmone

Richiesta di Consulto Medico su referto tac dopo tumore al polmone

Nel giugno 2015 mi hanno diagnosticato una neoconformazione polmonare di 6mm con metastasi cerebrale di 1.5 mm: ho subito quindi 2 interventi per l’asportazione di questi, interventi andati bene. Poi sono stato sottoposto a 4 cicli di chemioterapia e 15 di radioterapia a scopo preventivo. Le cure sono terminate nel Gennaio 2016; eseguo tac e visite di controllo ogni 2 mesi che confermano la guarigione. Di recente come di consueto ho ripetuto la tac, il cui esito questa volta è risultato incerto ed in particolar modo riporta : – versamento pleurico -piccoli linfonodi subcentimetri in sede ilomediastinica lungo la catena mammaria – minuta calcificazione parenchimale in s7 massimo 3mm -nella testa del pancreas si osserva una leggera tumefazione ed aumentata densità di diametro di massimo 30mm con modesta disomogeneità dei piani adiposi contigui aspecifica – minute formazioni di aspetto cistico in sede renale bilaterale massimo circa 5mm a sn -alcuni piccoli linfonodi subcentimetrici in sede retroperitoneale aspecifici. Posso avere delle spiegazioni in merito? Nelle precedenti tac effettuate da novembre ad oggi mai si erano rivelati tutti questi problemi. Sono molto preoccupato per la mia vita ho solo 52 anni e 3 figli, c’è la possibilità di una guarigione o devo pensare al peggio? La ringrazio anticipatamente

 

Morto Marco Pannella, ma ha vinto lui sul tumore al polmone

E’ morto Marco Pannella. Ma la sua non è una sconfitta contro la malattia, il tumore al polmone che aveva poi fatto metastasi anche al fegato. Se ne è andato dimostrando come si possa continuare a fare la propria vita intensa e battagliera, a prescindere da un male incurabile.

Tumore al polmone, malattia rara se non si fumasse più

Il carcinoma polmonare rappresenta, ancora oggi, la prima causa di morte tumorale ma sarebbe una malattia rara se solo smettessimo di fumare: è quanto si evince The Bridge – Bridging the present and future, convegno che ha riunito al Teatro Franco Parenti di Milano i maggiori esperti di oncologia polmonare italiani ed europei. Il tumore al polmone insomma potrebbe essere di gran lunga meno frequente di oggi.

Tumore al polmone, Osimertinib funziona

L’Osimertinib funziona nel trattamento del tumore al polmone non a piccole cellule. Lo dimostrano i dati presentati in tal senso presso l’European Lung Cancer Conference (ELCC) 2016 di Ginevra in questi giorni. L’efficacia è relativa sia al trattamento di prima che di seconda linea.

Smog, fino a 10 mesi di vita in meno

Lo smog eccessivo, nei livelli in cui è presente attualmente in Italia, può togliere fino a 10 mesi di vita alle persone. Lo sostiene l’epidemiologo Francesco Forastiere. L’esperto ha diretto lo studio “Viias“, patrocinato dal Ministero della Salute, sugli effetti dell’inquinamento.

Sigarette più care per combattere il cancro?

Sigarette più care per combattere il cancro? La proposta lanciata dall’AIOM, l’Associazione Italiana di Oncologia Medica, per quanto possa in qualche modo far scuotere la testa ironicamente, dovrebbe essere presa in considerazione.

Tumore al polmone e metastasi al surrene, quale terapia è giusta?

Richiesta di Consulto Medico
Salve ho 52 anni…sesso maschile.. da circa 9 mesi mi hanno diagnosticato un tumore al polmone destro ( adenocarcinoma ) con una metastasi..surrene sinistro. La prima chemioterapia era CISPLATINO 80 MG E PERMETREXED 500 MG Ogni 21 giorni, in più DOCETAXEL oggi 21 gg. I risultati sia della TAC che della PET fatti recentemente mostrano che quello del polmone è stabile di cm3 ma quello del surrene che inizialmente era diminuito, adesso è aumentato a circa 4,25 cm e mi porta dolori insopportabili. Contro il dolore mi hanno prescritto TARGIN DA 20 MG 2 volte al giorno. . Attualmente faccio terapia con  (NIVOLUMAB ) una terapia sperimentale. Desidero da voi un parere . Grazie e distinti saluti.

Tumore al polmone, cura con nanofarmaco

Una buona notizia per i malati di tumore al polmone che, da qui in avanti, potrebbero avere a disposizione una nuova cura, della quale si è parlato in occasione del Congresso Europeo sul Cancro che si è tenuto a Vienna.

Carcinoma squamoso polmonare, chemioterapia necessaria?

Richiesta di Consulto Medico
Buona sera, a mio padre e’ stato diagnosticato un carcinoma polmonare del tipo squamoso g3 pt2n1. In data 21 aprile e’ stato sottoposto ad intervento chirurgico di pneumonectomia sx + linfoadenectomia ilo mediastinica su neoplasia conosciuta. L’ intervento e’ riuscito ottimamente, gli esami istologici sono abbastanza confortanti , sono stati esaminati 21 linfonodi polmonari tutti esenti da metastasi, solo tre nella massa di circa 5 cm risultano 3 linfonodi ilari inglobati e matastizzati. Preciso che la tac e la pet non riscontrano metastasi a distanza. Chiedo se mio padre deve ricorrere a delle terapie di chemio: inizialmente l’ oncologo ha precisato che il quadro clinico era abbastanza buono e quindi non neccessitava di alcuna terapia, poi a distanza di 24 ore tramite una telefonata ci viene comunicato (dallo stesso medico) che son neccessari 4 cicli di chemioterapia per evitare la recidivita’, precisando di essere in ritardo, in quanto dall’ intervento chirurgico son passate 7 settimane! Mio padre e tutti noi siamo in piena confusione, vi chiedo cortesemente un vostro accurato parere e consiglio. Grazie, distinti saluti.

 

Cancro al polmone e metastasi, Artemisia annua contro i sintomi?

Richiesta di Consulto Medico
Buongiorno mi scuso per il disturbo. chiedo, cortesemente, un consiglio sull’utilizzo dell’artemisia annua nel caso di mio padre: questo il quadro clinico (la consulta con i dottori su come procedere, ci sarà lunedì): età 74 anni (cardiopatico, prende cardirene da credo poco meno di 10 anni) fumatore (una decina al giorno) Risultato della broncoscopia: Dati clinici e quesiti diagnostici: adenopatie mediastiniche in processo espansivo cerebrale. ……..

Infezione polmonare o tumore? Oncologo risponde

Richiesta di Consulto Medico
Dopo un rx torace mi era stato diagnosticato un possibile tumore al polmone e richiesta tac urgente. Questo il referto della tac: Il rapporto al risultato del preliminare esame diretto e in assenza di adeguata preparazione antiallergica non è stato somministrato il mezzo di contrasto iodato per vena. Al lobo polmonare superiore destro, solo leggermente ridotto di volume, plurimi addensamenti parenchimali a margini sfumati in parte con zone di broncogramma e bronchiologramma aereo nel contesto estesi posteriormente al profilo scissurale e alla superficie pleurica marginocostale, ispessiti. Alcuni addensamenti hanno aspetto “ad albero in fiore”, risultando in parte contigui a bronchiectasie e bronchiolectasie. ……..