Cavolo nero, 6 benefici del mangiarlo

Ecco 6 benefici del mangiare il cavolo nero. Questa pianta appartenente alla famiglia delle brassicacee è stata riscoperta con vigore dalla popolazione per le proprietà salutari in essa contenute. Al punto di aver conquistato un posto di tutto rispetto nelle diete vegane e vegetariane.

5 cibi che ogni donna anziana dovrebbe mangiare

Ecco 5 cibi che ogni donna anziana dovrebbe mangiare per invecchiare bene e prevenire tutte quelle patologie che rischiano di affliggerla in questo periodo della sua vita. 5 super-alimenti che possono davvero aiutare le esponenti di sesso femminile a rimanere in salute.

Vitamina K, a cosa serve e alimenti

Per vitamina K (dalla parola tedesca “koagulation”) s’intende una serie di composti liposolubili raggruppati sotto il nome di naftochinoni. Questa vitamina interviene nei processi di coagulazione del sangue, ma sembra sia coinvolta anche nella regolazione del metabolismo osseo e della diminuzione della calcificazione vascolare. Vediamo insieme in quali alimenti è presente.

12 alimenti più ricchi di Vitamina c dell’arancia (FOTO)

La vitamina C è un elemento molto importante per la nostra salute. Sappiamo che possiamo trovarne buone quantità nelle arance e nel loro succo. Ma quanti di voi conoscono alimenti che ne contengono decisamente di più? Oggi colmeremo questa vostra lacuna parlandovi di dodici cibi.

Anticoagulanti, dieta e cibi da evitare

Gli anticoagulanti orali (come Coumadin) sono farmaci che ostacolano la coagulazione del sangue e riducono il rischio di formazione di trombi. L’alimentazione e in particolare la restrizione dietetica delle fonti alimentari di vitamina K rappresenta un valido supporto alla terapia anticoagulante orale. Vediamo insieme quali sono i cibi da evitare.

Vitamina K, alleata del benessere osseo

Avere ossa sane? Il segreto consta nel mantenere sempre buoni livelli di vitamina K nell’organismo e quindi consumare una dieta che favorisca questo particolare tipo di apporto. Inutile dire che le ossa sono importanti per noi perché rappresentano la nostra struttura, ciò che ci tiene in piedi.

Essere affetti da malattie che le riguardano rappresenta un grave problema per il nostro corpo. Basta pensare all’osteoporosi ed alle conseguenze che la stessa reca con sé. Non solo perché se un osso si rompe sia comunque difficile riaggiustarlo man anche perché se sistemarlo non è possibile, si rischia di rimanere disabili e non avere un tenore di vita dignitoso.

L’A-B-C delle vitamine

Componenti essenziali nello sviluppo e nella funzionalità delle cellule, le vitamine svolgono un ruolo fondamentale nel nostro organismo.
E’ possibile raggrupparle in due macrocategorie distinguendo tra vitamine liposolubili, così chiamate perchè possono sciogliersi soltanto nei grassi e nei solventi dei grassi, di cui fanno parte le vitamine A, D, E e K, e vitamine idrosolubili, quelle del gruppo B e C, che si sciolgono in acqua.

Le prime possono essere immagazzinate dall’organismo nel tessuto adiposo, le seconde vengono invece utilizzate immediatamente dall’organismo e i residui in eccesso vengono facilmente eliminati attraverso le urine. Un eccesso nell’accumulo di vitamine liposolubili, al contrario, può comportare dei danni per la salute.
La carenza di vitamine o anche di una sola vitamina, definita con il termine disvitaminosi, è deleteria per l’organismo, in quanto ognuna di esse ha una sua funzione insostituibile.