Disfunzione erettile, viagra e lievi problemi al cuore

Richiesta di Consulto Medico
“Buongiorno, ho 47 anni, sono alto 1,67 e peso 67 kg. Da diversi mesi non riesco a mantenere l’erezione nel corso del rapporto sessuale. Non ho mai seguito terapie per tale disturbo e questa è la prima vola che ne parlo ad un esperto. Considerato che: 1) nel 2011 ebbi un’occlusione della vena centrale retinica all’occhio destro le cui indagini emocoagulative esclusero la presenza di cause note di trombofilia eredo-familiare e acquisita (ho fatto tutte le cure del caso e al momento mi è calata un po’ la vista nell’occhio interessato all’evento); 2) nel 2008, a seguito di un’oppressione toracica e successivo cardiopalmo ipercinetico di un minuto, svolsi taluni esami cardiaci che rilevarono la presenza di un “click” protosistolico alla punta da sospetto P.V.M. (da successivi riesami emerse la “valvola aortica bicuspide con gradiente trasversale privo di significato emodinamico, e minima insufficienza, e altre funzioni nei limiti”); 3) Recenti esami del sangue ed elettrocardiogramma hanno evidenziato valori nella norma; chiedo se, in linea generale, posso usare occasionalmente viagra (o prodotto simile, a dose adeguata) per risolvere questo disturbo di disfunzione erettile. Grazie.”

Mancanza erezione e dolore ano-scroto, quali cause?

Richiesta di Consulto Medico

“Buonasera dottore, sono un ragazzo di 21 anni e da circa un anno ho grosse difficoltà ad avere l’erezione . Questo è successo improvvisamente dopo un rapporto. Ho effettuato vari esami:  testosterone,ecografia scrotale,risonanza magnetica con contrasto per sospetto adenoma ipofisario e anche la frenulotomia ,ma non è cambiato nulla .Io ho anche bruciore e dolore nella zona anale e scrotale come se ci fosse un tendine stirato ,ma nonostante abbia consultato più specialisti senza avere risposte o cure ,il problema persiste. RingraziandoLa anticipatamente attendo una Sua risposta”.

Disturbo erezione e testosterone basso, quale cura?

Richiesta di Consulto Medico su testosterone basso, deficit erettile e possibile cura:

“Salve io da 5 mesi ho problemi di erezione con la mia compagna. Pensavo fosse una cosa di stress, ma ora avendo fatto le analisi mi sono accorto che ho il testosterone basso. Volevo sapere c’è una cura per questa cosa e in cosa consiste. Saluti”.

 

Curvatura pene e deficit erettile: sindrome di Peyronie?

Richiesta di Consulto Medico su curvatura del pene e deficit erettile

“Egregio dottore, a seguito di incurvatura del mio pene ( in modo particolare del glande) mi sono sottoposto (dopo visita da specialista ) a un ecocolordoppler del pene dinamico con questo esito, cito testualmente : dopo somministrazione di alprostadil 10 mcg si ottiene una tumescienza del 70% dopo 15 min, la velocità del flusso arterioso a carico delle arterie cavernose bilateralmente è di 25 cm/s dopo 5′, 30 cm/s dopo 10 , di 39 cm/s dopo 15′ bilateralmente……

 

Difficoltà erettili e cardiopatia, Cialis si può prendere?

Richiesta di Consulto Medico:

“Mi è stata effettuata la seguente diagnosi cardiologica: cardiopatia ipertensiva,valvulopatia mitraortica lieve con FE conservata,soffio mitralico 2/6 diffuso. Vorrei sapere se posso assumere il Tradimix o Cialis. Grazie.”

Specializzazione Andrologia
Tipo di Problema Difficoltà erettili

Disfunzione erettile ed eiaculazione precoce a 40 anni, quali cause e cure?

,

 

 

Richiesta di Consulto Medico

“Salve, ho 40anni da2 mesi soffro di disfunzione erettile o a mantenerla ma a volte con eiaculazione precoce ho eseguito esami prescritti dall’ ANDROLOGO es.urine e urinicoltura negativo. spermiocoltura negativo. TSH 2.80 FT3 3.77 FT4 0.86 FSH 4.4 LH 3.6 17BETA ESTRADIOLO 11.2 PROLATTINA 6.2 TESTOSTERONE 3.84 prostata modicamente aumentata di volume ed RXDORSO LOMBARE con diagnosi marcata accentuazione della cifosi dorsale, conservata la lordosi lombare.moderate irregolarità spondilosiche vertebrali.

 

Da impotenza a erezione continua, la storia di Andrea

Da impotenza a priapismo: è così che potrebbe essere riassunta la storia di Andrea, 45enne romano sofferente di disturbi erettili che recatosi in ospedale per curare questo aspetto della sua vita sessuale, si è ritrovato a che fare con una dolorosissima erezione continua.

Impotenza: cause, sintomi, rimedi naturali e farmaci

L’impotenza (o disfunzione erettile) è il termine con cui si indica l’incapacità di ottenere o mantenere un’erezione del pene tale da permettere un rapporto sessuale soddisfacente. A differenza di quanto si creda, l’impotenza è un disturbo piuttosto diffuso e può riguardare anche i ragazzi più giovani (soprattutto per quanto riguarda il mantenimento dell’erezione). Per curare questo disagio, l’esperto dovrà effettuare un’analisi approfondita al fine di individuare le cause e mettere in atto terapie efficaci. La quasi totalità degli uomini che si rivolgono allo specialista per far fronte al disagio riescono a guarire.

Erezioni mattutine assenti, perché? Andrologo risponde

Erezioni mattutine assenti, un problema? Essenzialmente cerchiamo di comprendere come la “tumescenza peniena notturna” (nome scientifico giustappunto dell’erezione mattutina) sia un fenomeno fisiologico che può capitare ad ogni uomo in qualunque momento della sua vita e con ripetitività. Dal “medichese” si comprende come queste erezioni siano solo le ultime di una serie che avvengono durante la notte (un uomo in salute ne dovrebbe avere da 3 a 5 durante il sonno).  Non si sa con certezza da cosa dipendano (non dalla vescica piena come si riteneva una volta), ma si pensa che siano legate ad un aumento del flusso cardiaco. Una mancanza di erezioni mattutine può (non sempre) essere sinonimo di un disturbo particolare. Ne parliamo nel nostro Consulto Online su Medicinalive.