5 tumori curabili che non ti aspetti e sopravvivenza

La parola cancro non è più sinonimo di morte certa. Molti tumori sono ormai curabili, grazie alla diagnosi precoce e alle nuove terapie sempre più mirate (e con minori effetti collaterali). Va detto che non ci sono certezze, si può parlare di statistiche di sopravvivenza, molto dipende anche dalle condizioni generali di salute del paziente e della sua risposta alle terapie, ma oggi si possono decisamente avere più speranze che in passato, specie per alcune neoplasie come il tumore alla prostata, quello meno comune ai testicoli, alla tiroide, il temuto melanoma ed il big killer delle donne, il tumore al seno. Molti medici più che di cura e guarigione preferiscono parlare di “remissione” del cancro, lasciando aperta la possibilità che il tumore possa tornare. In generale, si parla comunque di sopravvivenza a 5 anni in quanto, dopo questo periodo è raro che ci siano recidive. Vediamo nel dettaglio i tumori curabili e la loro sopravvivenza.

 

Tiroidectomia totale per tumore, sempre necessaria?

Richiesta di Consulto Medico
Egregio Dott. , sono una ragazza di 19 anni e Le scrivo per chiedere un consiglio importante.Circa un mese fa mi sono accorta di avere il gozzo;mi e´ stato diagnosticato l´ipotiroidismo e poco dopo un tumore alla tiroide, ma purtroppo i dottori non sono riusciti a stabilire se si trattasse di un tumore benigno o maligno.Quindi sono stata operata  e mi e´stato rimosso solo il lobo destro (che era quello gonfio) per poter essere analizzato…….

Nodulo tiroide disomogeneo e isoecogeno, cosa significa?

Richiesta di Consulto Medico
Gentile dottore mio marito si è accorto di avere un nodulo alla tiroide. L’ecografista ha così refertato diametro long : – lobi tiroidei in sede, il destro di dimensioni aumentate (lobo destro long 57 mm; diametro a.p. 32 mm; diametro trasversale 37 mm; lobo sinistro: diametro long. mm 54 mm, diametro a.p. 16 mm; diametro trasv 21 mm), il lobo destro è quasi completamente occupato da un nodulo disomogeneo isoecogeno di 39 *31*30 mm, con modesti segnali intralesionali al color doppler, il lobo sinistro ha ecostruttura regolare senza noduli apprezzabili. I contorni della ghiandola sono regolari. Il  referto dell’ ago aspirato lo avremo a giorni, la ringrazio anticipatamente.

 

Nodulo alla tiroide maligno o benigno? Endocrinologo risponde

Richiesta di Consulto Medico
Salve Vi scrivo per mio padre, 63 anni è notevoli problemi di deglutizione,il medico sospettò erina jatale cosi fece eseguire rx tratto esofageo che indicò un impronta sul posteriore del trattto faringo-esofageo con indicazione ad approfondire endoscopicamente. L’EGDS ha mostrato si problemi gastrici di reflusso ernia jatale ecc ma principale area di sospetto una Iperemia accentuata alla faringe per cui richiesero Tac Collo e Torace di cui riporto l’esito: TAC COLLO (senza e con mezzo di contrasto) TAC TORACE (senza e con mezzo di contrasto) _Presenza di aumento volumetrico della Tiroide con voluminosa formazione nodulare di 3,5×3 cm del polo inferiore del lobo dx che si estende nel Mediastino posteriore Comprimendo e Dislocando verso sx il IIISuperiore dell’esofago. Urgente Videat Chirurgico. ……….

 

Nodulo dopo tiroidectomia per tumore papillare, mi devo preoccupare?

Richiesta di Consulto Medico
“Un anno fa mi è stata tolta la tiroide per tumore papillare di 1 cm. Non essendoci linfonodi reattivi non mi è stata fatta la terapia con radioiodio. Ora ho rifatto l’eco al collo e in corrispondenza delle emilogge tiroidee hanno trovato bilateralmente nodulino solido e ipoecogeno di poco sup a 4 mm, privi di significativi segnali vascolari con color doppler. Mi scrivono che in prima istanza sono attribuibili a linfonodi. Volevo sapere se potrebbero davvero essere noduli oppure linfonodi che sono stati intaccati dalle cellule tumorali. Mi devo preoccupare? Quale esame più specifico dovrei fare? grazie mille”.

 

 

Nuovo farmaco per tumore alla tiroide chemioresistente

Il carcinoma midollare della tiroide è una forma rara di tumore della tiroide, ma particolarmente aggressiva, a carico delle cellule parafollicolari. In Italia colpisce ogni anno circa 200 persone. Sino ad oggi per questi pazienti sia la chemio che la radioterapia si sono rivelate inefficaci se la malattia veniva scoperta in fase avanzata, come spesso accade. In questi giorni, gli esperti riuniti a Pisa in occasione del Congresso dell’Associazione Europea della Tiroide hanno discusso dell’arrivo di un nuovo farmaco in grado di fare la differenza: Vandetanib.

I noduli alla tiroide sono pericolosi? Quali sintomi?

I noduli tiroidei sono delle formazioni singole o multiple dalle dimensioni variabili e dalla diversa consistenza che possono formarsi all’interno della nostra tiroide. Quest’ultima è la ghiandola del corpo umano che regola la secrezione di diversi ormoni come quelli dello sviluppo e quelli regolanti il metabolismo. Scopriamo insieme come riconoscere i sintomi della presenza di noduli all’interno del nostro organo.

Cancro alla tiroide

Cancro alla tiroide

Il cancro alla tiroide è una crescita cancerosa della ghiandola tiroidea.

CAUSE: Il cancro alla tiroide può verificarsi in tutte le fasce d’età. Le persone che hanno ricevuto la radioterapia al collo sono a maggior rischio. Le persone che hanno ricevuto terapia radiante, specie se bambini, sono a maggior rischio per il cancro della tiroide. Altri fattori di rischio sono una storia di cancro alla tiroide e gozzo cronico in famiglia.