Home » MEDICINA TRADIZIONALE » Oncologia » Liponecrosi seno post -operatoria, cos’è? E’ pericolosa?

Liponecrosi seno post -operatoria, cos’è? E’ pericolosa?

Richiesta di Consulto Medico su liponecrosi seno post operatoria
Sono stata operata 4 anni fa alla mammella ds per un carcinoma g3 sc.differenziato. Ho fatto chemio, radio e vaccino monoclonale. 16 mesi di cure. Il follow-up va bene, ogni esame va bene. Le ultime due ecografia e la mammografia recitano così:  ecografia: A ds estesi esiti chirurgici in forma di piastrone fibroso ipoecogeno spesso ca 10 mm e lungo 22 mm ca, non dissimile dal precedente controllo ecografico di ottobre 2015. Non obiettività focali nei due lati. Bilateralmente generici segni fibrotici dei corpi ghiandolari che appaiono fisiologicamente distribuiti in una prevalente matrice adiposa di fondo a sinistra distorta dalla cicatrice. ……….

………..A destra non dilatazioni duttali. fasce regolari, non linfonodi. Si richiede complemento con RX-Mammografia. Mammografia esame eseguito proiezione obliqua e cranio-caudale. Mammelle da ambo i lati in stato di involuzione fibroadiposa. Esiti di intervento chirurgico in sede infero interna destra. In corrispondenza della porzione profonda della cicatrice chirurgica è presente un’area iperdiafana ovalare ne cui contesto si apprezzano alcune calcificazioni. Il reperto è riferibile a cisti lipodea ad evoluzione calcifica. Non lesioni a carattere infiltrante, non microcalcificazioni sospette Integrazioni necessarie con reperti ecografiche. Utili controllo mammografico ed ecografico, tra 12 mesi. Ho chiesto lumi di quella cisti e il radiodiagnosta mi ha detto che si tratta di liponecrosi, sulla cicatrice cioè si è formato un nodulo. Alle mie richieste, se il nodulo potesse evolversi in peggio o se ci fosse qualcosa di brutto, il medico mi ha detto che aveva il dovere di scrivere la verità, quindi non c’era nulla di sospetto. Mi devo preoccupare? premetto che prorpio per questa zona, ho fatto RMN con contrasto, nel novembre 2014, dal quale non uscì nulla di particolare. Cosa è questa cisti? In cosa consiste? Grazie

 

 

Sepecializzazione Oncologia
Tipo di Problema liponecrosi e cisti lipoidea nella mammella
Risponde il dott. Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, consulente per l’area oncologica e per l‘ipertermia capacitiva per l’Hilu Medical Center (Marbella, Spagna) e presso il Centro di Medicina Integrativa in Malaga (Spagna), nonché responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica della Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology). Per contatti www.ipertermiaitalia.it

 

 

Gentile Utente,

concordo per quanto leggo con il Collega radiologo. Nulla di preoccupante; si tratta di una raccolta di grasso (lipoidea) esito del pregresso intervento chirurgico. Peraltro l’apposizione di calcio (ad evoluzione calcifica) indica in questo caso ancor di più che è una situazione di tessuto inerte.

Cari saluti

Dott. Carlo Pastore, oncologo – www.ipertermiaitalia.it

 

 

 

Leggi anche:

 

Lesione nodulare al seno che fare?

Valori CEA marcatore dopo tumore seno, oncologo risponde

Ecografia e diagnosi di cisti al seno, quando preoccuparsi ?

Tumore al seno con metastasi ossee e terapia

 

 

 

 

Per porre altri quesiti ai nostri specialisti potete visitare la pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive” ed inviare la domanda attraverso il form specifico.

E’ doveroso da parte nostra ricordare e sottolineare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

 

Foto Thinkstock

 

Lascia un commento