Visita medica sportiva, in cosa consiste

In cosa consiste la visita medica sportiva? Quali sono gli esami ai quali si viene sottoposti? Generalmente questo tipo di visita è necessaria per il rilascio dell’idoneità alla pratica sportiva agonistica e per questo motivo è generalmente richiesta dal Presidente della Società di appartenenza dell’atleta, secondo regolamento.

Elettrocardiogramma portatile per diagnosi veloci

Un elettrocardiogramma portatile in grado di condividere i propri dati tramite il cloud per una consultazione facile da parte di specialisti, verrà presentato il prossimo 15 aprile presso Cosmofarma Exhibition 2016, evento europeo di rilievo nel settore della farmacia.

Quali e quanti controlli medici vengono fatti agli sportivi professionisti?

Negli ultimi tempi si è assistito a diverse morti inspiegabili di giocatori di pallavolo e di calcio in campo. Decessi improvvisi che hanno portato a pensare che forse la situazione non sia monitorata abbastanza. Morosini, Bovolenta, e lo stesso Antonio Cassano fortunatamente guarito, ci pongono nella situazione di voler conoscere di più in merito ai controlli che ogni sportivo deve sostenere per intraprendere la professione.

Cerotto elettronico per diagnosi, esami e cure

Cerotto elettronico per effettuare diagnosi ed esami a distanza? Ora è realtà. E’ sottile come un capello, è resistente all’acqua ed è in grado di aderire perfettamente alla pelle in modo tale da trasmettere tutte le informazioni necessarie ad un computer semplicemente stando a contatto con l’epidermide delle persone. L’innovativa invenzione è stata presentata recentemente presso la conferenza annuale dell’American Chemical Society in corso a San Diego, negli Stati Uniti.

Inventato specchio “magico” che ti dice come stai

Con la tecnologia moderna le trovate da favola non sono più così fantascientifiche. E così se la strega delle fiabe aveva lo “specchio delle sue brame”, un giorno ognuno di noi potrebbe avere uno specchio-medico che di magico ha ben poco, e che magari non dirà chi è la più bella del reame, ma almeno ti farà sapere se hai una brutta cera.

E’ quanto sono riusciti a fare i ricercatori del Mit di Boston che hanno inventato un apparecchio, integrato in uno specchio, in grado di effettuare alcune diagnosi tra cui ritmo cardiaco e concentrazione di ossigeno nel sangue. All’apparenza è un normalissimo specchio. Questa forma è servita per poter “attirare” i pazienti che vogliono controllare il proprio aspetto senza la reticenza che molti hanno nel sottoporsi ad esami come l’elettrocardiogramma. Ma mentre si aggiustano e notano le imperfezioni, lo specchio emette la diagnosi.

Sindrome del QT lungo

Sindrome del QT lungo

La sindrome del QT lungo è una malattia del sistema elettrico del cuore. Un elettrocardiogramma è una registrazione dell’attività elettrica del cuore. L’intervallo QT è una misura dell’elettrocardiogramma che comprende l’attività elettrica nelle camere del cuore chiamate ventricoli, che pompano il sangue in tutto il corpo. Nella sindrome del QT lungo, la durata della ripolarizzazione (o la ricarica del sistema elettrico dopo ogni battito cardiaco) è più lunga del normale.

Ciò può comportare una ritmo cardiaco molto veloce e anormale (aritmia), noto come torsioni di punta. Quando questo ritmo si verifica, il sangue non viene pompato dal cuore e il cervello diventa rapidamente deossigenato, causando la perdita improvvisa di coscienza (sincope) e in alcuni casi morte improvvisa.

CAUSE: Diversi problemi genetici possono causare la circostanza. Ma mentre l’anomalia genetica è stata identificata in alcuni casi, in altri il gene difettoso è ancora da scoprire.

L’elettrocardiogramma a casa, Heart Guard, un sistema d’allarme per il cuore

Le malattie cardiache rappresentano la prima causa di mortalità in Europa. La diagnosi precoce si rivela dunque di fondamentale importanza per scongiurare fatali conseguenze di anomalie non riscontrate tempestivamente per l’intervento.
Spesso però i controlli periodici lasciano passare troppo tempo tra una visita e l’altra e rimandare il check-up non fa che aumentare il rischio di essere colti impreparati da attacchi cardiaci improvvisi.

La tecnologia viene in aiuto dei più restii al controllo medico frequente o semplicemente a chi è particolarmente attento alle proprie condizioni di salute, brevettando Heart Guard, un dispositivo capace di monitorare la frequenza cardiaca e il corretto funzionamento del cuore direttamente senza spostarsi da casa.

Quando le emicranie dipendono dal buco

Nessun disturbo è così frequente come il mal di testa. Ma pochi sanno che la cefalea, soprattutto nella sua forma più fastidiosa, la cosiddetta emicrania, può essere direttamente collegata ad una malformazione del cuore. Esiste una anomalia congenita in cui le due camere atriali comunicano tra loro attraverso una piccola apertura ovale: questa malformazione cardiaca è la più frequente tra le cardiopatie congenite e assunse diverse denominazioni: difetto interatriale, comunicazione interatriale o anche pervietà del forarne ovale.

Questa apertura centrale rimane pervia perché non viene occlusa da un lembo a valvola, come avviene invece nel soggetto normale. Si tratta di una anomalia che è necessaria durante la vita fetale dove assicura la circolazione del sangue prima che incomincino a funzionare i polmoni. Dopo la nascita il lembo si accolla al foro e lo occlude, contribuendo a formare la parete divisoria o “setto” che mantiene separati i due atri.