Acido folico contro le malformazioni congenite

L’acido folico consente di abbattere drasticamente la probabilità di sviluppare malformazioni congenite nei bambini. Non è una novità: da anni questo elemento viene indicato contro le malformazioni neonatali e del tubo neurale. Ma le donne seguono tutte questi consigli?

Assistenza alle famiglie e ai portatori di spina bifida

In occasione del suo 30° anniversario dalla fondazione, l’Associazione Lombarda per l’idrocefalo e la spina bifida ha organizzato un convegno il 23 novembre per coinvolgere le famiglie e i portatori di spina bifida, una grave malformazione del tubo neurale, che coinvolge il midollo spinale, cervello, cervelletto, tronco e strutture adiacenti (meningi, vertebre, muscoli, legamenti) del feto.

Antidolorifici in gravidanza causa di spina bifida?

L’assunzione di medicinali ed antidolorifici in gravidanza è sconsigliata da tempo. Confermando questo assunto una ricerca dell’Università di Boston ha mostrato come utilizzare questi farmaci nel primo periodo della gestazione aumenti la possibilità di causare lo sviluppo della spina bifida nei bambini.

Bambini affetti da bifida, un aiuto dallo sport

La spina bifida è una malformazione genetica della colonna vertebrale causata da un difetto di chiusura del tubo neurale durante le prime settimane dal concepimento. Quest’anomalia genetica, purtroppo incurabile, può essere prevenuta con l’assunzione di acido folico prima e durante la gravidanza. Per il bambino, la spina bifida comporta disabilità motorie gravi (paralisi degli arti inferiori, incontinenza della vescica, ritardo psicomotorio e deformità scheletriche), tuttavia lo sport può contribuire alla conquista dell’autonomia e al miglioramento della vita quotidiana.

Mielomeningocele

Mielomeningocele

Il mielomeningocele è un difetto di nascita in cui la spina dorsale ed il canale spinale non si chiudono prima della nascita. La condizione è un tipo di spina bifida.

CAUSE: Normalmente, durante il primo mese di gravidanza, i due lati della colonna vertebrale si uniscono per coprire il midollo spinale, i nervi spinali e le meningi. La spina bifida si riferisce a qualsiasi difetto di nascita che riguarda la chiusura incompleta della colonna vertebrale.

Acido folico: confermata l’importanza in gravidanza e non solo

L’acido folico o vitamina B9 è una sostanza molto importante in gravidanza per la prevenzione di alcuni difetti congeniti del tubo neurale che si sviluppano nel primo mese dopo il concepimento. L’incidenza in Italia è di un caso ogni 1000 gravidanze. Troppi se si pensa che per evitarli basterebbe l’assunzione quotidiana di 400 microgrammi al giorno di acido folico. Lo sanno bene le donne che hanno avuto o stanno per avere dei bambini, quanto questo integratore sia importante. Eppure non sanno che l’organismo dovrebbe già esserne completo prima della gravidanza stessa, vista la precocità dello sviluppo dei difetti.

Spina bifida

Spina bifida

La spina bifida è un malfunzionamento della spina dorsale. Ci sono 33 vertebre della colonna vertebrale, se una o più di queste non si formano bene all’inizio della gravidanza, i nervi della colonna vertebrale possono non essere adeguatamente protetti, con conseguente danno del sistema nervoso centrale.

Questi danni possono provocare difficoltà di movimento e problemi alla vescica e all’intestino. Nei casi più gravi può portare alla paralisi al di sotto della parte interessata della colonna vertebrale. Le perturbazioni del sistema nervoso dipendono da quanto in alto nella colonna vertebrale si trova il problema e da quanto il midollo spinale riesce a funzionare.

CAUSE: La causa della spina bifida è sconosciuta, ma si pensa sia il risultato di una combinazione di fattori genetici e ambientali. Difetti nel gene LPP1 sono stati recentemente individuati come fattori che contribuiscono ad una forma grave della malattia. Una coppia con un figlio affetto ha una possibilità su 25 che anche un altro figlio ne sia affetto, ed una persona interessata ha una possibilità su 25 di generare un figlio affetto dalla stessa malattia.

Spina bifida, vantaggi dell’intervento intrauterino

Operata a sole ventiquattro settimane dal concepimento per eliminare prima della nascita una malformazione al midollo spinale che ne avrebbe compromesso la facoltà di camminare. E’ successo a una bambina friuliana, sottoposta ad un delicato intervento intrauterino all’ospedale pediatrico Irccs Burlo Garofolo di Trieste.

Un’équipe di chirurghi italiani in collaborazione con un gruppo di colleghi spagnoli dell’ospedale Vill d’Hebron di Barcellona, ha eseguito lo straordinario intervento, il primo nel suo genere in Italia, il secondo in tutta Europa. L’operazione è avvenuta nel mese di agosto, ma è stato mantenuto il riserbo fino alla nascita della bambina, che è finalmente venuta al mondo senza dover affrontare, appena nata, le difficoltà di una così grave condizione.

I folati, indispensabili all’alba della vita

Uno dei capitoli più chiari dell’azione dei folati sulla salute umana è l’azione preventiva che essi esercitano sui difetti del tubo neurale, l’insieme cioè di cervello e midollo spinale, che si forma nella vita embrionale. Un difetto di questa Importante struttura anatomica significa che la fusione dei sistema nervoso centrale non avviene correttamente e che le due parti che lo compongono rimangono separate in parte o del tutto.

Le conseguenze sono drammatiche: dai danni al cranio all’assenza totale o parziale dei cervello, sino alla ben nota spina bifida che può esser chiusa o aperta, il che implica la fuoriuscita di tessuto nervoso con gravi disabilità per il neonato. Soggetti a rischio sono individui che hanno già avuto un figlio con lo stesso difetto, donne con anemia macrocitica, diabete, epilessia, malattie croniche e alti livelli di omocisteina nel sangue.

Spina bifida: futuri papà, preparatevi come le mamme!

E’ risaputo che per le donne che vogliono mettere al mondo dei figli o che sono già in attesa è importante assumere verdure a foglia, uova e legumi, cioè quelle sostanze che contengono acido folico. Questo acido protegge la futura creatura dalla possibilità di nascere con la spina bifida. La spina bifida è una delle maggiori cause d’invalidità nei bambini. Ne sono affetti circa 1 bambino su 1000 e si conoscono come “idrocefali”. In generali si può dire che i bambini affetti da spina bifida soffrono di malformazioni cerebrali e anomalie ossee che si localizzano nella colonna vertebrale.