5 segnali che indicano che si stanno assumendo troppi farmaci

Alcune persone assumono medicinali in maniera regolare per la cura di condizioni croniche come il diabete, problemi cardiovascolari, depressione e tante altre ancora. I rimedi prescritti dal medico hanno la finalità di trattare quella malattia specifica ma spesso comportano l’insorgenza di problemi derivanti dall’utilizzo massiccio di farmaci. Si tratta di effetti collaterali che complicano il quadro clinico, soprattutto in caso di interazioni. In presenza di reazioni sgradevoli e insolite è meglio fare il punto della situazione con l’aiuto del proprio medico curante, o comunque di uno specialista.
Ecco alcuni segnali per capire se si stia abusando dei medicinali.

troppi farmaci

Come identificare farmaci antitumorali efficaci

Come scoprire quali sono i farmaci antitumorali efficaci? Da oggi è presente un portale in rete per scoprire quali sono i medicinali che presentano più possibilità di funzionare su forme di cancro specifiche.

Prurito anale, cause, rimedi naturali e farmaci

Il prurito anale è un disturbo molto fastidioso che molto spesso può essere associato ad altri sintomi, per esempio perdite, eritema e dolore. Quali sono le cause di questo tipo di prurito e quali i rimedi naturali per trovare sollievo quando se ne viene colpiti? E ancora, quali farmaci si possono usare in caso di prurito anale?

Il problema della sostituibilità del farmaco: informazioni e curiosità

Nel settore medico e sanitario, chi non è esperto del campo, dovrebbe attenersi alle prescrizioni fatte dal dottore, evitando di intraprendere terapie più o meno personalizzate. Se, nonostante i costi a volte notevoli, questo è un concetto più o meno rispettato, il problema si pone di fronte ai farmaci branded e a quelli che, invece, non lo sono ma garantiscono il medesimo principio attivo. La domanda è: hanno sempre gli stessi effetti? Questa novità, ormai relativamente nuova, tende a creare confusione tra i pazienti che molto spesso interrompono la cura prescritta, ricominciandola in modo non sempre corretta. In questo caso, piano piano si tende a prendersi la libertà di modificare leggermente dosi, orari e modi di assunzione causando scarsa Aderenza o, addirittura scarsa Persistenza, se si sospende il trattamento troppo spesso.

Differenza tra farmaco brand e generico, cosa sappiamo veramente?

Vi è mai capitato di recarvi in farmacia per acquistare un farmaco prescritto dal medico e ricevere dal farmacista un prodotto di uguale efficacia, almeno secondo quanto è pronto a confermare, ma ad un prezzo inferiore? Qualche volta addirittura, è proprio il dottore di fiducia a proporre una marca del tutto nuova, dicendo che comunque il principio attivo è lo stesso. E’ davvero così? Qual è la reale differenza tra un farmaco brand e uno generico?

Farmaci anticancro: il succo di pompelmo triplica effetto

Potenziare i farmaci anticancro? Si potrebbe fare con il succo di pompelmo, anche solo bevendone un bicchiere ogni giorno. Lo rivela una ricerca condotta dall’University of Chicago Medicine recentemente pubblicata sulla rivista di settore Clinical Cancer Research. Unire questa semplice bevanda alla normale terapia effettuata in caso di tumore porterebbe addirittura a triplicare gli effetti di quest’ultima.

Shock anafilattico per Antonella Clerici

Shock anafilattico per Antonella Clerici, la signora della Prova del Cuoco, che a causa di un antibiotico a cui non sapeva di essere allergica ha passato la notte in osservazione al Policlinico Gemelli. Come rassicura la stessa conduttrice sul suo profilo Twitter, sta meglio e presto ritornerà al timone del programma.

Microchip che rilascia il farmaco, ok il test sugli umani

Circa 15 anni fa i professori Robert Langer e Michael Cima dell’MIT hanno avuto una geniale intuizione. Per aggirare il problema dei pazienti che dimenticavano di prendere i propri farmaci, avevano ideato una sorta di “serbatoio” che rilasciava la dose indicata autonomamente senza che il paziente dovesse fare nulla. Oggi, in un articolo pubblicato su Science Translational Medicine, sono stati pubblicati i risultati degli esperimenti sugli esseri umani, e sono più che positivi.

