Dolore dopo ago biopsia al seno, è normale?

di Cinzia Iannaccio 0

Richiesta di Consulto Medico
“Buongiorno, volevo chiederle di un problema che ho al seno. A giugno ho fatto mammografia e poi eco e poi ago biopsia ad una macchia-non è un nodulo, non è palpabile- di circa 2 centimetri al seno e che non c’era l’anno prima. E’ uscito tutto negativo, tessuto adiposo, ma il senologo mi ha detto che i bordi sono irregolari, e anche se non è vascolarizzato ci sono altre piccole cose che possono essere sospette e quindi devo fare eco ogni 6 mesi. Ho l’appuntamento a dicembre, ma ho notato un certo dolore sulla parte della biopsia da almeno un mese. Sono fitte. Non è tensione mammaria, E’ il caso secondo lei che anticipo il controllo? Il dolore da che può dipendere? E, ma questa agobiopsia è sicura? non è meglio una biopsia normale?

Specializzazione Oncologia
Tipo di Problema biopsia seno

Risponde il dott. Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, consulente per l’area oncologica e per l‘ipertermia capacitiva per l’Hilu Medical Center (Marbella, Spagna) e presso il Centro di Medicina Integrativa in Malaga (Spagna), nonché responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology). Per contatti www.ipertermiaitalia.it

 

“Gentile Signora, occorrerebbe visionare le immagini del nodulo, cosa non possibile ovviamente a distanza. In linea generale posso dire che il seno è un organo dinamico che risente delle variazioni mensili ormonali. Avere delle sensazioni quali parestesie (“fitte”) e senso di tensione (di vario grado) può rientrare nella norma. Una agobiopsia (od una biopsia escissionale) non recano fastidio a lungo e sono procedure ormai sicure in mani esperte. Suggerirei di avvisare degli accadimenti il Collega senologo curante; probabilmente eseguirà prima ancora una visita clinica esterna per verificare se vi sono elementi che giustifichino l’anticipo del controllo radiologico. Cari saluti, Carlo Pastore, oncologo”.

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Carlo Pastore

Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:

 

non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>