Vampirismo, è allarme mania tra i giovanissimi

La psicologia adolescenziale è un campo minato complicato e pieno di sfaccettature. Tra di esse vi è anche il vampirismo, questa nuova moda che sta man mano preoccupando gli esperti per la velocità con la quale si sta diffondendo tra i giovanissimi.

Sangue artificiale gruppo 0, sperimentazione umana dal 2016

Il sangue umano prodotto in laboratorio è una realtà che potrebbe raggiungere la sperimentazione umana già nel 2016. Un gruppo di scienziati scozzesi dell’Università di Edimburgo è riuscito infatti a produrne del gruppo 0 partendo da cellule staminali umane pluripotenti.

Malattie del sangue, un numero verde per aiutare i pazienti

La Sie, la Società italiana di ematologia, riconferma anche quest’anno il suo impegno nel promuovere uno sportello telefonico gratuito, attivo dal 2009 con lo scopo di offrire un servizio utile per i pazienti affetti da malattie del sangue, i familiari e gli operatori sanitari. Il numero verde (800.550.952) è stato realizzato con il supporto di Novartis.

Sangue, scoperti due nuovi gruppi

 

Una scoperta fondamentale, che spesso può fare la differenza tra la vita e la morte di un paziente, è stata recentemente effettuata presso l’Università del Vermont. Ai quattro gruppi sanguigni oggi noti se ne aggiungono altri due. Ora infatti conosciamo i gruppi sanguigni 0, A, B e AB, ed ognuno di questi a loro volta possono essere positivi o negativi. Ma secondo il biologo Bryan Ballif che ha effettuato la scoperta, ce ne sarebbero altri due: Langereis e Junior.

Scoperti i geni coinvolti nella formazione delle piastrine del sangue

Sono state individuate 68 regioni del Dna che regolano la formazione delle piastrine del sangue, che hanno un ruolo determinante in molte malattie. Lo studio pubblicato sulla rivista “Nature”, il maggiore mai condotto su questo tema, è il frutto della collaborazione tra oltre 100 istituti di ricerca di tutto il mondo. Hanno partecipato anche 9 istituzioni italiane.

Sangue artificiale: eseguita la prima trasfusione

Uno slogan che sentiamo spesso quando si parla di donare il sangue è che non importa a quale gruppo appartenga il vostro, perché di sangue ce n’è sempre bisogno. Per questo da anni la scienza prova in tutti i modi di produrre del sangue artificiale, ed ora pare esserci riuscita. All’Università Pierre e Marie Curie di Parigi i ricercatori sono riusciti ad effettuare la prima trasfusione di sangue artificiale della storia.

Ifema

Ifema

L’ifema è un accumulo di sangue nella zona anteriore dell’occhio.

CAUSE: L’ifema di solito è causato da un trauma all’occhio. Altre cause di sanguinamento nella camera anteriore dell’occhio includono:

  • Anomalie dei vasi sanguigni;
  • Cancro dell’occhio;
  • Grave infiammazione dell’iride.

Piastrine del sangue, un nuovo studio italiano

Un gruppo di studiosi dei Laboratori di Ricerca della Fondazione di Ricerca e Cura Giovanni Paolo II di Campobasso, ha approfondito alcuni aspetti ancora poco noti delle piastrine del sangue, che potrebbero rivelarsi di capitale importanza nella prevenzione delle malattie cardiovascolari e nella conoscenza del ruolo che le piastrine possono avere nella diffusione delle metastasi tumorali.

Diabete, una cura dalla manipolazione cellulare

E’ in corso di sperimentazione una nuova cura contro il diabete basata sulla manipolazione cellulare, per la produzione di insulina. La ricerca è stata presentata recentemente da un gruppo di ricercatori dell’Università di Palermo, durante il Forum del mediterraneo in Sanità 2011. La nuova terapia, inoltre, nel 2010 ha ottenuto anche un brevetto internazionale.

La sperimentazione parte dall’occhio umano, precisamente dalla zona tra la cornea e la sclera, e si è ispirata alle tecniche di medicina rigenerativa sostituendo nell’organismo le cellule produttrici di insulina.

