Dolore spalla destra, quali cure?

di Cinzia Iannaccio 1

 

Richiesta di Consulto Medico

“Descrizione : premessa Ho il vizio di dormire con la spalla sotto il cuscino , una mattina mi sono bloccato e con uno scatto mi sono sbloccato. Dopo due giorni sentivo forti dolori alla spalla dx . Ho fatto dei massaggi ma il fisioterapista mi ha fatto fare una ecografia ai muscolo dove si evince : cuffia dei rotatori di spessore nella norma , in dinamica si apprezza una piccola lesione circa 5 mm del versante bursale del sovraspinoso , le altre componenti tendinee mostrano eco struttura disomogenea per tendinopatia degenerativa fibrotica . Lieve distensione flogistica della borsa sad. Tenosinovite del tendine del capo lungo del bicipite. Piccola raccolta intra articolare. Sto effettuando siringhe di muscoril con feldene con impacchi di acqua calda . Vorrei sapere ma mi devo per forza operare o va bene questa cura sto avendo dei piccoli miglioramenti . O se ci sono altre cure migliori grazie e attendo un vostra risposta.”

 


Specializzazione Ortopedia e Medicina dello Sport
Tipo di Problema Dolore spalla destra
La risposta è affidata al  professor Francesco Bizzarri specialista in ortopedia etraumatologia, medico dello sport, dipendente dell’Università di L’Aquila e presidente nazionale della Società Italiana di Ginnastica Medica. Per contatti diretti: [email protected] o al cellulare 338/5665050

“Egr.Signore io Le consiglio di fare un ciclo di Onde d’urto (4/cinque sedute).Oggi in questi tipi di lesione,più che l’intervento chirurgico,in prima istanza,si fanno infiltrazioni con gel piastrico sotto guida Ecografica.Saluti F.Bizzarri”.

Se avete altri dubbi o domande da porre ai nostri esperti visitate la pagina dedicata all’invio dei quesiti Chiedi all’esperto, consulti online su Medicinalive, ricordando quanto segue:
non si effettuano diagnosi online e neppure si prescrivono terapie. Medicinalive ed i medici coinvolti in questa rubrica propongono contenuti a scopo esclusivamente informativo, che mai, in nessun caso possono sostituire una visita specialistica diretta o il rapporto con il proprio medico curante, le uniche basi attraverso cui dopo una diagnosi certificata ed una visita clinica è possibile prescrivere un qualunque trattamento.
Foto: Thinkstock

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>