Se nasci in estate o in autunno sei più forte

di Redazione 0

Può sembrare una previsione da astrologi, ma state sicuri che i segni zodiacali non c’entrano nulla. Questa interessante scoperta arriva dall’Inghilterra, ed è stata effettuata da dei medici. Osservando 7000 bambini, il team guidato da Jon Tobias, della Bristol University, ha dedotto che quelli nati nei mesi estivi o nei primi mesi autunnali risultavano più forti, cioè avevano una consistenza ossea maggiore, rispetto a quelli nati in primavera o inverno.

Ma com’è possibile questa disparità, all’apparenza naturale? La causa principale, secondo Tobias, sta nel sole. Si sa infatti che i raggi del sole che colpiscono la nostra pelle ci aiutano a produrre la vitamina D, molto importante per la crescita delle ossa. Se un bambino nasce in questo lasso di tempo non solo, appena nato, sarà in grado di riceverne subito una gran quantità (ovviamente con le dovute cautele), ma anche durante gli ultimi mesi di gestazione il sole potrebbe giovare alla mamma, ed indirettamente al feto.

Tra i 7 mila bambini studiati dal team inglese, si è scoperto che quelli nati tra giugno e ottobre potevano essere mediamente mezzo centimentro più alti rispetto ai loro coetanei, ed avere 13 centimetri quadrati di superficie ossea in più. In questo caso si dice che i bambini risultano più forti perché, avendo maggior massa ossea, hanno maggiore resistenza a fratture e maggiore forza fisica. Tutto grazie alla reazione naturale del corpo esposto ai raggi del sole.

Ma chi “sfortunatamente” nasce quando il sole è solo un lontano ricordo, non deve abbattersi. Ci sono sempre degli integratori di vitamina D che si possono assumere sin da bambini. Meglio ancora se assunti dalle madri durante la gravidanza. Non sarà la stessa cosa, visto che il processo naturale è il migliore in assoluto, ma può sempre tornare utile. Lo studio è stato pubblicato sul sito della BBC.

[Fonte: Ansa]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>