Infermieri a domicilio arriva PharmaCare

Un software in grado di gestire le richieste di infermieri a domicilio sul territorio ora è realtà. PharmaCare è app frutto del lavoro di una start up, la Pharma Digital Service, in grado di dare modo a chi ne ha bisogno di “prenotare” un infermiere per ricevere assistenza.

Sciopero nazionale degli infermieri il 3 novembre

Lunedì 3 novembre avrà luogo lo sciopero nazionale degli infermieri. E’ possibile aspettarsi disagi all’interno delle strutture ospedaliere, sia per ciò che riguarda le persone ricoverate, sia per coloro che dovranno sottoporsi a check up.

L’hashtag #sonoinfermiere per il Sanit 2013

Il 18 giugno si apre la decima edizione del Sanit, il Forum Internazionale della Salute. Anche quest’anno l’evento verrà ospitato nella prestigiosa sede del Palazzo dei Congressi dell’EUR a Roma. La manifestazione è il punto d’incontro per i cittadini e gli operatori del mondo dell’assistenza sanitaria di ogni livello.

L’obiettivo principale del Forum è quello di rendere consapevoli i partecipanti sui grandi temi della sanità italiana, ma soprattutto di proiettare lo sguardo verso il futuro del comparto sanitario e le sue potenzialità.

Falsi infermieri e concorsi truccati: cosa sta succedendo alla sanità italiana?

La fantasia italiana a volte supera davvero ogni limite. Si sapeva dei concorsi truccati, delle assunzioni per raccomandazione e anche dei diplomi o addirittura le lauree acquistate tramite “corrieri” all’estero, smascherate da Striscia la Notizia. Ma ora il caso pare allargarsi in maniera preoccupante anche alla sanità a livello più basso, quello degli infermieri.

Non sono più soltanto sedicenti medici, dentisti o dietologi a mostrare un diploma falso, ma secondo la Procura di Cosenza, adesso sono coinvolti anche decine di infermieri (una settantina circa quelli scoperti finora) ad operare senza un permesso legale. E’ stata smascherata ieri una truffa da 20 milioni di euro protratta nei confronti dello Stato, e che pare faccia capo ad un funzionario dell’Università del Sacro Cuore di Roma, il quale vendeva i diplomi da infermiere o passava le risposte per i test di ingresso alla facoltà di Medicina e Scienze Infermieristiche.

In Italia troppi medici e pochi infermieri

Un rapporto scarsamente bilanciato, quello tra numero dei medici per abitanti e infermieri a disposizione delle strutture sanitarie. Il personale di assistenza agli ammalati è infatti inferiore alle unità reputate necessarie a garantire il pieno soddisfacimento delle reali esigenze dei vari ospedali italiani.
Sono gli sconfortanti dati che emergono dal Rapporto Ocse 2008 sulle risorse umane in ambito sanitario, diffuso sul sito del centro di epidemiologia dell’Istituto superiore di Sanità (Iss).

Dai dati raccolti nello studio risulta che in Italia nel 2005 c’erano a disposizione circa 600 medici ogni 100.000 abitanti.
Una proporzione elevata rispetto alle necessità concrete della popolazione, carente d’altro canto, di personale paramedico. Gli infermieri, infatti, scarseggiano. Basti pensare che nel 2006 secondo la Federazione nazionale dei collegi degli infermieri, il deficit di personale si attestava al 15%. Ma cosa rende così difficile mantenere un equilibrio e stimolare la crescità di risorse da impiegare nell’assistenza sanitaria, settore di vitale importanza per gli ammalati?