Talassemia: l’8 maggio si celebra la Giornata mondiale

L’8 maggio 2011 ricorre la Giornata mondiale della talassemia, organizzata dalla Thalassemia International Foundation e promossa dalla Fondazione Leonardo Giambrone per la Guarigione dalla Thalassemia. La talassemia è una malattia ereditaria, causata da un difetto genetico che compromette il trasporto di ossigeno nel sangue, mandando in tilt i livelli di emoglobina.

Si tratta di una patologia molto diffusa nelle zone mediterranee e, nonostante i progressi fatti dalla scienza, resta tuttora inguaribile. In Italia, sono circa 7 mila le persone che soffrono di talassamia, e storicamente è più diffusa in Piemonte, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna.

Plasma arricchito di piastrine: cicatrizzazione e rigenerazioni a tempo di record

In gergo tecnico si chiama PRP (Platelet-Rich Plasma). Più semplicemente è conosciuto come: plasma arricchito di piastrine. Quando il corpo umano si ferisce si forma nell’immediato un coagulo di sangue che inizia una procedura che porta alla guarigione rimarginando tessuti. Normalmente questo coagulo di sangue è formato al 95% di globuli rossi, 4% di piastrine, 1% di globuli bianchi. Attraverso la procedura del PRP il coagulo di sangue assume proporzioni ben diverse: 95% piastrine, 4% globuli rossi, 1% globuli bianchi. Si ottiene così una maggiore quantità e concentrazione di fattori di crescita piastrinica nel coagulo che consente una capacità di rigenerazione dei tessuti molto più veloce rispetto al coagulo di sangue prodotto dal nostro corpo. Infatti, sono proprio le piastrine a favorire la coagulazione sanguigna e dunque a bloccare un’eventuale emorragia. Da qui parte il processo di guarigione della pelle o della lesione. Il metodo del PRP potrebbe essere definito del tutto naturale, in quanto autologo, cioè è sangue derivato dalla stesso paziente che viene trattato e sottoposto alla tecnica del PRP.

Dna incastra Restivo per l’omicidio di Elisa Claps: ecco come si svolgono i test nelle indagini

E’ ufficiale: il DNA di Danilo Restivo è presente sulla maglietta che indossava Elisa Claps al momento della morte: “al di là di ogni ragionevole dubbio”. Secondo gli uomini del Ris che hanno analizzato i reperti la prova è schiacciante. Un nuovo caso dunque che permette alle moderne tecnologie e all’analisi del Dna di individuare nuove prove, anche dopo tantissimi anni. E’ accaduto con i casi di Simonetta Cesaroni, la Contessa Alberica Filo Della Torre ed ora anche con Elisa Claps. Ma in cosa consistono questi test? Ed effettivamente, come si fa a parlare di precisione estrema, “oltre ogni ragionevole dubbio”?

Ittero neonatale

Ittero neonatale

L’ittero neonatale è una condizione caratterizzata da elevati livelli di bilirubina nel sangue. L’aumento della bilirubina causa un colorito giallo della pelle e della sclera degli occhi nel bambino.

CAUSE: La bilirubina è un pigmento giallo che si crea nel corpo durante il normale recupero di vecchi globuli rossi. Il fegato processa la bilirubina nel sangue in modo che possa essere rimossa dal corpo nelle feci. Prima della nascita, la placenta rimuove la bilirubina dal bambino in modo che possa essere elaborata dal fegato della madre. Immediatamente dopo la nascita, il fegato del bambino comincia questo lavoro, ma può richiedere tempo. Pertanto, i livelli di bilirubina in un neonato sono in genere un po’ più alti dopo la nascita.

Piastrine create da cellule staminali embrionali

Sono state create piastrine da cellule staminali embrionali. La possibilità di riprodurre tale esperimento in larga scala, abbatterebbe il bisogno di materiale ematico proveniente da donazioni. Almeno per ciò che riguarda queste piccole particelle importantissime per il nostro organismo.

La notizia è stata riportata dal quotidiano statunitense “The Indipendent”.