Dipendenza e nuove droghe psicoattive tra i giovani

Dipendenza comportamentale e binge drinking. Uso di nuove droghe psicoattive. L’ultimo rapporto del progetto Espad (European School Survey Project on Alcohol and other Drugs) sui giovani europei dipinge una realtà preoccupante. Soprattutto per ciò che concerne i ragazzi di 15-16 anni.

Cannabis e testosterone, cosa c’è di vero?

Richiesta di Consulto Medico su cannabis e testosterone
Salve volevo sapere se é riscontrato che la cannabis comporti abbassamenti di livello di testosterone e in ogni caso per i fumatori abituali e non cronici i livelli di testosterone tornano normali ? Possono influire su un percorso di palestra?

 

Fumare marijuana con la sigaretta elettronica

Un brutto trend sta prendendo oltreoceano: le sigarette elettroniche usate per fumare marijuana. E’ uno studio condotto dalla Yale University sugli studenti delle scuole superiori dell’Ohio e pubblicato sulla rivista di settore Pediatrics a fare il punto della situazione.

Cannabis contro l’ansia?

Cannabis efficace contro ansia e preoccupazioni? A questa ricerca, finanziata dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti d’America con un milione di dollari, sta studiando l’italianissimo Graziano Pinna, il quale sta indagando sull’effetto positivo dei cannabinoidi su tutte quelle patologie che sono legate a stati eccessivi di ansia.

Ecco perché fumare cannabis fa venire fame

E’ stato scoperto l’interruttore della fame chimica, quella che scatta dopo che una persona fuma della marijuana. Esso si trova ovviamente nel cervello e viene stimolato dalla sostanza illegale, a comportarsi l’esatto opposto di come solitamente agisce.

Cocaina, sperimentato vaccino contro dipendenza

E’ stato testato un vaccino contro la dipendenza di cocaina. Una formulazione che agisce in modo totalmente differente da quello che ci si aspetterebbe da qualsiasi ritrovato contro l’assuefazione da droga: esso infatti stimola una risposta immunitaria dell’organismo.

Cannabis, tra gli effetti collaterali la schizofrenia

L’uso di cannabis è uno di quegli argomenti in grado di accendere grandi dibattiti tra chi punta il dito contro questa droga leggera e chi invece ne richiede a gran voce la legalizzazione. Sui rischi della marijuana è intervenuto il Professor Wayne Hall, tra i massimi esperti dell’argomento e consulente per la World Health Organisation, che ha condotto uno studio ventennale (che adesso si è concluso) sullo spinello e i suoi effetti sull’organismo.

Cannabis terapia, cosa cura e quali effetti

E’ stata autorizzata la produzione e la vendita di cannabis terapeutica in Italia attraverso un protocollo sottoscritto dal Ministero della Salute e dal Ministero della Difesa. Tempi, tappe e modalità di preparazione dei farmaci seguiranno un iter ben preciso e la commercializzazione avverrà sotto ricetta medica. Vediamo insieme gli effetti di questo approccio terapeutico.

Diabete: la cannabis controlla la glicemia?

Uno spinello contro il diabete e l’obesità? Forse in questo caso la cura è più controversa della malattia. Ad ogni modo uno studio condotto dai ricercatori dell’Università del Nebraska, della facoltà di medicina di Harvard e del Beth Israel Deaconess Medical Center di Boston, suggerisce come l’utilizzo di questa droga leggera possa tenerle sotto controllo.

Cancro al polmone, il rischio aumenta fumando cannabis

L’uso costante di cannabis espone l’individuo ad un rischio venti volte maggiore rispetto al fumo di sigaretta di sviluppare il cancro al polmone. Sono questi i risultati di una ricerca condotta recentemente dalla British Lung Foundation, che non solo si è focalizzata sui fattori di rischio ma ha contestualmente documentato la bassa percezione di pericolosità dell’azione da parte dei fumatori di cannabis.

Diabete e colesterolo curati con la cannabis?

La cannabis usata per combattere il diabete e alti livelli di colesterolo in particolare nei pazienti obesi? Si tratta di una eventualità che potrebbe non essere lontana dal venire applicata per prevenire la comparsa di malattie cardiovascolari, grazie alla scoperta effettuata dai ricercatori dell’Università di Buckingam, in Gran Bretagna. Questo non avvalla automaticamente il consumo di questa droga leggera, sia chiaro.

Via libera alla cannabis terapeutica in Toscana

La Toscana ha approvato l’utilizzo della cannabis a scopo terapeutico. E’ la prima regione italiana a farlo. Il consiglio del governo regionale ha approvato una legge che ne disciplina l’utilizzo, in organizzazione e procedure.  I farmaci cannabinoidi sono stati quindi approvati come ausilio terapeutico all’interno delle cure palliative e nella terapia del dolore.