Home » MEDICINA TRADIZIONALE » Oncologia » Escozul funziona per adenocarcinoma al polmone?

Escozul funziona per adenocarcinoma al polmone?

Richiesta di Consulto Medico
Buongiorno. Le scrivo per mia Mamma che ha 64 anni e le è stato diagnostico un adenocarcinoma polmonare con metastasi a D3, surrene e ad una costola non operabile. Mia mamma ha fatto un ciclo di chemioterapia (6 sedute con PEMETREXED e CARBOPLATINO) e la situazione è stabile, non vi sono incrementi delle masse. La contatto dott. Pastore perchè da una ricerca sul web sembra essere l’unico dottore che abbia un pò seguito le vicende della terapia con escozul e forse è informato sugli sviluppi. ……

…….Volevo solo sapere un suo parere e se era anche informato di terapie con CIMAVAX EGF sempre prodotto dalla Labiofam che sembra essere un vaccino efficace per la cura di questo tipo di tumore. Le condizioni di mia mamma al momento sono stazionarie ma purtroppo accusa molti dolori che solo in parte gli antidolorifici riescono ad attenuare. Le scrivo se gentilmente potrà rispondermi anche se il periodo , lo capisco, è anche doveroso dedicarlo ad altro. In ogni caso sarei disposto a tempo debito anche se necessario a fissare un appuntamento con lei anche si ciò mi è scomodo visto che abito in Veneto. Si ringrazia

Specializzazione Oncologia
Tipo di Problema adenocarcinoma polmonare

Risponde il dott. Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, consulente per l’area oncologica e per l‘ipertermia capacitiva per l’Hilu Medical Center (Marbella, Spagna) e presso il Centro di Medicina Integrativa in Malaga (Spagna), nonché responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology). Per contatti www.ipertermiaitalia.it

 

“Gentile Utente, la condizione appare quella di una neoplasia polmonare in fase diffusiva (coinvolgimento di altri distretti corporei rispetto a quello di origine della neoplasia). Il trattamento chemioterapico applicato appare idoneo. Certamente si potrebbe valutare, se non è stato fatto, un trattamento locoregionale in radioterapia ed un trattamento sistemico (se sussistono le condizioni e non vi sono elementi ostativi) con acido zoledronico o denosumab per la patologia a livello scheletrico. Per quanto riguarda escozul (o vidatox) ho avuto modo in passato di seguire Pazienti che di propria iniziativa lo hanno reperito a Cuba e che lo hanno assunto secondo le indicazioni dei Colleghi Cubani. Nella limitata casistica che ho avuto modo di osservare non ho visto grande differenza nell’assunzione o meno per quel che concerne l’attività antiblastica (antitumorale ndr) . Per certo va comunque detto che vi è necessità di osservare grandi numeri di condizioni cliniche per trarre delle conclusioni. Conosco il vaccino in via di sviluppo ed anche in questo caso, per quanto in mia conoscenza, non vi sono delle conclusioni certe. Cari saluti Dott. Carlo Pastore, oncologo”.

>> Leggi qui tutte le risposte del Dottor Carlo Pastore

 

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post:

Cosa vuol dire adenocarcinoma moderatamente differenziato G2

Escozul il farmaco antitumorale di Cuba, funziona?

Tumori, la cura dal veleno di scorpione: Escozul o Vidatox

Vidatox o Escozul, l’antitumorale da veleno di scorpione

Vidatox o Escozul, l’antitumorale da veleno di scorpione: l’opinione del farmacologo

Cosa sono le metastasi, o tumori secondari? Video esplicativo

Tumore al polmone e metastasi, Tarceva funziona?

Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:

 

non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento