Home » MEDICINA TRADIZIONALE » Gatroenterologia » Disturbi intestinali, terza Settimana nazionale per la diagnosi e la cura di emorroidi e stipsi

Disturbi intestinali, terza Settimana nazionale per la diagnosi e la cura di emorroidi e stipsi

Tempi duri per l’intestino durante ma soprattutto dopo le feste. Gli eccessi alimentari e gli stravizi non perdonano, specie chi già soffriva di disturbi intestinali come stitichezza e stipsi, ovvero una grossa fetta di popolazione, all’incirca 8 milioni di italiani. I dati per l’esattezza ci parlano di 4 milioni di affetti da stitichezza, le donne il triplo degli uomini, e di 3,7 milioni di pazienti che soffrono di emorroidi, in questo caso si tratta invece in gran parte di maschi.

Per sottoporsi ad un controllo si può approfittare delle visite gratuite che gli specialisti aderenti sparsi in tutta la penisola offriranno proprio in questo mese di gennaio, e ci tengono a sottolineare che il controllo sarà rapido e indolore. Cento in tutto i centri a disposizione per gli esami. Si svolgerà da lunedì 24 a venerdì 28 gennaio la Settimana nazionale per la diagnosi e la cura di emorroidi e stipsi, promossa dalla Siucp, Società italiana unitaria di colonproctologia, con il patrocinio del Ministero della Salute, della Simg (Società italiana di medicina generale) e che vede la partecipazione di Cittadinanzattiva.

L’iniziativa nasce anche e soprattutto per fornire una guida specialistica ai tanti pazienti che provano i rimedi più disparati, magari abusando di lassativi, pomate e fermenti lattici e per sfatare, a detta degli stessi promotori, quelli che sono veri e propri tabù, disturbi considerati imbarazzanti e per questo spesso taciuti.

Oggi, spiega Antonio Longo, past president Siucp, si può guarire anche ricorrendo alla chirurgia soft, nel caso delle emorroidi, con interventi di mini-lifting poco invasivi che risolvono in molti casi il problema causato da un prolasso.
Ad ogni modo, sarà il colonproctologo a fornire il giusto percorso verso la risoluzione del problema.
E i lassativi che si usano spesso per l‘intestino cosiddetto pigro, tra i tanti rimedi fai-da-te?
Per Longo:

La stipsi non è una questione di transito rallentato. Il transito rallentato è una conseguenza, non la causa alla base. Eppure questo equivoco condanna milioni di persone all’uso/abuso di lassativi, che limitandosi ad accelerare il transito intestinale, senza rimuovere l’intoppo all’origine, impedisce al paziente di assorbire acqua e preziose sostanze nutritive. Risultato: gravi carenze pericolose per l’organismo.

Per conoscere il centro più vicino a casa vostra in cui è possibile sottoporsi, previa prenotazione, ad una visita gratuita nella Settimana nazionale per la diagnosi e la cura di emorroidi e stipsi, telefonate al numero verde 800-776662, dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Per saperne di più stipsi ed emorroidi e sull’iniziativa:

[Fonte: Adnkronos]

1 commento su “Disturbi intestinali, terza Settimana nazionale per la diagnosi e la cura di emorroidi e stipsi”

  1. sono una donna di mezza eta e tutta la vita ho avuto disturbi del transito intestinale vorrei metteri in contatto con voi .

    Rispondi

Lascia un commento