Botulino alla figlia di 15 anni: è Human Barbie

di Cinzia Iannaccio 1

Vedete questa foto? Si, è proprio quello che sembra: una donna sta iniettando del botulino sulla fronte di una adolescente. E’ un’immagine trovata online, ma non è un falso. Basta identificare i personaggi. La splendida bionda è Sarah Burge e la ragazzina è sua figlia Hannah di 16 anni. Sarah è conosciuta per essere la donna che ha subito più intervenenti di chirurgia plastica ed estetica al mondo: circa 100, per un totale di oltre 500 mila sterline.

Per questo è conosciuta anche con il nome di Human Barbie. Nulla di male se questo desiderio di cambiamento e di ringiovanimento appartiene ad una persona adulta, consapevole. Quello che colpisce è che stia iniettando del botulino sulla fronte di sua figlia. Le immagini sono recenti, ma sembra che la pratica vada avanti da almeno un anno.

Ma il botulino non si mette per distendere le rughe? A 15 anni a cosa serve? Il presidente della società britannica dei chirurghi plastici ha lanciato l’allarme ricordando che anche l’ iniezione di botox è un intervento e deve essere eseguito solo da mani esperte: può infatti causare asimmetrie e paralisi.

La signora Burge, ha  solo un diploma di estetista nonostante la vasta esperienza sul campo. L’ambiente è domestico, quindi privo anche della sterilità necessaria per effettuare questa tecnica. Si parla spesso di sicurezza in chirurgia plastica e della necessità di una corretta informazione. Ma qui c’è qualcosa in più. Il prof. Marco Gasparotti famoso chirurgo plastico romano, in una precedente intervista relativa alla protesi al seno per le minorenni, ci spiegava.

Un importante criterio di scelta sta nella motivazione dell’intervento di mastoplastica in queste ragazzine,  o comunque nelle giovanissime. Osserviamo molto bene i genitori che accomapagnano e spesso, devo dire, il desiderio della correzione appartiene più alle mamme che alle figlie. In quei casi rifiutiamo e le spediamo a casa tutte e due. 

Allora però va fatta una considerazione. Per Human Barbie non c’è nulla di male, è il suo modus vivendi e la giovane Hannah dal canto suo ha affermato di averne sentito parlare a scuola ed aver chiesto consiglio all’esperta di famiglia. Insomma come chiedere alla mamma consigli per il sesso sicuro! Ci sono però gli estremi per parlare di condizionamento psicologico? Non è un caso  di abuso su una minore? Voi cosa ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>