Vita più breve, colpa degli zuccheri?

Troppi zuccheri accorcerebbero la vita. Ad affermarlo è uno studio condotto dall’University College di Londra e pubblicato sulla rivista Cell Reports. Una dieta alimentare sbagliata che contenga troppi livelli di zucchero sarebbe dunque deleteria per la salute perché in grado di determinare un numero maggiore di morti premature.

5 modi per ridurre l’uso dello zucchero

Ecco 5 modi per ridurre l’uso dello zucchero. Questo alimento, molto gustoso, non è tra i più indicati per il mantenimento di un buono stato di salute. Soprattutto se si soffre di malattie croniche come il diabete o altre patologie metaboliche.

4 sintomi per scoprire la dipendenza da zucchero

Si può sviluppare la dipendenza da zucchero? La risposta è positiva e vi sono almeno 4 sintomi facilmente riconoscibili che possono aiutare a comprenderlo. Basta analizzare il proprio comportamento con onestà e verificare la loro esistenza secondo i punti evidenziati dalla nutrizionista Marilyn Glenville, ex presidente del “Food and Health Forum” presso la Royal Society of Medicine britannica.

Troppi zuccheri causa di cancro al seno?

Troppi zuccheri causa di cancro al seno? Non solo: favorirebbero anche la formazione di metastasi ai polmoni. Lo rivela uno studio condotto sul tema dagli scienziati dell’Università del Texas.

Scoperto ormone che riduce voglia di zuccheri

Gli scienziati americani hanno scoperto un ormone che riduce la voglia di zuccheri nelle persone: una sostanza di cui potremmo avere particolarmente bisogno durante le abbuffate di Natale e che è importante sottolineare sembri avere un’importanza molto forte nella cura di diabete e obesità.

Niente zuccheri per un mese, ecco cosa succede (video)

Un mese intero senza zuccheri: è quel che ha fatto Sacha Harland. Ha scommesso di poter eliminare dalla sua dieta tutti gli alimenti contenenti tali nutrienti. Ma cosa è successo al giovane? Scopriamolo insieme anche grazie all’aiuto di un video.

10 cibi che fanno invecchiare (FOTO)

 

Siamo quello che mangiamo in un certo senso. Vi sono alcuni cibi che ci fanno invecchiare e venire le rughe perché i loro nutrienti non sono adatti a sostenere perfettamente il nostro organismo. Vediamoli insieme e consumiamoli, soprattutto con cautela.

Caramello pericoloso per la salute?

Può una cosa buona come il caramello essere potenzialmente pericolosa per la salute? Sembrerebbe di sì, o per lo meno il colorante da lui derivato, stando a ciò che illustra una ricerca di recente condotta da un gruppo di scienziati dell’Istituto della Sanità Pubblica Belga (ISP).

Danni cerebrali neonati, prevenzione con lo zucchero?

La prevenzione dei danni cerebrali nei bambini prematuri può passare attraverso dello zucchero? Sembrerebbe proprio di si, almeno stando ai risultati di una ricerca condotta in Australia e pubblicata sulla rivista di settore The Lancet nella sua versione online.

Diagnosi dei tumori: RM con contrasto al cioccolato?

Cioccolato e bevande zuccherate come marker di diagnosi per tumori? Potrebbe essere una tecnica non troppo lontana dall’essere utilizzata. Almeno stando a ciò che gli scienziati dell’University College di London stanno mettendo a punto nei loro laboratori, intenzionati ad utilizzare questi cibi come “spie” del cancro.

Insufficienza cardiaca, attenzione ai troppi zuccheri

Gli zuccheri in quantità eccessiva fanno male alla salute. Diabete, obesità, carie: sono molte le patologie associabili. Ora tra di esse spunta anche, grazie ad una ricerca dell’Università del Texas, anche l’insufficienza cardiaca.

Dieta, la pasta non fa ingrassare? Forse

La pasta non fa ingrassare?  Teoricamente la risposta potrebbe essere positiva, sebbene sia necessario tenere sempre da conto il suo apporto calorico. Ma in generale, grazie alla capacità del nostro organismo di metabolizzare immediatamente i carboidrati, se la consumiamo in un certo modo, può essere meno causa di accumulo di grasso rispetto a proteine e lipidi.

Cellulite: attenzione alla cottura dei cibi

La cellulite è la dannazione di tutte le donne del mondo.  E’ come una condanna che prima o poi tocca a tutte, ma nonostante si tenti di combatterla da tempo immemorabile, non si sapeva cosa la facesse comparire di preciso. Almeno fino ad ora.