Tumore prostata e radioterapia

Richiesta di Consulto Medico su tumore prostata e radioterapia
“Mio padre, 71 anni, ha un tumore alla prostata, un nodulo marcatamente T” ipointenso di circa 12 mm nell’estremo versante anteriore paramediano della ghiandola prostatica superiormente sconfinante di circa 5 mm in apparente contatto con la parete della base vescicale e una chiazza moderatamente T2 ipointensa nella porzione laterale del versante sinistro a livello mediano in assenza di sconfinamenti. Non sicure immagini linfadenopatiche immediatamente locoregionali. PSA 8,4 – Gleason 7/10, neoplasia presete in 7/7 frustoli a sinistra e 477 frustoli a destra.” Consigliata dal medico che lo ha seguito: Radioterapia. Recente perdita di peso e problemi intestinali. Il mio dubbio è se non sia piu’ opportuno l’intervento chirurgico e se è vero che se fa radioterapia poi non puo’ piu’ fare l’intervento. Inoltre quali rischi radioterapia? Programmato inizio radioterapia domani. Per favore richiesto parere urgente.”

Carcinoma colon quale terapia?

Richiesta di Consulto Medico su terapia carcinoma colon
“Sono stato operato l’8 febbraio di carcinoma all’Umberto I. Il chirurgo mi ha consigliato di fare chemioterapia con l’oncologo di riferimento. Per comodita’ mi sono rivolto all’ospedale della mia citta’, L’Aquila e mi e’ stata proposta una terapia a domicilio di Capecitabina 825 mg/mq. Preciso che sono alto 168 cm e peso 66 kg. Ho voluto sentire comunque l’oncologo dell’Umberto I anche perché ho molta stima del chirurgo che mi ha operato. Mi è stato detto di ridurre la posologia del farmaco. Ora non so cosa fare: il medico dell’Aquila dice che va bene così ma io ho paura degli effetti negativi della cura. Vorrei un altro autorevole consiglio su cosa fare. Grazie mille!”.

Mesotelioma maligno diffuso, quale terapia?

Richiesta di Consulto Medico su mesotelioma maligno diffuso e terapia
Ho 78 anni. Sono affetto da Melosetioma maligno diffuso di tipo epitelioide…Sono sottoposto a chemioterapia..Sono tre cicli che mi somministrano per primo sol. fis. 0.9% 100ml+Ranidil 1f da 50 mg+ Soldesam 1f da 8 mg per secondo sol.fis. 0.9% 100ml + Navoban 1f da 5mg per terzo sol.gluc 0.5% 500ml+Carboplatino per quarto sol.fis. 0.9% 100ml+Trimeton 1f da 10mg per quinto sol.fis. 0.9% 100ml+ Alimta per sesto sol.fis. 0.9% 100ml..I n tutto 80 minuti a seduta…..Volevo chiedere…due cose che l’oncologo che mi ha in cura non mi dice..Secondo lei è una terapia palliativa visto che ho letto che non c’è cura per questo tumore…E vedendo i farmaci che mi somministrano ..secondo lei è la cura tipo o la migliore cura per questo tumore… Grazie attendo fiducioso risposta”.

Tumore al seno e integratore Myo inositolo

Richiesta di Consulto Medico su tumore al seno ed integratore Myo inositolo
“Salve, sono una donna di 36 anni. Nel 2013 ho curato un carcinoma mammario con intervento chirurgico e chemioterapia. Da allora il ciclo mestruale non è più regolare. Potrei assumere un integratore a base di myo inositolo? O lei lo ritiene inopportuno? La ringrazio.”

Cellule tumorali al peritoneo dopo isterectomia, che significa?

Richiesta di Consulto Medico cellule tumorali peritoneo dopo isterectomia
Salve dopo l’ intervento di isterectomia a mia suocera per un tumore maligno alla cervice è stato effettuato l’ esame istologico ai linfondi . L’ esito è stato negativo per i linfonodi ma sono state trovate cellule positive nel liquido di lavaggio del peritoneo. Cosa vuol dire? Che tipo di esami deve effettuare per decidere come procedere? I dottori trovano la cosa molto anomala!”

Cancro vulvare, si diffonde velocemente?

Richiesta di Consulto Medico su cancro vulvare
“Gent.le dott.re a mia madre è stato diagnosticato un cancro vulvare. Ha 73 anni. E’ stata sottoposta a biopsia vulvare e vaginale. Ora non so quanto si sia esteso visto che mia madre per molto tempo ha trascurato i sintomi , cioè il prurito esterno. Ora sono molto preoccupata. Farà una pet e poi si deciderà sul da farsi. Purtroppo a volte ha delle fitte. Sono disperata perché ho paura delle metastasi. La mia domanda è se questo tumore si estende rapidamente. Cordiali saluti.”

Carcinoma sebaceo e rischio recidiva

Richiesta di Consulto Medico su carcinoma sebaceo
Salve, nel 2012 mi è stato asportato in ospedale dalla fronte un piccolo nodulo sottopelle che non è stato sottoposto all’esame istologico in quanto identificato come granuloma, nel 2014 dopo essere ricomparso nella stessa sede è stato escisso una seconda volta (sempre in ospedale) di nuovo senza ulteriori indagini microscopiche; un mese fa dopo il terzo intervento di rimozione è stato effettuato l’esame istologico dal quale risulta quanto segue: Nodulo dermico di neoplasia epiteliale costituita da isole solide di cellule epitelioidi, alcune delle quali a citoplasma chiaro con verosimile differenziazione sebacea; il quadro può orientare verso un carcinoma sebaceo. Il nodulo rimosso aveva un aspetto ben definito e il chirurgo plastico riferisce la non presenza di ulteriori formazioni annesse alla sede della lesione, anche se non conoscendone l’esatta natura l’approccio è stato piuttosto conservativo. ….

Tumore al seno duttale, possibile guarigione?

Richiesta di Consulto Medico su tumore al seno duttale e possibile guarigione
Gentilissimi, vorrei chiedere qualche chiarimento: mia moglie è stata operato al seno con quadrantectomia, Referto istoligico: Carcinoma duttale (nas) (mm10) a medio grado di differenziazione(g2)infiltrante. Minima componente intraduttale di grado nucleare intermedio (tipo cribiforme) prevalentemente intratumorale, modesto infiltrato linfocitario prevalentemente peritumorale. Invasione vascolare peritumorale presente. Mastopatia fibroadenomatoide e fibrocistica di tipo proliferativo con atipia epiteliale piatta,iperplasia duttale e cisti in metaplasia apocrina . Minime microcalcificazioni. Minimi focolai di carcinoma duttale in situ di grado intermedio (tipo solido) nell’allargamento del margine areolare di resezione chirurgica. Cute e allargamento dei margini superiore ed inferiore indenni da neoplasia Presenza di microetastasi nel linfonod sentinella. Nessuna proliferazione neoplastica nei due linfonodi parasentinella. ……

Seminoma mediastinico dopo la terapia

Richiesta di Consulto Medico su seminoma mediastinico dopo la terapia
“Buongiorno, nel novembre del 2014 mi fu diagnosticato un seminoma al mediastino anteriore di circa 14×10 cm. Dopo aver effettuato 4 cicli di peb la massa si è ridotta di circa il 60%. I controlli effettuati fino ad oggi hanno confermato che il tessuto è rimasto invariato. Le chiedo: a distanza di due anni dalla fine della terapia, quante possibilità sussistono di un eventuale ripresa di malattia? Grazie mille”.

Tumore al colon-retto, chemioterapia o chirurgia?

Richiesta di Consulto Medico Tumore al colon-retto, chemioterapia o chirurgia?
“Gentile dottore, A mio padre hanno appena trovato un cancro al colon- retto, sul referto leggo trattarsi di un adenocarciroma del retto, snomed t59600 , m81403. Dopo una settimana di test gli hanno detto che ora non conviene operare ma iniziare una chemio e solo nel caso che il tumore si riduca fare un intervento. Ma da quello che ho capito il tumore non ha invaso altri organi e pensavo fosse operabile in questo caso. Potrebbe darmi un suo pareee? Grazie.”

Astrocitoma diffuso ed immunoterapia, funziona?

Richiesta di Consulto Medico su Astrocitoma diffuso ed immunoterapia
Ho 31 anni. Dopo vari esami ho scoperto di avere un astrocitoma diffuso, di tipo infiltrante con coinvolgimento in modo molto significativo il corpo calloso. Sono stato operato, ma naturalmente non sono riusciti a togliere tutto. A distanza di 12 mesi dalla risonanza si nota che il male purtroppo anche se lentamente si muove….ora mi mettono in mano agli oncologi….per la radioterapia, anche se leggendo ho capito che non serve a niente! Volevo chiedere: la cura immunoterapica per il mio tumore potrebbe funzionare???? Grazie anticipatamente per la sua risposta!

Come si fa la diagnosi precoce del tumore al polmone?

Richiesta di Consulto Medico su diagnosi precoce tumore al polmone
Buongiorno, mia mamma ha 66 anni ed è una forte fumatrice da 50 anni. Pensavo di farle fare un esame preventivo per capire se potesse avere problemi ai polmoni, anche perchè spesso tossisce. Ho visto che gli esami atti allo scopo potrebbero essere la radiografia o la TAC a spirale ai polmoni. Che differenza c’è fra la TAC con contrasto e senza, a livello di capacità diagnostica? Quale mi consigliereste farle fare per primo? Grazie mille Saluti.

Tumore al peritoneo, quali cure?

Richiesta di Consulto Medico su tumore al peritoneo
Buongiorno.  A mio padre hanno diagnosticato un tumore al peritoneo. Il nostro oncologo suggerisce trattamento chemioterapico per via endovenosa. Abbiamo affrontato l’argomento anche dal punto di vista chirurgico con uno specialista il quale ci consigliava di fare ulteriori esami a conferma della situazione e di procedere poi con la chirurgia. Chiedo gentilmente un vostro parere per riuscire a capire meglio quale sia la strada da scegliere in modo da consentire una vita dignitosa ad un uomo di 66 anni attivissimo. Grazie mille. Siamo disposti a venire a trovarvi per un consulto!

Adenocarcinoma colico, oncologo risponde

Richiesta di Consulto Medico su adenocarcinoma colico
Buon giorno, di seguito le riporto la diagnosi dell’esame istologico refertato a mio suocero. 1-2-3) adenocarcinoma colico, moderatamente differenziato(G2) infiltrante la parete intestinale fino alla tonaca muscolare. Invasione vascolare: presente; Infiltrato linfoide peritumorale: lieve Budding tumorale: presente Presente deposito tumorale nell’adiposo pericolicolico pT2 N1c(TNM ediz. VII) Margini di resezione chirurgica: indenni Margine radiale indenne: indenne Linfonodi dell’adiposo pericolico indenni. Che significa? Cosa si deve fare? ….La ringrazio anticipatamente.