Adenocarcinoma endometroide ed asportazione utero

Richiesta di Consulto Medico su adenocarcinoma endometroide ed asportazione utero
Il mio caso è stato per 10 anni definito un “Adenomioma polipoide atipico dell’endometrio e pregressa iperplasia endometriale complessa senza atipia.” Solo nell’ultima isteroscopia risalente al 17\10\2016 il referto dice: “Endometrio in terapia ormonale con estesa trasformazione deciduale e residua lesione endometriale di basso grado compatibile con iperplasia atipica\adenocarcinoma endmetroide estremamente ben differenziato. Le atipie consistono in aree di scarsa responsività all’ormone con stroma e ghiandole irregolarmente proliferative aree papillifere con aspetti ipersecretivi ed atipica cellulare ed isolata ghiandola cibriforme, inoltre in 2 frammenti ghiandole lievemente atipiche sono irregolarmente distribuite nel miometrio.”  Mi consigliano di togliere utero e tube. Se voglio posso tenere le ovaie. Togliere l’utero è una cosa importante e non so che impatto possa avere sul corpo e che rischi\conseguenze. Vorrei capire meglio. Grazie

Qual è la differenza tra carcinoma ed adenocarcinoma?

Qual è la differenza tra carcinoma ed adenocarcinoma? Molto spesso si tende a fare confusione tra le due definizioni che invece riportano a due differenti tipologie di tumore. Cerchiamo allora di capire quali sono le caratteristiche del carcinoma e quali quelle dell’adenocarcinoma per evitare di confonderli, cosa che accade molto spesso.

Chemioterapia, se non si può fare subito, oncologo risponde

Richiesta di Consulto Medico su chemioterapia

Buongiorno,a mio fratello è stato diagnosticato un adenocarcinoma alla testa del pancreas avanzato e poiche’ c’è coinvolgimento della vena mesenterica superiore, ci hanno detto che per ora è inoperabile. Se sara’ efficace la chemioterapia verra’ operato piu’ avanti. Purtroppo non si puo’ iniziare subito con la chemio a causa di altri disturbi che ha mio fratello. E’ rischiosa questa attesa? Leggo che questo tipo di tumore si sviluppa rapidamente. Sono molto in ansia . La ringrazio in anticipo per la risposta. Saluti.

Adenocarcinoma infiltrante del cieco (colon) quale cura?

Richiesta di Consulto Medico su adenocarcinoma infiltrante al cieco
Buongiorno dottore innanzitutto la ringrazio anticipatamente per le informazioni che mi dara’!io le scrivo per avere un consulto sul caso di mia madre, una donna di 58 anni, che fino ad un mese fa era sana come un pesce!! Poi a causa di un dolore al fianco destro, ci siamo recati al pronto soccorso e dopo svariati esami venne ricoverata per sospetto di importante infezione vicino all appendice!!la mattina seguente a seguito di una visita da parte del primario della chirurgia, fu operata d’ urgenza!!Venne asportata una voluminosa massa situata nel cieco!!…….

 

Adenocarcinoma mammella, quali cure?

Richiesta di Consulto Medico
Buona sera! Scrivo per una donna 77enne. Dati mammografici per mastopatia bilaterale. Tessuto ghiandolare in secondo piano per l’ascella,  linfonodo allargato nel fitto cavo ascellare destra con un diametro di 25 mm. Il 2015/07/12 è stata fatta operazione a destra nell’ascella con escissione del pacchetto fuso di linfonodi ascellari del primo livello. Risultato istologico: linfonodi con metastasi da carcinoma duttale invasivo bassa differenziazione. ……..

 

Adenocarcinoma gastrico inoperabile?

Richiesta di Consulto Medico
Salve, a mio fratello e’ stato diagnosticato un tumore gastrico nella piccola curvatura con piu di 7 linfonodi interessati..grado T3N3MO. Ha fatto già 3 cicli di chemioterapia e la Pet e’ prevista a meta’ gennaio.. ma i medici dicono che è in gran parte  inoperabile..ho sentito di casi del genere operati con gastrectomia totale..perche’ a mio fratello non vogliono operarlo?? Un consiglio grazie mille.

Recidiva adenocarcinoma con metastasi, quali cure?

Richiesta di Consulto Medico
Buonasera Dr. ringrazio in anticipo per la disponibilità che mi dedicherete. Il mio papà ( 21/05/1950) è stato operato 2 anni fa di un adenocarcinoma della giunzione esofago gastrica di tipo tubolare scarsamente differenziato ( G3) infiltrante l’avventizia dell’esofago e la tonica sottosierosa dello stomaco insorta su mucosa esofagea. Esame istologico PT3 N2 . Eseguita anche chemioterapia per i linfonodi infiltrati………

Adenocarcinoma stomaco con noduli al peritoneo

Richiesta di Consulto Medico
A mio padre è stato diagnosticato un adenocarcinoma allo stomaco, è stato operato in data02/10/2015 senza togliere il carcinoma poiché vi erano dei noduli al peritoneo , è stata effettuata solo una digiunostomia. Esame istologico estemporaneo: A nodulo mesentere digiunale. B noduli mesentere ileale. Notizie cliniche: K gastrico Diagnosi: A-B frammento di tessuto fibro-adiposo sede di infiltrazione di adenocarcinoma CDX2+,CK7+,CK20-, compatibile con origine gastrica. Volevo chiedere un Vs. parere. In attesa di una Vs. risposta porgo cordiali saluti.

