Acido ialuronico: a cosa serve

L’acido ialuronico, una molecola ormai largamente riconosciuta per le sue proprietà idratanti e riempitive, in caso di viso segnato da rughe o con perdita di volume in seguito al passare del tempo. L’acido ialuronico è una sostanza che viene naturalmente prodotta dal nostro corpo nel derma, è uno dei componenti fondamentali dei tessuti connettivi, del liquido sinoviale, delle articolazioni e dell’umor vitreo dell’occhio.

Acido ialuronico

Come eliminare le rughe “codice a barre”?

Richiesta di Consulto Medico su come eliminare rughe codice a barre
Buongiorno, ho 44 anni e da un paio di anni mi sono apparse sul viso quelle antiestetiche rughette dette codice a barre. Vorrei sapere quale trattamento estetico potrebbe alleviare tale inestetismo purchè sia il più naturale possibile. Grazie.

Rughe glabellari botox o acido iarulonico?

Richiesta di Consulto Medico su Rughe glabellari: botox o acido iarulonico?
Salve dottore, da circa dieci anni effettuo il botox alla fronte per le rughe glabellari. L’ ultima volta circa 7 mesi fà ho avuto un piccolo prolasso del soppraciglio . Mi ero imposta di non rifarlo più (anche per tutte le controindicazioni che si leggono) , ma non sopporto queste rughe che mi rendono troppo stanca e vecchia. Ero propensa nel fare dell’acido ialuronico, ma poi ho letto che per le rughe glabellari é sconsigliato perché potrebbe provocare una necrosi. Allora mi chiedo , sicuramente la cosa più sicura sarebbe non fare nulla, ma tra il botox e lo ialuronico cosa mi consiglia?? Tenendo conto che le mie non sono righe profonde. Grazie

 

Pelle viso rovinata dal sole: cura intensiva

Pelle del viso rovinata dal sole? Può succedere, perché l’epidermide può subire notevoli cambiamenti soprattutto dopo una non corretta esposizione ai raggi ultravioletti che, secondo una recente ricerca americana, sono responsabili dell’80% dell’invecchiamento della pelle. E allora è necessario correre ai ripari per limitare i danni con una cura intensiva e mirata a correggere i segni lasciati dal sole sul viso.

Artrosi del ginocchio, nuove conferme sull’acido ialuronico

 

L’artrosi del ginocchio (gonartrosi) è una patologia degenerativa da usura del ginocchio e può comparire sia in giovane età sia dopo i 40 anni. Va ad intaccare la cartilagine articolare e quando il trattamento protesico è impossibile, per ragioni di salute o per scelta del paziente, sono particolarmente indicate le infiltrazioni intra-articolari con acido ialuronico, la cui efficacia e sicurezza è stata confermata da nuove evidenze scientifiche.

Guance scavate, quali rimedi? Chirurgo plastico risponde

Guance scavate: in tema la chirurgia plastica e la medicina estetica possono fare molto, riempiendole a chi non le gradisce in quanto sintomo di magrezza o fonte accentuata di rughe, oppure donandole a chi invece vuole dei lineamenti ben marcati del viso. Un mezzo utile è l’acido ialuronico. Ne parliamo in un consulto online con il chirurgo plastico Dottor Luigi Sala.

Acido ialuronico per ringiovanire la pelle?

Ringiovanire le cellule della pelle? Si può fare attraverso la “pressione cellulare” stimolata dall’acido ialuronico. Lo sostiene una ricerca condotta dagli scienziati dell’ University of Michigan Medical School e pubblicata sulla rivista di settore Journal of Investigative Dermatology.

Artrosi del ginocchio, l’acido ialuronico è efficace? Il video

L’artrosi del ginocchio o gonartrosi, è una malattia cronica degenerativa e colpisce in misura maggiore le donne. In genere, fa la sua comparsa dopo i 40 anni, e sebbene sia correlata all’invecchiamento, non ne è direttamente causata. L’artrosi del ginocchio comporta la perdita progressiva di spessore, elasticità e qualità della cartilagine articolare.

Trattamenti estetici contro l’invecchiamento delle mani

Acido ialuronico nelle mani per contrastarne l’invecchiamento. E’ questa la moda che sembra aver preso piede oltreoceano, tra le donne dello show business. Madonna, Cher, ma anche Michelle Pfeiffer e Susan Sarandon insieme ad Angelina Jolie: tutte donne alla ricerca della perfezione estetica delle mani, la parte più esposta del loro corpo.

Chirurgia estetica, gli interventi più richiesti in Italia nel 2011

Tra gli interventi di chirurgia estetica più richiesti in Italia nel 2011, al primo posto c’è l’aumento del seno, seguito da liposuzione e ringiovanimento dello sguardo. In ascesa anche la medicina estetica, soprattutto le iniezioni di botox e acido ialuronico. A svelarlo è l’indagine condotta dai chirurghi plastici dell’Associazione italiana di chirurgia plastica estetica (Aicpe).

Occhi, contro le irritazioni l’estratto di tamarindo

Dall’estratto di tamarindo, un albero tropicale originario dell’Africa Orientale, arriva un collirio naturale particolarmente efficace contro la sindrome dell’occhio secco e i disturbi ad esso correlati come il prurito, il bruciore e la vista offuscata. Il collirio viene prodotto dall’azienda giapponese ROHTO e si chiama Relief Eye.

Chirurgia plastica degli occhi, le nuove frontiere mediche

Per fare il punto sulle nuove frontiere raggiunte e quelle ancora da raggiungere nell’ambito dell’oculoplastica, una branca dell’oculistica che si occupa di tutte le patologie dell’orbita oculare e del ringiovanimento dello sguardo attraverso la riduzione di borse e occhiaie, dal 15 al 17 settembre, più di 600 medici ultraspecialisti interverranno al 29esimo Congresso Esoprs, la società europea di Oculoplastica.

Seno, vietato uso dell’acido ialuronico in Francia

Si tratta di una notizia che ancora non ci riguarda da vicino, ma che  acquista sensazionalità per via del protagonista. Fino ad ora era possibile ottenere un seno più grande utilizzando l’acido ialuronico. La Francia ha ora deciso di bandirlo in via esclusiva dall’utilizzo “dell’aumento mammario per fini estetici”.  Una decisione persa per volontà dell’Agenzia per la sicurezza dei prodotti  sanitari, l’Afssaps. Un divieto che riguarda soltanto l’utilizzo per il seno.

Viso ed occhi: i consigli dei dermatologi per combattere le rughe

Viso ed occhi, le parti più esposte al confronto quotidiano con il prossimo e con lo specchio e al contempo quelle caratterizzate da una pelle particolarmente sensibile e soggetta a manifestare i segni del tempo: le rughe. Numerose sono oggi le tecniche per combatterle, grazie alle moderne acquisizioni della ricerca scientifica in campo di bellezza, ma molto si può fare anche per prevenire. Una sorta di vero e proprio decalogo è stato stilato a conclusione dell’incontro internazionale che si è svolto a Capri “Corso pratico di Cosmetologia Hair&Nail and Anti-Aging” organizzato dalla Clinica Dermatologica dell’Università di Napoli Federico II e dall’Università di Miami in Florida. Eccolo: