Gastrina alta, quali cause?

Quali sono le cause di gastrina alta? La gastrina è un ormone che viene secreto da cellule della mucosa gastrica e duodenale: serve essenzialmente a regolare l’acidità nel corso della digestione. Ecco cosa significa quando è alta.

Dolori addominali, tutte le cause che non ti aspetti

I dolori addominali, o mal di pancia, che siano al basso ventre o meno, con gonfiore oppure no, possono verificarsi a causa di numerose patologie e condizioni. Alcune di queste lievi e passeggere, altre gravi ed addirittura da considerare come emergenze. E’ dunque importante non trascurare il dolore addominale, specie se è acuto ed improvviso. Analizziamo insieme tutte le possibili cause, anche le più inaspettate!

4 proprietà dei cibi al carbone vegetale

Vi sono almeno 4 proprietà dei cibi al carbone vegetale che dovrebbero farci prendere in considerazione ogni tanto il loro consumo. Oggi insieme vedremo i più comuni: il sapore degli alimenti rimane pressoché lo stesso con l’aggiunta di alcuni benefici per la salute.

Sindrome intestino irritabile: sintomi più lievi con Kamut nella dieta

La sindrome dell’intestino irritabile è un disturbo gastrointestinale che provoca dolore addominale e causa gonfiore soprattutto se si consumano alcuni prodotti alimentari particolari, come grano e derivati del latte. Secondo un recente studio, però, la sindrome dell’intestino irritabile conosce netti miglioramenti se nella dieta viene inserito il grano khorasan KAMUT®.

Scheletro di feto ritrovato nel corpo di una donna dopo 35 anni

Ha fatto il giro del mondo il caso di Jyoti Kumar, una donna indiana di 62 anni che, a distanza di 35 anni dalla gravidanza, ha fatto un’amara scoperta: le è stata infatti riscontrata nell’addome la presenza di resti del feto che lei stessa pensava di avere perso nel lontano 1978, in seguito a un aborto.

Dolori addominali: cause e terapie

Dolori addominali. Chi almeno una volta nella vita non li ha provati? Sono molto frequenti (spesso e per fortuna passeggeri), perché effettivamente l’addome è un’area piuttosto vasta dell’organismo, che comprende numerosi organi e muscoli. Al termine “addome” ( o pancia) corrisponde un’area anatomica che va frontalmente dalle costole fino all’osso pelvico, mentre lateralmente si estende su ambedue i fianchi.

Aria nella pancia dopo mangiato e dolori? E’ meteorismo: i consigli

Se dopo mangiato cominciate a soffrire di mal di pancia e la sentite gonfia di aria, sappiate che siete sotto l’influsso del meteorismo (ovvero eccesso di gas nell’intestino e nello stomaco) e/o della cosiddetta aerofagia, ovvero quel disturbo che si manifesta quando si è “ingerita troppa aria”, cosa che capita ad esempio quando si mangia velocemente. Non siamo in presenza di una malattia grave, ma i dolori possono essere molto forti ed il contesto generale socialmente imbarazzante se non si può trovare il modo di espellere l’aria. In taluni casi l’aria invece si blocca nell’intestino ed i dolori si fanno più intensi e difficili da superare.

Pseudo-ostruzione intestinale primaria

Pseudo-ostruzione intestinale primaria

La pseudo-ostruzione intestinale primaria è una condizione in cui ci sono sintomi di ostruzione intestinale senza alcun segno fisico di blocco.

CAUSE: Nella pseudo-ostruzione intestinale primaria, gli intestini, piccolo o grande, perdono la loro capacità di contrarre e spingere il cibo, le feci e l’aria attraverso il tratto gastrointestinale. La condizione si può verificare improvvisamente (acuta) o nel tempo (cronica). Essa può verificarsi a qualsiasi età, ma è più comune nei bambini e negli anziani. Poiché la causa è sconosciuta, è chiamata anche pseudo-ostruzione intestinale idiopatica (significa che si verifica senza ragione).

Celiachia, attenzione al tumore intestinale

La celiachia è una malattia autoimmune con forte componente ereditaria. Il rivestimento del duodeno viene danneggiato quando entra in contatto con il glutine contenuto nel grano ed i cereali come orzo, segale ed avena. Sono molte le cause sulle quali si è disquisito poste ad origine di questa malattia: ciò che si conosce per certo sono i suoi effetti.

Questa particolare intolleranza porta infatti i villi intestinali, destinati dal nostro corpo all’assorbimento di sostanze nutritive, ad appiattirsi ed a non assorbire adeguatamente i principi essenziali.