Ulcere all’intestino, attenzione ai farmaci antiacido

di Redazione 0

I farmaci antiacido, generalmente assunti per ridurre l’acidità di stomaco e per controllare i danni causati da altri farmaci, come i FANS, potrebbero comportare problemi gravi all’intestino e possibili ulcere. L’allarme, arriva da un gruppo di studiosi del Farncombe Family Digestive Health Research Institute presso la McMaster University, negli Usa.

Ci troviamo, perciò, di fronte ad un vero paradosso della medicina. Gli antiacido, infatti, pur essendo degli inibitori della pompa protonica (un gruppo di molecole in grado di ridurre l’acidità dei succhi gastrici per 18-24 ore), possono aggravare le ulcere all’intestino tenue, con danni anche irreversibili. La notizia è preoccupante, soprattutto se si considera che l’uso di questo genere di farmaci viene consigliato non solo per evitare che i medicinali antinfiammatori non steroidei (FANS) provochino eventuali danni allo stomaco, ma anche nella terapia del reflusso gastroesofageo e per alleviare i disturbi causati dalla cattiva digestione.

Tuttavia, i farmaci antiacido potrebbero interagire con le ulcere che diventerebbero persino più pericolose e difficili da trattare, come avverte anche John Wallace, direttore dell’Istituto Farncombe e professore di medicina della Scuola di medicina Michael G. Degroote, presso la McMaster.

Come suggeriscono i risultati della ricerca, pubblicati sulla rivista “Gastroenterology”, perciò, occorre fare molta attenzione ai farmaci antiacido, poiché possono causare problemi anche seri all’intestino, nonostante la loro funzione sia quella di proteggere lo stomaco. Va detto, tuttavia, che, in caso di iperacidità gastrica, uno stile di vita equilibrato e un corretto regime alimentare limitano di molto tali fenomeni. Qualora i sintomi dell’acidità persistano, nonostante la correzione delle abitudini alimentari e dello stile di vita, sarebbe opportuno considerare la possibile presenza di Helicobacter Pylori, un batterio che colpisce lo stomaco ed è a volte la causa dell’iperacidità.

Articoli correlati:

Bruciore di stomaco, colpisce il 20% degli italiani
Reflusso gastroesofageo, rimedi naturali e farmaci per la cura
Intestino irritato, colite ulcerosa, morbo di Crohn e diverticoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>