Epatite C, in arrivo nuovi farmaci più efficaci e meno costosi

Contro l’epatite C sono in arrivo anche in Italia nuovi farmaci più efficaci e meno costosi. Nello specifico, si tratta di 2 antivirali in grado di bloccare la moltiplicazione del virus, da un lato migliorando sensibilmente il tasso di sopravvivenza dei pazienti, e dall’altro determinando la guarigione nel 70% dei casi.

Curare l’ascesso della ghiandola di Bartolini con i farmaci, l’omeopatia o la fitoterapia?

L’ascesso della ghiandola di Bartolini, anche conosciuta come bartolinite, e si tratta di una particolare infiammazione che interessa gli organi genitali esterni femminili. Si manifesta in seguito ad un’infezione o di un’irritazione locale, che consente ai germi di entrare nel dotto escretore della ghiandola di Bartolini e di ostruirlo, provocando il pus.

Farmaci: aumentano le prescrizioni ma calano le spese

Gli italiani consumano molti medicinali per curare le proprie patologie. Che siano dovute ad una disattenzione generale verso la salute, ad una causa genetica o relativa a particolari fattori come l’invecchiamento, gli italiani ricorrono in maniera molti ampia ai farmaci. Ma pur salendo le prescrizioni, il rapporto dell’Osmed di questo anno ci illustra che la spesa sanitaria a carico dello stato sia scesa sensibilmente.

Consigli per viaggiare sicuri ed in salute

Senza crearsi  troppe ansie, specie se si hanno bambini o se si soffre di qualche patologia, prima di partire per le vacanze è importante fare mente locale su alcune piccole accortezze riguardo la salute.  Il Ministero ha per questo realizzato una vera e propria guida con dei consigli tanto semplici quanto basilari da seguire. Vediamone insieme alcuni: la tessera sanitaria non va mai dimenticata; è sempre buona norma assicurarsi della presenza di un ospedale o un medico nelle vicinanze del vostro luogo di destinazione, da potervi ricorrere all’occorrenza, sia questa un’emergenza o l’aggravamento di una malattia cronica pregressa;

Libia: medicinali e soccorsi, le difficoltà di Medici Senza Frontiere

Una guerra civile fin troppo vicina  a noi quella in Libia, che sta sollevando numerose questioni polico-assistenziali, circa gli sbarchi di profughi, attuali e futuri sulle nostre coste. Preoccupazioni doverose che dovrebbero servire a salvaguardare la salute e la vita degli immigrati oltre che il nostro sistema sanitario e le strutture deputate al controllo e alla sicurezza di tutti. Ma si tratta di informazioni che rischiano di farci dimenticare un’altra emergenza: quella di chi rimane in patria per combattere, o solo perché semplicemente non vuole lasciare la propria casa.

In Libia, come nelle altre zone dell’Africa del Nord, non esistono solo i pozzi di petrolio ed i dittatori, ma anche tante brave persone che stanno vivendo numerose difficoltà. Ancora una volta le Ong intervengono in loro supporto. E’ il caso di MSF Medici Senza Frontiere che in pochi giorni attraversando la frontiera dal lato dell’Egitto è riuscita a portare a Bengasi circa 22 tonnellate di materiale, tra medicinali di vario tipo e kit di primo soccorso: per le ustioni, per le suture, fasciature ecc.

Farmaci, partecipare come volontari in Italia

Come diventare volontari per una sperimentazione di farmaci in Italia? E’ questa la prima domanda che chiunque si pone nel leggere un articolo relativo a sperimentazioni e test farmacologici. Tutti sono coscienti che prima della messa in commercio di un farmaco, o dell’approvazione di una particolare tecnica vi sia bisogno di riscontri clinici evidenti.

Come si diventa protagonisti in tal senso? Vediamo di fare il punto della situazione.