Zinco, proprietà e alimenti che lo contengono

Lo zinco svolge una funziona fondamentale per il nostro organismo. Fa parte, infatti, di oltre 200 complessi enzimatici ed è essenziale per il corretto funzionamento del metabolismo cellulare e del sistema immunitario. Inoltre, partecipa al corretto funzionamento di molti ormoni, incluso quello della crescita e gli ormoni sessuali. Vediamo insieme quali sono le proprietà dello zinco e in quali alimenti si trova.

Gastroenterite, arriva l’allarme dell’Efsa sulle ostriche

Le ostriche che arrivano sulle nostre tavole, nonostante soddisfino formalmente gli standard di controllo stabiliti dall’Europa, rappresentano un rischio perché contaminate da norovirus, una delle principali cause di gastroenterite acuta in Europa, che provoca nausea, diarrea, febbre e crampi a livello dello stomaco. Le ostriche contaminate sono pericolose soprattutto perché solitamente vengono consumate crude.

Diossina, allarme cozze e ostriche contaminate a Taranto

In questi giorni di allarme ed allarmismo per i prodotti agroalimentari importati dalla Germania, è una diossina ben più vicina a noi quella che dovrebbe preoccupare maggiormente: quella che contamina i fondali inquinati di Taranto. La Taranto dell’ILVA, la Taranto che abbatte le pecore contaminate, la stessa Taranto che ospita nelle sue acque cozze ed ostriche con livelli di diossina superiori alla norma consentita.

L’annuncio, neanche tanto sorprendente, è arrivato ieri mattina nell’ambito di una conferenza stampa organizzata nel capoluogo pugliese dalle associazioni Fondo Antidiossina e da PeaceLink.

Crolla il mito dei cibi afrodisiaci, a far scoppiare la scintilla è solo la mente

I cibi afrodisiaci? Tutta un’invenzione, stando a quanto emerso nel corso del convegno della Società italiana di fisiopatologia della riproduzione (Sifr) e la Società italiana di andrologia e medicina (Siams) ad Abano Terme. A dirlo è l’endocrinologa Katherine Esposito, della Seconda Università di Napoli. Peperoncino, ostriche, cioccolato, aglio, tutti inutili dunque? Pare proprio di sì, perchè il segreto dell’eccitazione sessuale e dell’input che fa scattare la libido è in nessun altro posto se non nella nostra mente. Lo chiarisce bene la stessa Esposito quando dichiara, lasciando pochi dubbi:

La mente è il primo e vero afrodisiaco

Ma allora come si spiega che dopo una cenetta a base dei cibi considerati finora tra i più afrodisiaci si tende a lasciarsi andare più facilmente? Non è forse vero che molte conquiste si fanno proprio prendendo uomini e donne per la gola?

Uomini e donne divisi anche a tavola! A rivelarlo uno studio americano

A segnare ancora una volta la differenza fra l’universo maschile e quello femminile, le abitudini alimentari: truculente quelle degli uomini, delicate e tutte all’insegna della salute e della bellezza quelle femminili. A rivelarlo uno studio statunitense condotto su 14000 persone e presentato, nei giorni scorsi, alla International Conference on Emerging Infectious Diseas di Atlanta. Gli uomini infatti preferiscono mangiare carne, meglio se al sangue, pollame, ostriche crude (forse per il loro decantato potere afrodisiaco?) e gamberi, mentre le donne consumano più volentieri insalate, verdura, soprattutto carote e pomodori, frutta fresca e secca e yogurt.