Esito mammografia: nodulo al seno

di Cinzia Iannaccio 1

Nodulo al seno sospetto e che comunque mette ansia, perché non è comprensibile cosa c’è scritto nel referto della mammografia. E’ questo il tema del nostro odierno Consulto online su Medicinalive. Troppo spesso le indagini diagnostiche sembrano avere dei referti in un linguaggio criptato. Non sarebbe il caso di semplificarli? O di fornire almeno una traduzione per i pazienti?

Richiesta di Consulto Medico

“Ho 47 anni e da 7 anni eseguo regolarmente la mammografia, nel 2012 eseguendo l’esame la diagnosi fu: corpi mammari prevalentemente adiposi , con residui ghiandolari ai settori supero esterni, a struttura nodulare dal lato di DX. La situazione odierna è invariata rispetto alla precedente mammografia del 2011. Non segni radiologici sospetti. Si consigliano controlli mammografici annuali. Nel luglio 2013 l’esito della mammografia fu: Quadro mammografico adiposo con residuo fibroghiandolare nei quadranti supero-esterni dalle caratteristiche invariate rispetto al controllo del 2012. Non segni di malignità. Ora sono andata a fare un controllo ginecologico non dalla mia solista ginecologa che facendo anche il controllo ecografico ha evidenziato un nodulo di circa 2,5 cm sul lato esterno destro e mi ha messo una paura terribile al punto che sono andata a fare una ecografia che ha questo esito: al quadrante supero-esterno della mammella DX di apprezza area pseudonodulare di circa 25 mm a contorni irregolari, con qualche segnale vascolare intra lesionate all’indagine colordoppler. Non linfoadenomegalie ai cavi ascellari. Chiedo cortesemente se mi potete spiegare qualcosa di più. “

 

Specializzazione Oncologia

Tipo di Problema Nodulo al seno

La risposta è affidata al dottor Carlo Pastore oncologo e chemioterapista, responsabile della divisione di oncologia medica ed ipertermia oncologica presso la Casa di Cura Villa Salaria in Roma, membro dell’ESHO (European Society for Hyperthermic Oncology).

“Gentile Signora, ovviamente per un parere esaustivo occorrerebbe visionare le immagini degli ultimi accertamenti ecografici eseguiti e dello storico della diagnostica mammaria. Per quanto leggo suggerirei un nuovo controllo mammografico mirato e, se non dirimente, una RMN della mammella al fine di indagare ulteriormente il nodulo rilevato. Un caro saluto Dr. Carlo Pastore, oncologo – www.ipertermiaitalia.it”

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post:

Noduli al seno

Dolore al seno

Per altri quesiti potete visitare la nostra pagina “Chiedi all’esperto, Consulti online su Medicinalive”.

 

 

 

E’ doveroso ricordare che non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie : Medicinalive e gli esperti coinvolti propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.

 

 

 

Foto: Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>