Vaccinazioni dei bambini: niente dolore con un po’ di zucchero

Un po’ di zucchero prima della puntura e la vaccinazione del bambino procede senza intoppi e senza lacrime. La citazione di Mary Poppins appare scontata, ma “con un poco di zucchero la pillola va giù” non è più solo una canzoncina del film Disney, ma il risultato di una ricerca recentemente condotta in Giordania. Solo che al posto della pastiglia, abbiamo una siringa.

Vaccini, antico dilemma: utili o dannosi?

Vaccini: utili o dannosi? Ecco proporsi nuovamente l’antico dilemma. Le fazioni contrapposte sono due: quella che vuole i vaccini semplicemente come un modo per far crescere i guadagni delle case farmaceutiche e quella di chi sostiene che siano un’ottima arma contro tutte quelle malattie che debilitano l’uomo a partire dall’influenza fino ad arrivare a scarlattina, o alla pertosse.

Nuovi servizi in farmacia

La Legge 69/2009 ha aperto la strada a nuovi sviluppi della far­macia e dei servizi che questa può offrire. Ne parliamo con Andrea Mandelli, presidente della Federa­zione degli Ordini dei farmacisti italiani (Fofi). Come la farmacia potrà essere più vicina ai cittadini?

Da tempo la Fofi auspicava che la farmacia diventasse un centro di servizi dove si potessero prenotare esami e visite, ritirare referti, effet­tuare esami diagnostici di primo li­vello. E, ancor più importante, che il farmacista potesse consegnare i medicinali a domicilio per chi ha difficoltà di movimento, preparare i farmaci “su misura” necessari alla terapia del dolore e alle cure palliativo, così come le miscele nu­trizionali per chi non può alimen­tarsi normalmente.

Quali sono i servizi più apprez­zati e richiesti?

Secondo una ricerca Scia Bocconi, il 65% degli italiani è favorevole a questa svolta. I servizi più deside­rati sono quelli che prevedono le prestazioni infermieristiche, come la vaccinazione o le iniezioni intra­muscolari; ma anche la possibilità di eseguire i test o i controlli periodici necessari in malattie come il diabete; o ancora, programmi per la disassuefazione dal fumo o il controllo del peso.

Vaccinazioni infantili contro la meningite: perchè non sono previste?

Ne abbiamo sentito parlare spesso negli ultimi mesi, ha provocato non poche morti e, malgrado gli esperti affermino che l’allarmismo sia ingiustificato, il terrore della diffusione delle meningite dilaga ancora.

Proviamo a scoprirne di più su questa malattia fulminante: la meningite è un’infiammazione delle membrane del cervello e del midollo spinale, causata da agenti patogeni come i batteri, i funghi, i virus e i parassiti. Tre sono gli agenti patogeni, responsabili dell’80% dei casi di meningite di origine batterica:

  • l’Haemophilus influenzae di tipo b
  • lo Streptococcus pneumoniae
  • la Neisseria meningitidis, detta anche meningococco