Tumore al polmone, Afatinib nuovo farmaco per la cura

di Redazione 1

C’è un nuovo farmaco per la cura del tumore al polmone: si tratta dell’Afatinib che ha ricevuto la rimborsabilità dalla Agenzia Italiana del Farmaco. Grazie agli studi clinici fino a qui eseguiti si è visto che questo medicinale risulta essere particolarmente indicato per coloro che sono affetti da carcinoma polmonare non a piccole cellule, localmente avanzato o metastatico con mutazione del recettore del fattore di crescita dell’epidermide (EGFR).

L’Afatinib agisce direttamente su su EGFR e su quei ricettori che generano una crescita rapida e veloce nella crescita dei tumori in generale e anche del tumore ai polmoni. Afatinib, che già nel settembre 2013 aveva ottenuto l’autorizzazione all’immissione in commercio da parte della Commissione Europea, sarebbe dunque adatto per curare i pazienti con carcinoma polmonare perché capace di ritardare la progressione della malattia in modo efficace.

7 CAMPANELLI D’ALLARME DEL TUMORE AL POLMONE

Ma non solo, perché questo farmaco migliorerebbe anche i sintomi legati al carcinoma polmonare, quindi soprattutto dispnea (difficoltà a respirare), tosse e dolore toracico. I dati relativi alla efficacia di Afatinib sono stati pubblicati di recente su The Lancet Oncology: si è visto di come i pazienti affetti da tumore al polmone che erano stati curati con Afatinib siano vissuti più di un anno in più rispetto a coloro che invece si sono sottoposti al classico e più utilizzato trattamento di chemioterapia. Ecco cosa ha dichiarato Anna Maria Porrini, Presidente di Boehringer Ingelheim Italia:

Forti della nostra competenza ed eccellenza scientifica nei campi della medicina polmonare e cardiovascolare, […] abbiamo intrapreso un importante programma di ricerca per sviluppare una gamma di terapie target oncologiche innovative dirette contro diversi tumori solidi ed ematologici, operando in stretta collaborazione con la comunità scientifica italiana e internazionale e numerosi centri oncologici di riferimento a livello mondiale. Afatinib è il nostro primo farmaco in quest’area terapeutica ad essere introdotto nella pratica clinica e amplierà il panorama terapeutico per il trattamento del carcinoma polmonare, cambiando profondamente la storia naturale della patologia

Photo Credits | Ivelin Radkov / Shutterstock.com

Commenti (1)

  1. che pena assoluta, dopo 50 anni che son li’ chini che ricercano, si vantano di aver trovato l’ennesimo veleno che allunga la vita di 1 anno. Quindi anzichè crepare dopo 1 anno crepi dopo 2. Orco boia, devono proprio essere dei genii

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>