 

Tumore al colon con metastasi, chemioterapia utile?

Richiesta di Consulto Medico
Buongiorno e anticipatamente grazie. A mia madre, 58 anni, è stato diagnosticato un tumore al colon esteso all’utero ed a Dicembre 2014 ha subito un intervento di asportazione di utero e ovaie e parte del colon, purtroppo non è stato possibile rimuovere chiururgicamente tutte le metastasi seppur con la rassicurazione del chirurgo che una buona chemioterapia avrebbe sanato il tutto. L’esame isologico ha evidenziato: DIAGNOSI: Adenocarcinoma moderatamente differenziato (G2) ed ulcerato del grosso intestino con associata differenziazione muginosa…………………..

Adenocarcinoma pancreas moderatamente differenziato, quali terapie?

Richiesta di Consulto Medico
Gent.mo Dott. Pastore, Le scrivo per conto di mio padre, avente 67 anni, per capire se ci possono essere spazi di manovra nella situazione che si è venuta a creare da qualche mese a questa parte. Puntualizzo che mio padre nel 1989 è stato sottoposto a gastrectomia totale per LNH e dal settembre 2013 esegue un’ alimentazione parenterale domiciliare per malnutrizione severa, pesando attualmente 44 Kg circa. Di seguito Le riporto in sintesi le vicissitudini che hanno caratterizzato la vita di mio padre negli ultimi mesi, a seguito della malattia scoperta, per aiutarLa ad avere nel miglior modo possibile un quadro clinico chiaro e dettagliato. ……

Adenocarcinoma al colon e metastasi fegato, quale cura?

Richiesta di Consulto Medico
Gentile Dottore, mia madre, 79 anni, è stata operata 5 mesi fa per adenocarcinoma moderatamente differenziato al colon pT4N0(emicolectomia). Ora, dopo biopsia, è stata evidenziata una metastasi al fegato compatibile con primitività, già riscontrata con RMN al III e IV segmento (13 mm). Le è stata prospettata chemio con Folfox6 per 6 cicli, poi Tac ed eventuale altro intervento chirurgico. Le chiedo se non ci sia un’altra possibilità di cura: termoablazione, terapia con pastiglie e non catetere… Mi preoccupa il fatto che starà peggio di adesso (ora non ha malesseri). Grazie per la Sua attenzione e disponibilità.

 

Adenocarcinoma polmone con metastasi, aspettative di vita?

Richiesta di Consulto Medico
“Salve dottore, a mio fratello hanno diagnosticato un adenocarcinoma partito dai polmoni e che ha interessato il pericardio e ci sono localizzazioni in sede linfonodale ( mediastinico centrale ed ilare omolaterale) e osteomidollare ( tratto paravertebrale della VIII COSTA SX) A seguito TC e RMN cervello compaiono localizzazioni secondarieCEA9.38 CA 125 405.5 CA15.3 131.4 In attesa esito mutazioni viene ipotizzata la chemio in 4 cicli più radioterapia al cervello La guarigione dicono non sia possibile, le aspettative di vita sembrano ridotte, abbiamo speranze o dobbiamo smettere di illuderci e affrontare la cruda realtà ? Mio fratello ha 4 figli e un azienda da dirigere ed io vorrei poterlo aiutare… Cosa posso fare? Grazie per la sua disponibiltà”

 

 

Adenocarcinoma pancreas, quali terapie? Oncologo risponde

Richiesta di Consulto Medico

Tipo di Problema adenocarcinoma pancreas
“Buonasera egregio dottore, Le scrivo per chiederLe gentilmente un parere sulla tac effettuata da mio papà pochi giorni fa. Purtroppo non sono mai riuscito a parlare personalmente e da solo né con l’oncologo che lo sta seguendo, nè con il chirurgo che lo ha operato. Le riassumo brevemente la situazione: a gennaio 2014 mio padre è stato operato di duodenocefalopancreasectomia parziale e asportato 37 linfonodi circa con tre positivi. 2 cicli di chemio folfirinox. Da novembre non è più sotto chemio; l’ultima tac riporta: in corrispondenza 4 segmento epatico si riconosce area sfumata di maggiore iperdensità di circa 18mm nel cui contesto sembrano associarsi 2 ipodensità di circa 5 mm: alterata vascolarizzazione? Sottostante lesione secondaria? Approfondire…………

Adenocarcinoma G2 infiltrante intestino, quale migliore terapia?

Richiesta di Consulto Medico
“Gentile Dott. a Mia suocera dopo una colonscopia gli hanno asportato un polipo che all’esame istologico ha avuto questo referto che ci preoccupa molto: “Istologicamente sia il polipo sia i frammenti mostrano gli aspetti di un adenocarcinoma moderatamente differenziato G2, infiltrante, presente sul margine di resezione. Un frammento compatibile con adenoma tubolare con displasia intraepiteliale di basso grado”. Ora dobbiamo decidere il da farsi e dove fare eventuale operazone chirurgica. Le chiedo quale sia il miglior protocollo da seguire Grazie”.