Danni ai reni: un test delle urine potrebbe individuare la causa

di Redazione 1

Un semplice test delle urine su quattro proteine potrebbe essere in grado di individuare la malattia renale precoce nelle persone affette da lupus, dicono i ricercatori della UT Southwestern Medical Center che hanno effettuato questa scoperta in uno studio sugli animali. Anche se potrebbero volerci anni prima che un test sia pronto, i risultati suggeriscono che potrebbe individuare una malattia renale meglio dei test attualmente in uso.

Il nostro obiettivo era quello di rilevare con precisione qualcosa nelle urine, che appare solo nella malattia. Se questo test si rivela efficace sugli esseri umani, i medici potrebbero essere in grado di prevedere e di diagnosticare non invasivamente i danni renali, oltre a controllare se le terapie stanno funzionando

ha spiegato il dottor Chandra Mohan, professore di medicina interna e immunologia presso UT Southwestern e autore senior dello studio, pubblicato sul The Journal of Immunology.

L’insufficienza renale è la principale causa di morte e di disabilità in pazienti affetti da lupus. La diagnosi precoce e il trattamento permettono di condurre una vita più lunga e di migliore qualità. I ricercatori hanno scoperto che nei topi, quattro proteine (proteasi, PGDS, SAP e SOD) appaiono in grandi quantità nelle urine a seguito di un danno renale. Ognuna di queste proteine è presente negli esseri umani o ha un equivalente umano. I ricercatori attualmente stanno studiando se la stessa correlazione tra i livelli delle proteine urinarie e la malattia si verifica nell’uomo.

Il lupus è una delle tante malattie autoimmuni in cui gli organi , i tessuti, le articolazioni e in altre parti del corpo subiscono un attacco interno. I ricercatori hanno focalizzato il lupus eritematoso sistemico che interessa i reni, la forma più comune e più grave delle quali è il lupus.

Attualmente, danni renali nell’uomo vengono rilevati eseguendo una biopsia renale. Questa procedura consiste nel prelievo di un campione di tessuto con un ago, un processo invasivo che può essere molto stressante per i pazienti. In questo studio, i ricercatori hanno utilizzato dei topi che hanno una condizione del lupus simile a quella umana. Hanno analizzato le proteine nelle urine e hanno scoperto che 71 proteine apparivano nelle urine dopo che la malattia era diventata fisicamente evidente.

I ricercatori hanno poi focalizzato l’attenzione su quattro proteine che erano presenti in livelli elevati dopo la comparsa dei sintomi. Queste proteine, o i loro omologhi umani, precedentemente alla malattia non erano viste nelle urine dei pazienti o nei topi.

Il Dr. Mohan ha aggiunto che il monitoraggio dei livelli urinari di queste quattro proteine potrebbe anche rivelare di più sui meccanismi del lupus. I test per queste proteine potrebbero anche avere la possibilità di monitorare i danni ai reni che derivano dal diabete, l’ipertensione e altre condizioni.

[Fonte: Sciencedaily]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>