Helicobacter pylori, nuovo farmaco efficace

Arriva contro l’Helicobacter pylori, batterio noto per essere una delle principali cause di ulcera allo stomaco, un nuovo farmaco per il trattamento dei pazienti che ne sono affetti: una soluzione efficace a base di bismuto subcitrato potassio, metronidazolo e tetraciclina.

Google 2015, i fatti di salute più cercati

I fatti di salute più cercati su Google nel 2015 sono ancora una volta le malattie più comuni che colpiscono l’uomo o che nel corso di questi 12 mesi hanno conquistato loro malgrado rilevanza nella cronaca.

6 effetti collaterali comuni dell’aspirina

Di recente alcuni studi hanno individuato nell’aspirina proprietà anti-tumorali: in attesa di capire quanto possano essere veritieri i risultati di queste ricerche, occupiamoci invece di comprendere quali siano gli effetti collaterali più comuni di questo farmaco che viene spesso usato per la cura di raffreddore, influenza, mal di testa.

5 effetti collaterali più comuni dell’Aulin

L’Aulin è uno dei farmaci antinfiammatori a base di nimesulide più utilizzati anche se oggi, rispetto al passato, c’è maggiore attenzione rispetto a questo medicinale a causa di alcuni effetti collaterali riscontrati nei pazienti che hanno indotto gli organi di controllo sanitari a livello europeo a limitare l’accesso al farmaco (in Italia per esempio l’Aulin richiede oggi ricetta medica non ripetibile mentre Spagna, Finlandia, Irlanda e Belgio lo hanno ritirato dal commercio). Quali sono i 5 sintomi effetti collaterali più comuni in chi lo assume?

5 motivi per mangiare le banane (FOTO)

Se il 27 agosto si celebra la National Banana Lovers Day, ovvero la giornata di coloro che amano le banane, un motivo ci sarà: questo frutto giallo ha infatti notevoli proprietà benefiche ed è per questo che va inserito di diritto in una dieta bilanciata. Possiamo individuare 5 motivi per mangiare banane: quali?

Gastrite, la cura passa attraverso more e lamponi?

Gastrite? La cura potrebbe passare attraverso il consumo di lamponi e more. E più nello specifico in 150 gr di questi frutti rossi mangiati quotidianamente. Lo studio, pubblicato dalla rivista di settore Plos One è stato condotto dai ricercatori dell’Università di Milano e dalla Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige.

Gastrite e ulcera: attenzione alla primavera

Se soffrite di gastrite ed ulcera, la primavera potrebbe non portare solo sole e temperature miti: potrebbe essere la causa di una recrudescenza delle vostre patologie. Il perché? Tutta colpa dell’Helycobacter pylori che approfitta dello stress, seppure inconscio, che il nostro organismo soffre con il cambiamento di stagione.

Nux vomica: posologia, sintomi e indicazioni

La Nux vomica (anche detta Noce vomica) è un rimedio omeopatico consigliato in caso di stress, mal di testa e nervosismo, ma anche contro i problemi di digestione legati ad un sovraccarico emotivo e a uno stile di vita sregolato. La Nux vomica si ottiene dalla tintura dei semi del frutto della pianta omonima, prima essiccati e poi polverizzati, e dalle successive diluizioni/dinamizzazioni in soluzione idroalcolica. Agisce soprattutto sul sistema nervoso (centrale e periferico) e sull’apparato digerente (fegato in primis). Vediamo insieme qual è la posologia e le indicazioni d’uso.

Rimedi naturali contro la gastrite

La gastrite è un disturbo che colpisce fino al 90% degli italiani ed è un’infiammazione della mucosa gastrica. Tra le prime cause, spicca sicuramente l’alimentazione errata. Nonostante provochi bruciori persistenti e dolorosi, acidità e crampi allo stomaco, si tende a sottovalutare la sua portata, tanto che, chi ne soffre, ritenendo sopportabili e di poco conto questi disturbi, finisce per far cronicizzare la malattia.

Gastrite, i rimedi omeopatici per alleviare i sintomi

La gastrite colpisce circa il 35% della popolazione italiana, soprattutto dopo i 40 anni, ma inizia ad essere più frequente anche tra i più giovani, compromettendo la qualità della vita. Per fortuna non mancano i rimedi omeopatici per alleviare i sintomi più comuni, come il classico bruciore di stomaco.

Tarassaco, i rimedi naturali per depurarsi

Il tarassaco è una pianta molto nota per le sue proprietà depurative, appartenente alla famiglia delle Asteracee. E’ facilmente riconoscibile per le sue infiorescenze di colore giallo intenso che si chiudono quando sopraggiunge il crepuscolo e si riaprono al ritorno della luce.

Attenzione al pesce crudo, è rischio anisakis

Mangiare pesce crudo mette a rischio di contrarre l’anisakis, un parassita appartenente alla stessa famiglia degli ascaridi, i vermi tipici dell’infanzia che vengono trasmessi nelle comunità. Allo stadio adulto, albergano nei mammiferi marini (ospite abituale), mentre le larve possono trovarsi nelle carni dei pesci ed accidentalmente parassitare anche l’uomo (ospite accidentale) attraverso l’ingestione di pesce crudo o poco cotto contaminato. L’anisakis è visibile ad occhio nudo anche se occorre particolare attenzione per individuarlo essendo molto sottile ed arrotolato su se stesso: è bianco-rosato, facilmente confondibile col colore delle carni.

Colonna vertebrale: cos’è la chiropratica e a che serve

La chiropratica è una delle tecniche di medicina naturale più diffusa al mondo. La sua impostazione decisamente olistica, vede l’essere umano nel suo insieme: un unicum tra mente, corpo e spirito. In particolare parte da un semplice presupposto: alterazioni del normale allineamento vertebrale possono condurre a disturbi del sistema nervoso ed endocrino. La chiropratica nasce nel 1895 a Davenport, nell’Iowa, da un’intuizione di Daniel David Palmer.

Nel giro di poco tempo è diventata una scienza, un’arte medica (è la terza professione sanitaria più praticata negli Stati Uniti). Ma vediamo nel dettaglio: il midollo spinale che si trova all’interno delle vertebre (dunque  lungo la colonna vertebrale), rappresenta la principale via di comunicazione del nostro sistema nervoso. Da qui infatti fuoriescono i nervi che “trasportano” messaggi al resto dell’organismo. Se c’è un problema in questa zona, si presentano disturbi e sintomi di varia natura.

Helicobacter pylori: in arrivo una nuova terapia

Dall’Università Cattolica di Roma arrivano importanti novità per combattere l’Helicobacter Pylori. Vi spieghiamo di cosa si tratta. Vi abbiamo già parlato dell’Helicobacter pylori (qui) un batterio che colonizza abitualmente le nostre mucose intestinali e che provoca gastrite, acidità, bruciore, ma anche ulcere pericolose e tumore allo stomaco se trascurato.

La diagnosi è semplice: si fa tramite un test del respiro o un esame delle feci, in alcuni casi è preferibile la gastroscopia, esame invasivo, ma non doloroso. Con una terapia antibiotica si può risolvere il problema nel 94% circa dei casi. Ma nel restante 6 %? Che fare? In genere si attivano nuovi cicli terapeutici dopo un antibiogramma che individua la maggiore sensibilità antibiotica e permette una cura personalizzata. Non sempre però si ottiene un successo ed i ricercatori romani hanno lavorato proprio su questo gruppo.