Come vincere la paura dei ragni grazie alla tecnologia

Avete paura dei ragni? Non temete non siete i soli. L’aracnofobia è più diffusa di ciò che si creda e colpisce uomini e donne indistintamente. C’è chi sta lavorando per abbattere tale paura nella popolazione sfruttando la tecnologia avanzata. I ricercatori dell’Hit (Human interface Technology, N.d.R.) dell’Università di Canterbury in Nuova Zelanda hanno deciso di utilizzare in tal senso la realtà aumentata.

Conosciamo l’agorafobia ed il software Vepda che aiuta a sconfiggerla

L’agorafobia (dal greco αγορά, “piazza“) viene spesso associata, proprio a causa dell’etimologia della parola, con la paura degli spazi aperti.
In realtà si tratta di una situazione di disagio che colpisce gli individui nel momento in cui si trovano lontano dagli ambienti familiari.

L’ansia si accresce quando non ci sono vie di uscita immediate verso un luogo considerato sicuro, solitamente identificato con la propria abitazione.

Ansia anticipatoria: è una fortuna solo per i broker!

Il cuore inizia a battere più forte, sudiamo freddo, ed una sensazione di pesantezza ci preme sul torace, tutti sintomi che fanno capo ad un solo nome: ansia.

Le forme che l’ansia può assumere sono tante, forse troppe per poterle elencare tutte, poichè sotto questa parola si nascondono anche fobie e comportamenti ansiogeni che derivano dalle cause più disparate: paura di volare, terrore di parlare in pubblico, ribrezzo smisurato per gli insetti, senso di claustrofobia in ascensore.

Dismorfofobia, ovvero vedersi brutti e preoccuparsene troppo

La dismorfofobia (dal greco dis – morphé, forma distorta e phobos, timore) è uno specifico tipo di fobia che nasce da una visione distorta del proprio aspetto fisico, innescata da un’eccessiva ed ossessiva preoccupazione della propria esteriorità.
Nei soggetti colpiti provoca un forte stress emozionale e non pochi problemi a relazionarsi. Spesso la paura di non piacere e la scarsa autostima portano all’isolamento sociale e ad una profonda chiusura in sè stessi e nelle proprie insicurezze.
Le persone affette da dismorfofobia sviluppano comportamenti fobico-ossessivi altamente rischiosi per la salute psico-fisica, sfociando in anoressia e bulimia in più di un caso.
Ad esserne maggiormente colpiti gli adolescenti, sia maschi che femmine, in cui è basso il livello di autostima e la sicurezza di sè.

Come superare la paura di volare

L’aereofobia, la paura di volare, è una delle fobie più comuni ma, fortunatamente, è anche una di quelle più facili da superare.
I sintomi manifesti dell’ ansia da volo iniziano a palesarsi già pochi giorni prima della partenza, e si intensificano gradualmente man mano che si avvicina la data prevista per il volo.

L’aerofobia si esprime somaticamente con nausea, mani sudate, tachicardia, senso di costrizione al petto, respiro affannoso, mentre a livello psicologico si può avvertire la sensazione di un disastro incombente, cattivi pensieri e presagi di catastrofi. Nei casi più gravi si possono verificare dei veri e propri attacchi di panico.
Dietro la paura di volare e in generale in tutte le fobie, si nasconde il meccanismo che la nostra mente utilizza per gestire l’ansia.