I 5 migliori integratori contro raffreddore ed influenza

Raffreddore e influenza sono alle porte e per farsi trovare pronti ad affrontare la stagione invernale, e tutto ciò che si trascina dietro, la cosa ideale da fare è quella di ricorre a integratori studiati ad hoc per rinforzare le difese immunitarie e consentire all’organismo di fronteggiare nel migliore dei modi i malanni tipici della stagione fredda. Vediamo quali sono allora i 5 migliori integratori contro raffreddore ed influenza.

Virus: quello del raffreddore si può sconfiggere

Il raffreddore è senza dubbio la patologia più comune al mondo. Sono almeno 200 i virus responsabili di questa malattia che a differenza del nome, colpisce in ogni stagione. Ebbene, secondo un gruppo di giovani ricercatori dell’Università di Cambridge, entro una decina di anni uno spray nasale potrebbe riuscire a debellarli tutti. Gli scienziati, guidati dal dott. Leo James immunologo e biologo molecolare, sono partiti dallo studio del nostro sistema immunitario all’interno del quale hanno identificato una famiglia di ben 70 proteine con capacità antivirali.

Una di queste, la Trim 21 è risultata in grado di bloccare la replicazione del virus del raffreddore comune, all’interno della cellula stessa. Cosa significa? Finora per i virus non esiste una cura farmacologica. Laddove possibile, come nel caso dell’influenza ci si può attivare con dei vaccini in grado di prevenire l’infezione. Una volta avvenuto il contagio, occorre aspettare che gli anticorpi si attivino e facciano il loro dovere. Non c’è altra possibilità, se non alleviare i sintomi. Nel caso del raffreddore bastano pochi giorni.

Raffreddore, dormi che ti passa!

Per chi ama dedicare al riposo notturno anche dieci ore a notte, e mi includo in questa categoria, è proprio il caso di dire che si possono dormire sonni tranquilli. Ma anche nove, otto ore, vanno bene. E’ al di sotto delle sette che iniziano i problemi. Pare infatti che esista una relazione tra scarso numero di ore di sonno e l’incidenza e la virulenza con cui colpisce il tanto fastidioso mal di stagione, il raffreddore.

Le sindromi da raffreddamento, secondo quanto scoperto da un team di studiosi della Carnegie University, colpiscono maggiormente le persone che dormono poco, includendo in questa fascia i soggetti che riposano meno di sette ore a notte. I ricercatori hanno analizzato i dati relativi a 153 uomini e donne con un’età media di 37 anni e in buona salute, in un periodo di tempo compreso tra il 2000 e il 2004.