Home » Endocrinologia » Ft3 basso, cosa fare?

Ft3 basso, cosa fare?

Richiesta di Consulto Medico
Da circa 2 anni a seguito dell’asportazione della tiroide, assumo eutirox mg 112,5 al di. Ultimo controllo eseguito,  i valori sono i seguenti: ft3 1,64. 2-4 Ft4 1,19. 0,7-1,7 Tsh 1,25. 0,25-4,50 Praticamentie ft3 basso cosa fare? Mi sento sempre stanca, dlolori muscolari notturni, sudorazione eccessiva del viso e abbassamento a tratti della voce. Grazie

 

Specializzazione Endocrinologia e malattie metaboliche
Tipo di Problema Ipotiroidismo

Risponde il Dr. Mario Francesco Iasevoli, medico- chirurgo, andrologo, specialista in Endocrinologia e Malattie del metabolismo. Per appuntamenti Email: [email protected] Segreteria cell. 3458092414. Riceve a Pompei (Na), in Via Roma,81. Si prega di utilizzare il numero telefonico ESCLUSIVAMENTE per appuntamenti e non per richieste di ulteriori consulti.

 

Salve per monitorare la correttezza della terapia sostitutiva con levotiroxina un un paziente tiroidectomizzato non ha senso dosare l’ft3 ma solo ft4e tsh. Attualmente il dosaggio di eutirox che assume va benissimo compensa la mancanza della ghiandola in maniera ottimale. Lei é in una condizione di eutiroidismo cioè nn ha nessun deficit ormonale. Va paragonato ad una persona che ha la tiroide che funziona perfettamentee quindi i sintomi che accusa non possono dipendere dal dosaggio che va bene e quindi il farmaco se ben dosato non ha alcun effetto collaterale. Si riscontrano frequentemente valori di ft3 non coerenti o errati come nel suo caso senza alcun significato patologico. Le consiglio di approfondire la causa di questi sintomi che frequentemente sono associati o ad ansia o a reflusso gastroesofageo. Cordiali saluti.

 

 

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Mario Francesco Iasevoli

 

Per altri consulti visita la nostra pagina specifica: “Chiedi all’esperto: Consulti online su Medicinalive

E’ doveroso ricordare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento