Ictus nei giovani, cause e sintomi

L’ictus nei giovani è una patologia più diffusa di quanto si possa pensare: vediamo insieme quali sono le sue cause ed i sintomi, in modo tale da imparare a riconoscere questa malattia e a prevenirla nel mondo migliore.

L’ecstasy danneggia la memoria anche a basse dosi

Basterebbero dieci pastiglie l’anno di ecstasy  per causare dei danni alla memoria pari a quelli indicatori di una prima fase di demenza. E’ questo il risultato di uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Colonia incentrato sul grado di pericolosità di questa droga. Una risposta alle numerose polemiche a riguardo sorte in Europa.

Ecstasy per curare i tumori?

Non è la prima e non sarà l’ultima droga che si scopre avere proprietà benefiche per il corpo umano, ma certo è che l’ecstasy, la tipica droga “da discoteca” presa per sballarsi e avere energie fino alla mattina, pare sia in grado di combattere alcuni tipi di tumore. E la sorpresa è ancor maggiore notando che, a differenza di un’altra droga medicinale come la marijuana, non ha nulla di naturale.

Droga: per la Commissione Globale va legalizzata

La droga va legalizzata, il proibizionismo e la repressione, si sono rivelate un fallimento. Questo l’appello sorprendente lanciato dalla Commissione globale per le politiche sulla droga, di cui fanno parte anche Kofi Annan e numerosi ex capi di Stato. Secondo l’organismo internazionale, infatti, è necessario un deciso cambio di rotta se si vuole combattere efficacemente la tossicodipendenza.

Categorie Senza categoria

Alcool più dannoso dell’eroina

Il pensiero comune è che sia le droghe che il vizio dell’alcool facciano male, ma se si dovesse stilare una specie di “classifica” di quelle che fanno più male, l’alcool dovrebbe essere decisamente in fondo alla graduatoria. Secondo una recente ricerca guidata da David Nutt del partito laburista britannico e pubblicata su Lancet, la situazione è esattamente inversa.

Sulla base di un punteggio massimo di 100 derivato dal grado di pericolosità, l’alcool ha raggiunto 72 punti, forse proprio a causa dell’idea prima descritta che porta a sottovalutare gli effetti di questa sostanza. Staccata di parecchio al secondo posto, con 55 punti, l’eroina, seguita dal crack (54).

Ecstasy, fa male anche alla Terra

E’ risaputo che assumere sostanze stupefacenti è dannoso per la propria salute. Da qualche tempo, però, è stato scoperto che il consumo di droghe arrecherebbe anche danni all’ ambiente. L’ allarme, infatti, è stato lanciato in seguito ad una inchiesta condotta da Vanguard e realizzata  nella giungla dei Cardamoms, in Cambogia. Qui, in questa terra lontana, alcuni gruppi del luogo, spesso legati con la criminalità, abbattono migliaia di alberi per ricavarne una sostanza alla base dell’ecstasy, una delle sostanze sintetiche più diffuse al mondo.

Le famose pillole dello sballo, quindi, sarebbero la causa dei disboscamenti della foresta cambogiana e delle lotte tra i contadini e i criminali del luogo, uno dei problemi che da tempo affligge la popolazione ed il Governo.

Droghe leggere e droghe pesanti: sempre di droghe parliamo!

Anche se il nostro sistema giuridico le ha “legalizzate” come mezzi per ottenere lo stato ottimale per il raggiungimento della “simbiosi” religiosa o “catarsi”, le sostanze stupefacenti leggere rimangono pur sempre delle droghe. Certo il sentirsi disinibiti, prestanti, eccitati, esalta l’evasione settimanale, vissuta non come trasgressione ma come una sorta di compensazione per lo stress e la routine degli altri giorni. E’ noto, del resto, che sono state proprio le nuove droghe a conferire una connotazione industriale al settore delle attività ricreative. Tra queste ve ne sono un’infinità.

Consideriamo alcune, tra le più diffuse: la Ketamina è un anestetico che era usato nella chirurgia infantile, oggi solo in campo veterinario, che a basse dosi diventa uno psichedelico molto potente, più dell’LSD. In molti paesi (come l’Inghilterra) non è compresa nella lista degli stupefacenti, essendo usata come analgesico ed anestetico ed essendovi, da parte della classe medica, opposizioni alla sua inclusione nell’elenco in quanto farmaco veramente utile.

Categorie Senza categoria