Cattivo umore: stress da rientro o disturbi della tiroide?

E’ buona norma in questi giorni parlare di post vacation blues, ovvero quel sentimento di melanconia che si accompagna a cattivo umore e stato d’ansia: si tratta di quella che viene definita sindrome dal rientro dalle vacanze o più semplicemente stress da rientro. Sia chiaro, non è una malattia rara e neppure pericolosa, ma in molti ne farebbero volentieri a meno, soprattutto per ciò che riguarda la causa scatenante: finiscono le vacanze ed occorre tornare al lavoro e/o alla routine quotidiana, ancora con temperature elevate e la consapevolezza di un duro e lungo inverno davanti a se.

Trigliceridi bassi: cause e sintomi dell’ipotrigliceridemia

Trigliceridi bassi, di cosa si tratta? I trigliceridi, assieme al colesterolo e ai fosfolipidi, sono dei grassi contenuti nel nostro organismo. Vengono assunti attraverso l’alimentazione e rappresentano un’importante fonte di energia. In genere a fare più paura sono i trigliceridi alti nel sangue, tuttavia anche la condizione opposta merita attenzione, poiché può essere la spia di patologie anche serie. Si parla di trigliceridi bassi o ipotrigliceridemia quando i valori sono al di sotto dei 100 mg/dl. I valori considerati normali, infatti, oscillano tra 40 e 170 mg/dl, anche se i medici consigliano di mantenere i livelli sotto i 150 mg/dl. In genere, però, si tratta di valori che si riscontrano più frequentemente nelle persone che praticano attività sportiva.

Nodulo alla tiroide: freddo, caldo, vascolarizzato, o solido, quale è la differenza?

Il nodulo alla tiroide rappresenta una serie di formazioni di varia natura che possono venirsi a creare all’interno della ghiandola. Solitamente si tratta di rigonfiamenti di diversa consistenza,  diffusi spesso nella popolazione più anziana  e con maggiore incidenza nelle donne. Le loro misure possono passare da pochi millimetri a svariati centimetri. Scopriamo insieme la differenza tra il nodulo freddo, caldo, vascolarizzato o solido.

Malattie della tiroide, sintomi e diagnosi: una settimana dedicata a prevenzione

Al via una settimana di prevenzione ed informazione circa le malattie della tiroide, in tutta Italia. Noduli alla tiroide, ipertiroidismo, ipotiroidismo, ma anche gozzo (a differenza di ciò che si può pensare è ancora relativamente frequente anche nel nostro Paese), tiroide di Hashimoto e tumori: sono solo alcuni dei problemi che possono colpire questo organo importantissimo per la salute e lo stato di benessere, in quanto deputato alla produzione di ormoni fondamentali. Sono quelli che regolano la velocità del battito cardiaco, la forza muscolare, il ciclo mestruale, tengono sotto controllo i livelli di colesterolo, e soprattutto (solo perché è la funzione più nota) controllano il metabolismo e dunque la quantità di energie che si bruciano ed il correlato peso corporeo.

Ipertiroidismo fittizio

Ipertiroidismo fittizio

L’ipertiroidismo fittizio è un livello superiore di ormoni tiroidei che si verifica prendendo troppi farmaci per l’ormone tiroideo.

CAUSE: La tiroide produce gli ormoni tiroxina (T4) e triiodotironina (T3). Nella maggior parte dei casi di ipertiroidismo, la tiroide produce troppi di questi ormoni. Tuttavia, l’ipertiroidismo può essere causato anche dal prendere troppi farmaci per l’ipotiroidismo. In questo caso si parla di ipertiroidismo fittizio. Quando questo si verifica perché la dose prescritta di terapia ormonale è troppo alta, si parla di malattia iatrogena, o ipertiroidismo “medico-indotto”.

Malattia di Graves

Malattia di Graves

La malattia di Graves, o morbo di Graves, è una malattia autoimmune che porta alla iperattività della ghiandola tiroide (ipertiroidismo).

CAUSE: La tiroide è un organo importante del sistema endocrino. Si trova nella parte anteriore del collo, appena sotto la laringe. Questa ghiandola rilascia gli ormoni tiroxina (T4) e triiodotironina (T3), che controllano il metabolismo del corpo. Il controllo del metabolismo è fondamentale per la regolazione dell’umore, del peso, e dei livelli di energia mentale e fisica.

Mara Maionchi ha la vitiligine

Quando a parlare di salute e malattie sono loro, i protagonisti dello star system, si accendono immediatamente i riflettori su patologie di cui in genere si sente parlare molto poco. Certo questo non è il caso del cancro alla gola di Michael Douglas, dal momento che i tumori sono purtroppo un argomento all’ordine del giorno vista la frequenza e l’incidenza sulla popolazione mondiale.

Più raro è invece sentir dibattere di vitiligine, una patologia dermatologica, di cui si discute in questi giorni dopo l’outing di Mara Maionchi sul settimanale Dipiù. La critica musicale di X-Factor, noto reality sui talenti emergenti della musica italiana in onda su Rai Due, ha dichiarato di essere afflitta dalla stessa malattia di cui soffriva Michael Jackson anche se, fortunatamente, non è stata colpita al viso come accadde alla pop star. Di che si tratta è presto detto.

Tiroidite silente

Tiroidite silente

La tiroidite silente è un gonfiore (infiammazione), della tiroide, in cui in una persona si alternano periodi di ipertiroidismo (tiroide troppo attiva) con altri di ipotiroidismo (tiroide poco attiva).

CAUSE: La causa di questo tipo di tiroidite è sconosciuta. La malattia colpisce le donne più spesso degli uomini. Si sviluppa di solito in un’età compresa tra i 13 e gli 80 anni.

Paralisi periodica tireotossica

Paralisi periodica tireotossica

La paralisi periodica tireotossica è una condizione in cui ci sono episodi di debolezza muscolare nelle persone con alti livelli di ormoni tiroidei (ipertiroidismo, tireotossicosi).

CAUSE: La paralisi periodica tireotossica è una condizione rara, più comunemente rilevata negli uomini asiatici. Vi è un disturbo simile, la paralisi periodica ipokaliemica, una malattia ereditaria contraria, cioè che compare in person che non hanno alti livelli di ormoni della tiroide. I fattori di rischio includono casi in famiglia di paralisi periodiche e ipertiroidismo.

Nodulo alla tiroide

Nodulo alla tiroide

Un nodulo alla tiroide, o tiroideo, è un gonfiore nella ghiandola della tiroide. Questa ghiandola è situata alla base del collo.

CAUSE: I noduli tiroidei sono crescite di cellule della ghiandola tiroide. Tali sviluppi possono essere noncancerosi (nodulo benigno) o cancerogeni (nodulo maligno). Alcuni noduli sono pieni di liquido (cisti), mentre altri sono fatti di cellule della ghiandola tiroidea. I noduli tiroidei sono più comuni nelle donne che negli uomini. Le possibilità di comparsa di un nodulo aumentano con l’età. Solo raramente i noduli tiroidei sono cancerosi.